Privacy Policy

Esordio da incubo per il Modena: il Pontedera si impone 4-0 in Coppa Italia Serie C

by • 6 agosto 2017 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)403

Esordio stagionale da incubo per i canarini, che cedono per 4-0 al Pontedera nella prima gara della fase a gironi della Coppa Italia Serie C; decide la gara una tripletta di Pesenti, a cui segue un gol di Grassi. Il Modena ha giocato gran parte della gara in dieci uomini per l’espulsione al 30′ del neo-acquisto Momentè. Allontanato dalla panchina il vice di Capuano, Padovano per proteste. I canarini torneranno in campo domenica prossima contro la Pistoiese.

 

PONTEDERA-MODENA 4-0

Reti: 29′, 36′, 47′ Pesenti, 84′ Grassi

PONTEDERA (3-5-1-1): Contini; Risaliti (76′ Borri) Vettori, Frare; Calcagni, Spinozzi (46′ Paolini), Caponi, Gargiulo, Corsinelli; Grassi; Pesenti (66′ Pinzauti). A disposizione: Biggeri, Marinca, Romiti, Ferrari, Posocco, Malih, Benericetti, Cavalli. Allenatore: Ivan Maraia.

MODENA (3-5-1-1): Manfredini; Ambrosini, Aldrovandi, Popescu; Calapai, Badjie, Arcaleni (34′ Loi (76′ Zito)), Capellini, Remedi; Nolè (70′ Castagna); Momentè. A disposizione: Chiriac, Davitti. Allenatore: Giuseppe Padovano.

Arbitro: Sig.Mercenaro di Genova (Assistenti: Zanardi-Magri)

Note: Ammoniti: Popescu (M), Arcaleni (M), Nolè (M), Grassi (P), Zito (M). Espulsi: Padovano (allenatore Modena) al 29′ e Momentè (M) al 30′.

 

La partita

 

Nella gara del debutto stagionale dei canarini, valida per la fase a gironi della Coppa Italia Serie C, Capuano, che non può sedersi in panchina per via della squalifica che lo terrà fermo fino al 15 settembre, deve fare i conti con diverse assenze, oltre che con i limiti di una rosa ancora in costruzione. Su tutte, spiccano le assenze di Giorico e Fautario, punti fermi nell’undici del mister campano, ma manca, sempre per infortunio, anche Minarini, mentre il neo-acquisto Tito è squalificato. Davanti a Manfredini, allora, nel consueto 3-5-1-1, la difesa a tre è composta dal centrale Aldrovandi, affiancato da Ambrosini e Popescu, arretrato nell’occasione; a centrocampo, invece, sulle fasce operano, rispettivamente a destra e a sinistra, Calapai e Remedi, mentre al centro c’è spazio per il nuovo arrivato Badjie davanti alla difesa, ai cui lati agiscono Arcaleni, ufficializzato ieri, e Capellini; in avanti, la coppia di attaccanti è composta da Nolè e Momentè. Il Pontedera di mister Maraia risponde con un modulo speculare, in cui la coppia d’attacco è composta dal trequartista Grassi e dalla punta Pesenti.

Il primo tempo è tutto di marca granata; fin dai primi minuti di gioco, infatti, è il Pontedera a fare la partita e a creare occasioni da gol; al 10′, è Calcagni a sfiorare il vantaggio con una conclusione su sponda di Pesenti, ma Manfredini è bravo a rispondere di piede. Quattro minuti più tardi, tocca a Corsinelli inserirsi in area su cross dalla sinistra e calciare in porta con l’esterno destro, ma Manfredini riesce nuovamente ad opporsi. Al 26′, altra occasione per il Pontedera, con Grassi che sfrutta un buco di Aldrovandi per calciare a rete a tu per tu con il portiere canarino, ma manda fuori di poco. Al 29′, però, la resistenza ospite deve arrendersi agli affondi dei padroni di casa: Grassi libera con una gran giocata Pesenti, che, solo davanti a Manfredini, lo supera con un delizioso pallonetto, portando in vantaggio i suoi.

In occasione del gol del Pontedera, viene espulso per proteste Padovano, che stava sostituendo Capuano sulla panchina del Modena. Un minuto più tardi, ancora un rosso per i canarini: Momentè frana addosso a Calcagni durante una normale azione di gioco e, nel rialzarsi, calpesta l’avversario con i tacchetti, venendo espulso dal direttore di gara. A questo punto, Capuano decide di inserire Loi per Arcaleni, passando al 4-3-2, con Calapai e Popescu che diventano i nuovi terzini, Remedi che affianca Badjie e Capellini a centrocampo e Loi che accompagna Nolè in attacco. Al 36′, però, la partita si complica ulteriormente per i canarini; Badjie perde palla ingenuamente sulla propria trequarti, Grassi la recupera e serve al centro  Pesenti, che firma la personale doppietta, portando il risultato sul 2-0 per i padroni di casa.

L’avvio di ripresa è sulla falsariga del primo tempo; dopo neanche un minuto di gioco, infatti, arriva il terzo gol del Pontedera, ancora firmato Pesenti, che chiude definitivamente la gara. Su cross dalla destra di Gargiulo, che sfrutta un’indecisione di Aldrovandi, infatti, la punta granata insacca in tuffo di testa. Dopo il terzo gol, i padroni di casa rallentano il loro ritmo e il Modena prova a fare gioco, pur faticando per l’inferiorità numerica; al 57′, allora, Calapai, ben servito da Remedi sulla corsia di destra, si trova solo davanti a Contini, ma il suo diagonale termina di poco fuori. Al 64′, però, lo scatenato Pesenti sfiora il quarto gol personale: l’attaccante granata, infatti, si inserisce in area, salta anche Manfredini, ma, con lo specchio della porta libero, calcia a lato, sprecando un’ottima occasione. Al 70′ arriva la seconda sostituzione nelle file del Modena: al posto di uno spento e nervoso Nolè, fa il suo esordio in maglia canarina il giovane Castagna. Sei minuti più tardi c’è spazio anche per il classe 2000 Zito, che entra al posto di Loi, a sua volta subentrato ad Arcaleni nel primo tempo, ma mai entrato in partita. All’84’, però, è Grassi a calare il poker per i padroni di casa: dopo due assist per Pesenti, infatti, il trequartista granata si mette in proprio e sfrutta un cross dalla destra per insaccare indisturbato a centro area di sinistro.

La gara termina così sul punteggio di 4-0 per il Pontedera; la sconfitta odierna obbligherà il Modena a scendere in campo già domenica prossima nella seconda giornata della fase eliminatoria della Coppa Italia Serie C, contro la Pistoiese.

 

 

Simone Guandalini

Foto: www.modenafc.net

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy