Privacy Policy

Baricella difende il fattore Camp(o), la Vis si arrende ma segna 14 triple

by • 20 aprile 2017 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)410

Prima Divisione, Playoff – Semifinali GH, Girone C – Gara 1 

BianconeriBa – Vis Basket Ferrara 2012 81-77

 

I tabellini

Baricella: Fae 5, Donati 2, Giacomello 4, Cuoghi 13, Fantoni, Crescenti 3, Menna 5, Lenzi (K) 14, Braina, Campioni 24, Samorè 11, Cerro. All. Gualandi, 1° Ass. Villani

Vis 2012: Baraldi 7, Liboni 14, Vaianella 19, Rossi, De Palo 2, Magri 2, Tamisari 19, Amadori, Panarese (K) 11, Filieri, Dioli 3, Barcaro. All. Campi, 1° Ass. Maione

Parziali: 16-12, 34-33, 48-50

Arbitri: Rimauro V. (BO) – Merola A. (BO)

U.d.c.: Rossi G. (BO) – Curati O. (BO)

Spettatori: 100 ca.

 

20.04.2017, PalaSport, Baricella (BO) – Da una parte i lunghi che rullano come schiacciasassi (Campioni in attacco, Samorè in difesa), dall’altra Vaianella e Tamisari che bombardano il canestro bianconero: hanno la meglio le pantere di coach Gualandi, che dopo una battaglia di 40′ minuti scollinano quota 80 e battono in gara 1 una tenace Vis.

Una grande prova di carattere dei bolognesi, che difendono così il fattore campo e portano i ferraresi a giocarsi il tutto per tutto alla Tumiati (mercoledì 26 aprile, ore 21:15), per poter così pareggiare la serie e andare alla bella.

Bella è stata la partenza dei padroni di casa, con il duo Campioni-Lenzi a dare preoccupazioni ai giovani ferraresi, in difficoltà a chiudere le iniziative dei quintetti “pesanti” schierati da Gualandi. Ma la Vis non sta a guardare, e con Liboni e Vaianella riduce lo scarto a 4 punti, ricominciando nel secondo quarto a bucare la retina con più continuità.

Impressionante la statistica dei tiri da 3 punti, che dà anche misura del tipo di interpretazione del match dato dalle squadre: 1 solo canestro dai 6.75 per Baricella (Fae, nel primo quarto), mentre sono ben 14 (42 punti su 77 totali) per la giovane squadra di coach Campi, capace di restare aggrappata al match anche dopo essere sprofondata a -9 nell’ultimo quarto.

Decisiva la gestione delle rotazioni nello spot di lungo per Baricella, squadra profonda e dalle mille risorse vicino a canestro, ma con qualche incognita in più sugli esterni. i bianconeri alternano le difese (uomo e zona), e proprio nel secondo periodo arriva il break di Campioni e Cuoghi, ben innescati da un attivissimo Crescenti.

Nel terzo quarto inizia a salire di giri la fisicità della gara, e i padroni di casa riescono a non mettersi fuori partita anche quando vengono comminati una serie di antisportivi, e la tensione sale da entrambe le parti.

Campi si sgola e protesta, e la reazione dei suoi non tarda ad arrivare: Tamisari e Dioli riavvicinano la Vis, con la ciliegina di Vaianella che dà il meritato vantaggio agli ospiti, che iniziano gli ultimi 10′ di gara sul +2.

Gualandi e Villani cercano la scossa in una squadra che, al contrario di altre volte, non sembra dare segno di voler cedere all’aggressitivà avversaria, e così è: reagisce Baricella, e i primi 21 punti dell’ultimo quarto (il parziale finirà 33-27) vengono tutti da Samorè, Campioni, Lenzi e Cuoghi. A pochi minuti dal termine, con Baricella in vantaggio di 5 punti, arriva il secondo antisportivo per capitan Lenzi, che deve così abbandonare il campo per espulsione tecnica.

La Vis prende fiducia, spinta dai tifosi e da coach Campi, segnando 9 punti filati con Liboni e Tamisari, che rimettono di nuovo tutto in discussione. Donati penetra bene nell’area biancoazzurra, ma Gualandi decide poi di sostituirlo con Menna, per cercare di gestire gli ultimi possessi in assenza di coach Lenzi. Menna segna 5 punti pesantissimi dalla lunetta, protetto da un monumentale Samorè e un solidissimo Cuoghi. Tensione altissima nell’ultimo minuto di gioco, ma è proprio Menna a rubare palla sull’ultima azione ferrarese, involandosi poi nuovamente in attacco e, di conseguenza, in lunetta: 81-77 e Baricella che si porta sull’1-0, in attesa del ritorno al Palapalestre di Ferrara.

 

Lorenzo Gualandi

 

 

Iscriviti a  TimeOut Basketball e seguici su Facebook

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy