Privacy Policy
Sassuolo Spezia Coppa

Coppa, al Sassuolo basta un gran primo tempo per superare lo Spezia

by • 12 agosto 2017 • ConcretaCalcio, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)324

REGGIO EMILIA – E’ bastato un grande primo tempo per superare lo scoglio Spezia ed accedere al quarto turno di Coppa Italia. Quello visto nei primi 45 minuti è un Sassuolo che ha divertito i (pochi) tifosi presenti al Mapei Stadium e, cosa non meno importante, ha dato anche l’impressione di divertirsi stando in campo. Velocità di pensiero e, di conseguenza, velocità nel gioco. Tanti scambi rapidi, tanti uno-due e pure qualche giocata per palati fini. Tutto ciò non fine a sé stesso: sono sette, infatti, le palle-gol create dagli uomini di casa nella prima frazione. La difesa dello Spezia, va detto, non ha dato l’idea di essere insuperabile, tutt’altro. Ma Bucchi, ovviamente, guarda in casa propria e può essere comunque soddisfatto della prestazione dei suoi, che, anche nella ripresa, pur gestendo un po’ di più la gara e senza creare occasioni da rete, hanno comunque dato la sensazione di saper coprire bene il campo e di essere pronti in vista del primo impegno di campionato, in programma domenica 20 agosto in casa contro il Genoa.

LE SCELTE – Il tecnico romano, alla sua ‘prima’ ufficiale da tecnico neroverde, schiera i suoi col consueto 4-3-3. Al centro della difesa, a protezione di Consigli, spazio alla rodata coppia Cannavaro-Acerbi, con Lirola e Peluso sulle corsie laterali. Regia affidata a capitan Magnanelli, con Sensi e Missiroli ai suoi fianchi. In avanti Berardi e Politano agiscono larghi, mentre il ballottaggio della vigilia per il ruolo di punta centrale è vinto da Falcinelli (unico ‘nuovo’ nell’undici titolare), preferito a Matri. Lo Spezia di Fabio Gallo (squalificato e sostituito dal vice Chiappara) si presenta con un 3-5-2 nel quale Piccolo e Granoche sono i terminali offensivi.

MISSILE-GOL, 552 GIORNI DOPO – A sbloccare il match è Simone Missiroli al minuto 8. Lirola è devastante sulla fascia destra, salta due uomini e poi appoggia in area: velo di Sensi e gol del #7 neroverde, che è freddissimo davanti a Bassi. Il Missile non segnava da Sassuolo-Palermo 2-2 del 7 febbraio 2016. Il raddoppio è firmato da un’altra bandiera, Domenico Berardi: dopo aver colpito il palo con una bordata da fuori area, è caparbio nel continuare l’azione, sfruttando lo splendido assist di tacco di Falcinelli e insaccando da distanza ravvicinata. Al 27′ è 2-0. Tante altre le occasioni costruite dal Sassuolo nell’arco di tutto il primo tempo: subito pericoloso Falcinelli, poi due tentativi (deboli) da buona posizione per Sensi e due chance anche per Politano: sulla seconda, al minuto 38, è bravissimo il portiere Bassi ad evitare il tris. Lo Spezia prova timidamente a dire la sua: Piccolo sfiora la rete al 17′ direttamente dal corner (riflessi ottimi per Consigli), poi nel finale di tempo due tentativi dalla lunga distanza, firmati Juande e Sciaudone.

IL BARI A NOVEMBRE – Gli ospiti cambiano qualcosa ad inizio ripresa, inserendo Forte e passando ad un più offensivo 4-3-1-2. Nel secondo tempo, tuttavia, sono praticamente nulle le occasioni da rete, sia da una parte che dall’altra. Bucchi opera tre sostituzioni: a metà frazione Biondini per Missiroli (standing-ovation per lui), poi Mazzitelli per Politano e, infine, Matri per Falcinelli. Nel finale unico vero brivido per il Sassuolo, quando al 91′ Forte impegna Consigli, ma l’estremo difensore neroverde è attentissimo e con un guizzo mantiene la porta inviolata. Ora si pensa al campionato. Tra qualche mese, poi, tornerà la Coppa Italia: al quarto turno per gli uomini di Bucchi ci sarà Bari: i pugliesi hanno superato la Cremonese (2-1) e il 29 novembre saranno ospiti al Mapei Stadium.

 

SASSUOLO-SPEZIA 2-0

RETI: 8′ Missiroli, 27′ Berardi

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Sensi, Magnanelli, Missiroli (66′ Biondini); Berardi, Falcinelli (85′ Matri), Politano (74′ Mazzitelli). A disposizione: Pegolo, Iemmello, Pierini, Ricci, Gazzola, Goldaniga, Cassata, Letschert, Ragusa. All. Cristian Bucchi

SPEZIA (3-5-2): Bassi; Terzi, Giani, Ceccaroni (51′ Forte); De Col, Sciaudone, Juande, Vignali, Augello; Piccolo (62′ Mastinu), Granoche (76′ Soleri). A disposizione: Saloni, Candela, Calabresi, Awua, Corbo, Bastoni, Capelli, Benedetti, Acampora. All. Roberto Chiappara (Gallo squalificato)

Arbitro: Pairetto di Nichelino (Assistenti: Dobosz e Marrazzo)

Note: Ammoniti Terzi (SP), Sciaudone (SP), Giani (SP) e Vignali (SP). Presenti 2.500 spettatori circa.

 

Riccardo Corradini

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy