Privacy Policy
Pallacanestro: l'angolo del regolamento

Pallacanestro: L’angolo del regolamento

by • 21 aprile 2017 • L'angolo del regolamento, TimeOutComments (0)343

Salve a tutti e bentornati ad una nuova puntata di Pallacanestro: l’angolo del regolamento.

Recentemente è stata trasmessa su Rai Sport la trasmissione Overtime con ospiti l’istruttore nazionale e Fiba Chiari e l’arbitro internazionale Lanzarini. Si è parlato ovviamente di arbitraggi, regolamenti e interpretazioni. Nulla di nuovo rispetto a quanto finora esposto in questa rubrica, con tanto di esempi da gare di Eurolega e Serie A.

Tanta importanza, come al solito, all’articolo 47 del R.T.

47.3 Per prendere una decisione su un contatto personale o una violazione, gli arbitri, in ogni caso, devono tenere in considerazione e ben presenti i seguenti principi fondamentali:  

  • Lo spirito e l’intento delle regole e la necessità di preservare l’integrità del gioco.  • Coerenza nell’applicare il concetto di ‘vantaggio/svantaggio’. Gli arbitri non dovrebbero interrompere lo scorrere della gara senza motivo, per sanzionare un contatto personale che è accidentale e non procura un vantaggio al giocatore responsabile, né uno svantaggio all’avversario. • Coerenza nell’applicare il buon senso in ogni gara, tenendo in considerazione l’abilità dei giocatori coinvolti, il loro atteggiamento e comportamento durante la gara.  
  • Coerenza nel mantenere un equilibrio tra il controllo della gara e lo scorrere della stessa, avendo sensibilità (feeling) per quello che i partecipanti stanno cercando di fare e fischiare ciò che è giusto per il gioco.

L’arbitro deve tenere in estrema considerazione 4 fattori primari quando deve prendere una decisione su un contatto o una violazione che possa avere effetto sul gioco.

I 4 fattori sono R.S.B.Q. e cioè:

Ritmo, Equilibrio, Velocità e Rapidità’ (Rithm-Balance-Speed-Quickness).

Non ci stancheremo mai di ripeterlo all’infinito, quando non vi èun danno tecnico a svantaggio di una delle 2 squadre, la violazione o il contatto non verranno sanzionati.

Nel caso di valutazione di contatti, l’arbitro dovrà arbitrare la difesa, cioè la corretta posizione legale o meno assunta dal difensore nel fronteggiare l’attaccante. Nel contempo rimane importantissimo non rimanere schiacciato verso i giocatori, ma arretrare la giusta distanza così da avere una visualizzazione verticale e non orizzontale (cit.Saverio Lanzarini).

In linea generale tutti i concetti espressi nelle precedenti puntate vengono rimarcati dagli ospiti durante la trasmissione.

In particolare, relativamente alla valutazione del Fallo Antisportivo, anche gli esempi visivi riportati sottolineano l’importanza di valutare nel modo più coerente possibile i 2 criteri fondamentali per fischiare un Fallo Antisportivo: 1)tentativo legittimo di giocare la palla e 2) violenza non necessaria.

L’esempio più eclatante ha riguardato una gara di serie A in cui l’arbitro, durante una transizione e quindi in movimento con il volto girato all’indietro a guardare i giocatori, ha sanzionato un fallo antisportivo ad un difensore che, pur essendo superato dall’attaccante in velocità, ha legittimamente cercato il pallone toccandolo anche, ma non riuscendo ad evitare il contatto con il corpo dell’attaccante. Evitare di fischiare in movimento è la prima mossa per ben valutare.

A completamento dell’articolo odierno, stante la sospensione dei campionati in occasione delle festività, faro’alcuni esempi di situazioni di gioco e riporterò alla fine dell’articolo le risposte corrette con i riferimenti ai vari regolamenti.

1) A5 raccoglie la palla e inizia il movimento continuo nell’area avversaria. Simultaneamente B8, in panchina come sostituto, si rende responsabile di comportamento antisportivo e l’arbitro fischia un fallo tecnico. Infine A5 completa il proprio movimento continuo dopo il fischio dell’arbitro realizzando il canestro. Quale sarà la decisione finale dell’arbitro?

2) A6 realizza un canestro. Il coach B chiede time-out in tempo utile e gli UDC fischiano. Al rientro in campo dopo il time-out, l’arbitro consegna la palla a B4 per la rimessa da fondo campo. B4 appoggia la palla a terra che viene raccolta da B8 il quale effettua la rimessa. Quale sarà la decisione dell’arbitro?

3) A7 riceve un passaggio da un compagno e viene immediatamente marcato da vicino.Quindi lancia la palla in alto oltre il difensore e infine la riprende dopo che la palla ha palleggiato sul terreno di gioco.

Quale sarà la decisione dell’arbitro?

4) Nella squadra A che sta giocando la gara non è presente l’allenatore. Durante l’intervallo tra il 2° ed il 3° periodo il capitano della squadra A3, fino a quel momento non entrato in campo, viene sanzionato di fallo tecnico. Quale sarà la decisione dell’arbitro?

PRENDETEVI 1 MINUTO PRIMA DI LEGGERE LE RISPOSTE.

1) Canestro valido di A5. Un qualunque giocatore A in campo tirerà 1 tiro libero e la squadra A avrà il possesso di palla a metacampo. I.F 10-1

2) Azione legale. L’unica restrizione per la squadra B è quella di rilasciare il pallone per il passaggio entro 5” dal momento in cui l’arbitro ha messo la palla a loro disposizione. I.F. 17-7

3) Azione legale. Il lancio della palla deve essere considerato a tutti gli effetti come un palleggio. Purchè la palla abbia toccato il terreno di gioco, A7 potrà prendere il pallone in mano o, a sua scelta, continuare il palleggio. I.F. 24-5

4) Durante gli intervalli tutti i giocatori iscritti a referto e autorizzati a giocare sono da considerare giocatori e non sostituti, pertanto il fallo tecnico verrà addebitato al giocatore A3 (e non alla panchina),verrà conteggiato nei falli di squadra del successivo periodo di gioco e il 3° periodo inizierà con 1 tiro libero per la squadra B, possesso di palla per la squadra B e freccia di P.A. congelata. I.F. 36-3 e seguente.R.T. 12-5-6.

In attesa della ripresa dei campionati, mi congedo da voi anche per questa settimana.

Al prossimo mercoledì.

 

Marco Faenza

 

Iscriviti a TimeOut Basketball e seguici su Facebook

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy