Privacy Policy

Playground delle piscine SGP – Semifinali

by • 17 luglio 2017 • Playground, TimeOutComments (0)343

PLAYGROUND DELLE PISCINE SGP – SEMIFINALI

 

Mazar-Tune Squad 52-46

 

Parmeggiani F. 15 (6/10, 1/4), Tassinari 15 (3/9, 3/8), De Ruvo 20 (7/9, 2/4), Ceccon 2 (1/5), Ventura 0 (0/1)

Franchini 20 (7/9, 2/7), Gallerani 6 (0/2, 2/3), Pederzini 18 (6/13, 2/5), Rusticelli 4 (2/5)

 

Non poteva che risolversi punto a punto la semifinale tra Mazar e Tune Squad, due delle quattro squadre che si sono divise i primati nei rispettivi gironi con 4 vittorie a testa. Tanta grinta, tanto talento, tanta voglia quella che hanno messo in campo le due formazioni: Franchini è immarcabile per gli avversari dei Mazar e segna nei soli primi 7’ 11pt. Sugli scudi per Ventura e compagni ci sono De Ruvo (10pt.) e Tassinari (9pt.) che realizzano uno straordinario 8/12 da due riuscendo ad accorciare e poi superare gli avversari. A ripristinare però il vantaggio iniziale dei Tune Squad ci pensa uno scatenato Pederzini, che seppur non precisissimo al tiro, riesce a mettere a segno canestri importanti (16pt.), terminando così il primo tempo di gara sul 26-34 Tune. Le due squadre rientrano in campo più agguerrite che mai, ma è Tassinari che decide per primo di alzare il livello di gioco: segna 6 pt. di fila e smista 5 assist per De Ruvo e Parmeggiani F.. Il parziale dice 11-0 Mazar che tornano, dopo 20’ di gioco, in vantaggio. Franchini continua la sua serata di grazia aggiungendo 9 pt. al suo bottino personale (saranno 20 a fine match), ma la poca precisione al tiro e le troppe palle perse condannano alla resa i Tune Squad. I Mazar passano così in finale dove attenderanno la vincente dell’altra semifinale (Fili d’erba-Lo zione e i nipotini). Nonostante la sconfitta, i Tune Squad sono consapevoli che il loro percorso al playground non è ancora finito e che dovranno sudare altri 30’ per conquistarsi la finalina, in scena alle 21.15 lunedì 17/07 prima della finale.

 

 

Fili d’erba-Lo Zione e i nipotini 53-58

 

Guido 11 (4/11, 1/4), Gamberini M. 14 (1/7, 4/6), Gravinese 10 (5/7), Papotti 18 (6/9, 2/4)

Risi 7 (2/4, 1/2), Chiusoli 7 (2/3, 1/5),Galli 6 (3/9, 0/2), Zani 17 (4/5, 3/5), Parmeggiani S. 21 (6/13, 3/5)

 

Anche la seconda semifinale riserva grandi emozioni campo con le due formazioni consapevoli che una vittoria li porterebbe in finale contro i favoriti Mazar. Lo zione e i nipotini riescono fin da subito a trovare facili canestri, dovuti ad un gioco di squadra superiore a quello degli avversari. Parmeggiani tira col 75%, ma a fare la voce grossa per il team è Zani. Reduce da un quarto di finale non entusiasmante, il classe ’97 si riscatta con un fantastico 100% dal campo nei primi 15’ di gioco, segnando la bellezza di 12pt. Per i Fili d’erba è difficile contrastare la fisicità di Parmeggiani sotto canestro e si affidano allora a due tiratori come Papotti e Gravinese. Alla fine saranno 28 i loro punti complessivi con un ottimo 11/16 dalla media distanza. Forti del vantaggio accumulato Lo Zione e i nipotini incominciano a perdere di concretezza e gli avversari ne approfittano immediatamente con Gamberini. Il lungo dei Fili d’erba sbaglia molto da sotto le plance, ma dimostra di aver migliorato il tiro dai 6,75 segnando un clamoroso 4/6 da tre punti e riportando i suoi nel secondo tempo con il fiato sul collo agli avversari. L’ottima prestazione dall’arco per Gamberini costringe Parmeggiani, top scorer dell’incontro con 21pt., ad alzare d’intensità il suo gioco. Il contro-break è servito e Lo Zione e i nipotini volano in finale, in un match che tutti sognavano di vedere contro i Mazar (ore 22.00, lunedì 17/07). Pronostico quindi rispettato, ma onore ai Fili d’erba per aver reso complicata questa vittoria. Guido e compagni affronteranno invece nella finalina gli sconfitti Tune Squad, in una partita che si prospetta combattutissima.

 

Luca Chendi & Playground Staff

Foto: Giulia Lanzarini

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy