Privacy Policy
I Bulgari cinque sfumature di effe cover

I Bulgari – Cinque sfumature di effe

by • 6 luglio 2017 • ConcretaMusic, evidenza, newsComments (0)402

I Bulgari cinque sfumature di effe coverÈ la prima domenica di luglio. Poche giorni fa, a 20 kilometri da qui, Vasco Rossi ha salutato i 220 mila del Modena Park con un “alla prossima” che sorride a tutta la musica italiana.

Il record di spettatori dei Bulgari si aggira attorno ai 220 (senza mila). L’evento è il release party di “Cinque sfumature di effe”, l’ultima loro fatica, un EP di 5 tracce frutto del sudore di 4 ragazzi sassolesi: Edo, Davvo, Charlie e Ribbo. (E, D, C, R).  Loro sono ovviamente in ritardo.

Io (S), ovviamente, non ho idea di che domande fargli.

S – Ciao Bulgari, complimenti per “Cinque sfumature di effe”!  Davvero un gran lavoro. Ma parleremo dopo del disco: partiamo con una curiosità, perché I BULGARI?

E – Qui siamo già in difficoltà, Davoli spiega.

D – Io cosa c’entro? So solo che a un certo punto della mia vita, dopo che avevamo manifestato la voglia di suonare insieme, mi sono trovato in un gruppo whatsapp con quel nome… l’amministratore era il Ribbo. Bisognerebbe sentire da lui.

R – Ragazzi confesso: l’ho scelto a caso, totalmente a caso.

E – Di fatto con il tempo l’essere Bulgari, ha assunto il significato di vivere la vita, e nel nostro caso la musica, con leggerezza e spensieratezza. È questo che vogliamo trasmettere suonando.

D – Breve, efficace, facile da ricordare, simpatico. No?

S – Assolutamente, da quanto tempo suonate insieme?

C – Mi ricordo ancora la chiamata del Davvo durante una calda giornata di Agosto del 2013. Io ero in vacanza a Gatteo Mare davanti a Carletto (l’unica piadineria romagnola che fa piade anche senza glutine). Per cui direi siano ormai 4 anni.

R – Corretto, 4 anni di sopportazione reciproca.

S – Un bel viaggio! Chiudete gli occhi e pensate ad un attimo particolare della vostra vita bulgara. Quale?

C – Sceglierne uno non è facile. Il mio momento Bulgaro per eccellenza è forse il weekend di gennaio in studio di registrazione per “Cinque sfumature di effe”. Credo di non aver riso mai così tanto in vita mia, anche perché dopo due giorni chiusi dentro 20mq incominci a perdere il lume della ragione.

E – Non che sui 30mq tu sia lucidissimo eh Charlie… Se guardo indietro per me c’è un momento particolare che mi lega ai Bulgari, una situazione successa più volte. Finito di suonare i live di buona lena ci si mette a smontare, ma Checco dov’è? A voi la risposta…

R – Capirai, per una volta che mi sarò assentato. Piuttosto come dimenticare il live in cui spacciarono al celiaco (parla di Charlie ndr) una cotoletta. Gliela vendettero prima come senza glutine per poi comunicargli – un minuto prima dell’inizio del live – che in realtà era piena di farina.

Il resto potrete certamente immaginarlo.

D – Il resto è storia.I Bulgari studio 1

S – Grasse risate, quindi. A schiaffi vi siete mai presi?

D – Alla grande! Anzi, dopo una scazzottata suoniamo sempre meglio. A turno si litiga un po’ tutti con tutti.

C – Però dopo ci diamo due bacini e un abbraccio e stiamo meglio di prima.

E – Effettivamente non c’è live con un dietro le quinte movimentato. 5 sfumature di schiaffi…

R – Vuoi la perla?

S – Come no…?

R- La più violenta delle risse bulgare? Fu tra me e il Davvo a un matrimonio, non ricordo di chi. Io lo accusavo di aver appoggiato il suo drink troppo vicino alla cassa, mentre lui sosteneva che quei 12 drink vuoti non fossero affatto suoi. A raccontarla adesso rido ma lì per lì temetti per la band.

S – Ma torniamo seri. Quattro ragazzi intorno ai 25 anni, perché la musica?

D – Non c’è un perché. La musica ci accompagna da tutta la vita; una volta che ne capisci l’importanza non puoi farne a meno e non puoi fare a meno di esprimerti in quel modo.

R – Esatto. La musica ti riempie la vita di bello. E il bello ti fa andare avanti nella vita con una consapevolezza diversa, nelle scelte, nel quotidiano. Il bello ti fa amare la vita. E amare la vita da soli ha poco senso, ecco perché si fa musica insieme.

E – Perché arricchisce la vita di chiunque, sia chi semplicemente la ascolta sia chi la suona.

S – Dei filosofi questi Bulgari!

C- Hai visto?

S – Sentite, facciamola breve: se doveste descrivere il vostro percorso con 3 parole quali scegliereste?

D – Carlo Alberto Ughetti (ride).

R – Litigioso, vero, coi piedi per terra.

E – Ma sono 6 quelle.

C – Allora io ne scelgo 7. Belli – Uniti – Liberi – Grandi – Amici – Rispettosi – Inimitabili

(ridono tutti, questi aggettivi devono nascondere una lunga storia che non oso farmi spiegare)

S – “Cinque sfumature di effe”, le vostre tracce hanno il nome di 5 donne: vita vera? Come si dice: la “effe” al centro di tutto? O c’è altro?

R – TUTTO VERO. Ma parleranno davvero di 5 donne?

E – La “effe” c’entra sempre. Ma qui c’è altro, fidatevi.

S – E quanto c’è invece di autobiografico in questi pezzi?

D – Dipende cosa intendi per “autobiografico”. Di vita vissuta c’è poco ma è ovvio che nel significato generale della canzone ci rispecchiamo tutti: sono situazioni, stati d’animo e riflessioni che ci appartengono, che abbiamo vissuto e che condividiamo.

R – Il fattore autobiografico e autoreferenziale è determinante secondo me. Non abbiamo nessuna influenza da parte di case discografiche o agenti esterni. Tutto è frutto solo ed esclusivamente del sudore della saletta.

I Bulgari studioC – Ecco, l’odore della saletta. Non mi manca per niente. (ride)

S – Vi lancio una sfida a proposito di case discografiche: avete la possibilità di far ascoltare uno dei vostri 5 pezzi ad un produttore musicale al top della discografia italiana: quale traccia scegliereste?

D – Fortunata, credo.

R – Certamente Flaminia, mi fa molto piacere essere d’accordo con Alle, ancora una volta.

E – Francesca per me. Come vedi siamo sempre allineati!

C – Sono indeciso ma dico Flaminia come Checco. È il pezzo che valorizza di più la nostra band. È una figata suonarlo, scelgo quello.

S – Continuate la frase: un giorno mi piacerebbe fare un live a ………I Bulgari Montegibbio

R – A me piacerebbe moltissimo fare un tour semi-acustico come artisti di strada per le piazze italiane. Un bel furgoncino e via…

S – Tutto molto “Bulgaro”.

E – Andiamo a Sòfia ragazzi? Così ci potranno finalmente dire che non siamo bulgari manco per il cazzo.

D – O in California a farsi giudicare dagli ascoltatori di Spotify.

S – Prego?

C – Sì, siamo da qualche mese su Spotify e dai dati che raccogliamo sugli ascolti abbiamo la maggioranza degli ascoltatori in California. Ci deve essere un bug di sistema.

E – Charlie ti tocca imparare l’inglese.

C – Faccio prima a imparare a suonare la chitarra (ridono tutti)

S – Bulgari: ci dicono che siete campioni di sagre e medaglie d’oro di matrimoni. Cresime e battesimi prossimi obiettivi?

D – Esattamente! Sarebbe veramente un sogno che si realizza.

R – Non per rubare una battuta di “Due single a nozze” ma i funerali…        

C – Anche addii al nubilato e celibato secondo me sono alla nostra portata, da provare.Alessandro Davoli I Bulgari
S – Scherzi a parte, dai live in città a Spotify… cosa volete fare da grandi?

D – Continuare a suonare quello che ci piace. Trasformarlo in un lavoro? Se fatto con le persone giuste anche anche, altrimenti meglio che resti una passione e un divertimento come è ora.

E – Suonare finché ci sopportiamo, e se arriveremo a suonare con i cateteri ben venga. Quello che non deve cambiare è il modo in cui lo facciamo.

S – Direi che siamo alla fine ma prima… se vi dicessi che questa intervista riprenderà da qui tra 3 anni esatti, con quale domanda dovrà aprirsi?

E – Ciao Bulgari, complimenti per “5 sfumature di effe”!

Davvero un gran lavoro. Ma parleremo dopo del disco: partiamo con una curiosità, perché I BULGARI?
S – A presto Bulgari. Buona Musica.

 

Voi potete ascoltarli su Spotify (https://open.spotify.com/artist/54dYYmhkIkxgi9FDwGfZi0), ITunes (https://itunes.apple.com/it/artist/i-bulgari/id1236773458)  

Google Play Music (https://play.google.com/store/music/album/I_Bulgari_Cinque_sfumature_di_effeid=Byujz7zygvhv4qgvmwov4xd42omYoutube (https://www.youtube.com/channel/UCF99_0E9nKV35yX_XgSqtoQ)

Shazzamarli se li ascoltate in giro o chiedere loro un cd.

Potete anche seguirli su Facebook e Instagram per tenervi aggiornati sui loro prossimi live.

 

Stefano Panini

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy