Privacy Policy
immagine alfa stelvio

ConcretaMotori Marzo 2017: Alfa Romeo Stelvio, Porsche Macan, Mercedes GLC e Kawasaki Ninja 650 2017

by • 31 marzo 2017 • ConcretaMotori, evidenza, newsComments (0)459

 

 

Alfa Romeo Stelvio

La casa del Biscione ha svelato al mondo il suo primo Suv, che prende il nome da una delle più belle ed emozionanti strade al mondo, il passo dello Stelvio.

La carrozzeria è un esercizio di stile perfettamente riuscito. Grazie ai suoi tratti sportivi la Stelvio non somiglia a nessun altro Suv; il frontale è dominato dal grande scudetto e dai fari presi in prestito dalla Giulia; la fiancata è snella e mossa su una profonda nervatura al livello delle maglie delle porte; la coda è “corta” e ben raccordata al corpo vettura.

L’abitacolo è rifinito con cura sia negli assemblaggi che nei materiali usati. Davanti si è accolti da una plancia avvolgente, dominata dall’ampio schermo del navigatore, pochi i comandi sul resto della console centrale per far sì che si abbia una linea più elegante e curata possibile, sul divano posteriore due adulti viaggiano molto comodi mentre un eventuale quinto passeggero sarebbe infastidito dall’ampio tunnel e dalle bocchette del clima; comodo e ben fatto anche il bagagliaio.

Per quanto riguarda la gamma motori, i listini attualmente disponibili sono: un 2 litri a benzina con 280 cv accoppiato alla trazione 4×4 ed al cambio automatico con 8 rapporti; un diesel 2.2 litri con 210 cv sempre abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico da 8 rapporti.

I prezzi partono 50.000 euro fino ad un massimo di 58.000 euro.

Ringraziamo Fiat Autorama Sassuolo, per la completezza delle informazioni fornite.

 

 

Porsche Macan

La Macan è la “soluzione” per la città di casa Porsche, più contenuta nelle dimensioni rispetto alla sorellona Cayenne e resa ancora più sportiva nell’aspetto.

La linea esterna nel frontale è caratterizzata dalla grande mascherina che non ha solo una funzione puramente estetica ma serve ad aumentare l’afflusso di aria per raffreddare il motore. La fiancata ha linee morbide ma che diventano marcate in corrispondenza dei passaruota, mentre la coda corta è caratterizzata dai gruppi ottici a led.

L’abitacolo è spazioso e rifinito con materiali di prima classe, come d’altronde ci si aspetta di trovare quando si sale su una Porsche. Quattro persone viaggiano molto comode, mente un eventuale quinto passeggero risulterebbe scomodo, ben rifinito anche il bagaglio che ha una capienza di 500 litri.

I motori sono all’altezza del marchio che è impresso sul davanti. L’unica pecca è l’elevato peso della vettura, colpa anche del telaio che è stato preso in “prestito” dalla vecchia Audi Q5.

I prezzi variano dai 58.000 euro fino ad un massimo di 90.000 euro pi eventuali optional.

 

Mercedes GLC

La GLC sostituisce la sorella GLK, ormai fuori produzione, con tratti morbidi e più affusolati rispetto al vecchio modello, non rinunciando però a quel tocco di sportività che distingue da sempre le Mercedes.

Dimensione da Suv media con i suoi 466 cm di lunghezza 189 cm di larghezza e i 164 di altezza, offre molto spazio a bordo, dove ci si sente coccolati dalla cura impeccabile della realizzazione degli interni e dai materiali pregiati collocati nell’abitacolo.

La plancia è dominata dall’ormai consolidato schermo multifunzione posto al centro (che equipaggia tutte le ultime autovetture di casa Mercedes). Quattro adulti viaggiano comodi con tanti  bagagli al seguito grazie a 550 litri offerti dal bagagliaio che ha una forma regolare e ben sfruttabile.

Sono presenti nel listino due motorizzazioni a benzina, un 2 litri con 211 cv e un 3 litri con 367 cv, mentre le versioni a gasolio sono spinte da un 2.1 litri con 170 o 204 Cv e da un 3 litri con 258 cv. Inoltre è presente anche una versione ibrida spinta da un 2 litri capace di erogare 320 cv – tutte le versioni sono accoppiate alla trazione 4×4.

Il prezzo di listino parte da un minimo di 48.000 euro della 220 d 4MATIC Executive – fino ad arrivare ai 71.000 euro della AMG 43 4MATIC.

 

Kawasaki Ninja 650 2017

Se siete alla ricerca di una media cilindrata facile da guidare, ma allo stesso tempo con una doppia anima in grado di portarvi un po’ più in là rispetto ai neofiti la Ninja 650 edizione 2017 è la moto che cercate. In dote Kawasaki le ha donato il nome e le forme delle sportive “verdi”, ma con un motore totalmente rinnovato.

Il propulsore appunto rimane docile fin da subito: è sempre pronto a essere controllato da chi guida; il cambio è molto preciso e, nonostante il peso non trascurabile (193 kg in ordine di marcia), permette delle entrate in curva molto precise. Bisogna immaginarla sempre come una moto tranquilla, non pronta a essere strapazzata: fatta questa precisazione la moto si comporta in maniera impeccabile, pronta a quasi tutte le esigenze.

Piccola nota finale: il cambio è estraibile e la frizione che fornisce la funzione anti-saltellamento.

Il prezzo è a partire da 7.590 Euro.

Foto Press Kit Kawasaki

 

 

Francesco Ligato e Francesco Zanti

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy