Privacy Policy

Junior Fiorano – US Maranese 1-0: terza sconfitta consecutiva per i rossoblu

by • 20 marzo 2017 • US MaraneseComments (0)191

JUNIOR FIORANO – US MARANESE 1-0

US Maranese: Pinna, Cuoghi, Iacconi (81’ Badiali), Corniola, Testoni, Ranese, Demaria G., Demaria F., Pasquali (45’ Donnini), Coletta (67’ Ricci). A disposizione:  Garoffalo, Bagni, Bevere, Nadini. Allenatore: Scaglioni.

Junior Fiorano: Giorgi, Faino, Mattioli, Stefani D., Catti, Leo (75′ Olmi), Tonelli, Anang, Aragona, Beneventi (60′ Stefani S.), Ghedini. A disposizione: Luche, Celano, Filoni, Tagliazucchi, Tarantino. Allenatore: Cabri.

Arbitro: Sig. Errazi della sezione di Bologna.

Nella decima giornata del girone di ritorno si affrontano Junior Fiorano e US Maranese, due squadre reduci da un periodo negativo a caccia di punti per inseguire i rispettivi obiettivi stagionali.

Partita in equilibrio fin dalle prime battute, con entrambe le squadre che tentano di dominare il gioco e di costruire azioni partendo dalla retroguardia. La squadra di mister Cabri appare però più brillante, più abituata a sfruttare le caratteristiche del campo e pericolosa sulle ripartenze in velocità. La prima vera occasione degna di nota non tarda infatti ad arrivare, con un cross dalla sinistra che Aragona impatta di testa sul primo palo, colpendo però il legno. Poco dopo la squadra di Scaglioni ingrana la marcia giusta e comincia a rendersi pericolosa: Coletta lavora un buon pallone in profondità per Demaria F., che dopo essere entrato in area salta 4 e viene atterrato, ma il direttore di gara giudica il contatto come simulazione del numero nove e nega il penalty ai rossoblu. A quindici dal termine Pinna è attento sul tiro dal limite di Capriglio, mentre la Maranese non sfrutta due calci di punizione da 25 metri prima con Ranese poi con Demaria G., chiudendo il primo tempo a reti inviolate.

Nella ripresa mister Scaglioni prova a dare centimetri e peso alla manovra offensiva con Donnini, ma il copione della partita non cambia, perdendo di qualità col passare del tempo a causa del calo fisico delle due squadre. La Maranese tenta comunque di affondare il colpo cercando di sfruttare le corsie esterne, ma lo Junior Fiorano fa buona guardia e Giorgi viene interpellato solamente in occasione di uno scambio dal limite tra Donnini e Demaria F. che porta Demaria G. al tiro, anticipato dall’uscita del portiere. I padroni di casa guadagno così terreno ed acquistano fiducia, sovrastando gli avversari dal punto di vista dell’aggressività e velocità nelle giocate fino a trovare la rete del vantaggio con Aragona, che approfitta di un contropiede e dalla destra batte Pinna con un diagonale sul secondo palo. La Maranese prova la reazione e protesta vivamente per un rigore non concesso dal direttore di gara sul contatto di mano di Anang. Col passare del tempo la gara si innervosisce ulteriormente e l’arbitro Errazi è costretto ad estrarre numerosi cartellini gialli. Nei minuti restanti Scaglioni prova il tutto per tutto ridisegnando una formazione offensiva ma lo Junior Fiorano gioca d’astuzia e rompe continuamente il gioco portando così a casa il risultato.

I rossoblu faticano quindi a vedere la luce in fondo al tunnel, dopo aver incassato quattro sconfitte nelle ultime cinque gare di campionato la squadra di Marano appare infatti poco lucida e fatica a trovare la via del gol, complice anche qualche dubbia decisione arbitrale. Lo Junior Fiorano riaccende invece le speranze di salvezza diretta, uscendo momentaneamente dalla zona playout.

Fabio Demaria

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy