Privacy Policy

Sassuolo-Spezia 2-0: il post-partita con le parole di Bucchi e Andrissi

by • 12 agosto 2017 • ConcretaCalcio, NeroVerde, U.S. SassuoloComments (0)553

Al termine di Sassuolo-Spezia, terminata 2-0, con le reti neroverdi firmate da Missiroli e Berardi nel primo tempo, hanno parlato in conferenza stampa l’allenatore del Sassuolo, Cristian Bucchi, e il direttore sportivo dello Spezia, Gianluca Andrissi, per commentare la gara appena conclusa. Queste le loro parole:

Cristian Bucchi, allenatore Sassuolo: “Queste partite sono sempre difficili, ma stasera mi è piaciuto molto l’approccio della squadra. Avevamo voglia di vincere e lo abbiamo dimostrato; inoltre, sono soddisfatto perchè i giocatori stanno trovando minutaggio. Berardi? Spero che ce lo potremo godere tutto l’anno, sarebbe importante anche per lui, perchè giocando qua da protagonista si potrebbe giocare il mondiale; noi vogliamo tenercelo stretto. Qui ho trovato una base di lavoro importante, lasciata da Di Francesco; io, in questo mese ho cercato di dare libertà di espressione, soprattutto a centrocampo e in attacco. Mi piace dare spazio alla creatività dei giocatori. Ora siamo squadra; anche stasera abbiamo commesso degli errori, che vanno eliminati il prima possibile: per esempio non dobbiamo prendere ripartenze e dobbiamo concedere meno. Non mancano elementi o calciatori, dobbiamo lavorare a livello di squadra. Oggi abbiamo fatto il nostro; credo che vincere sia sempre importante, soprattutto senza prendere gol, ma non dobbiamo esaltarci. La speranza è quella di essere protagonisti in campionato, il nostro primo obiettivo è quello di raggiungere la salvezza al più presto. Cercheremo di conquistare i tifosi facendoli sentire protagonisti.  Sensi? Crea superiorità numerica: più è vicino alla porta, più esprime il suo talento. Sta maturando, credo che possa fare bene da mezzala.”

Gianluca Andrissi, ds Spezia: “Questa sera abbiamo affrontato un Sassuolo che ha sicuramente più qualità rispetto a noi e può contare su un tridente che farà anche la fortuna della nostra nazionale; noi abbiamo giocato meglio nella ripresa, ma, in generale, mi ha soddisfatto la tenuta atletica della squadra. Chiaramente gli errori vengono sempre evidenziati contro avversari di questo livello. Nella ripresa abbiamo anche provato a inserire un attaccante in più, ma non siamo riusciti a segnare. In certi momenti  ho visto tanta corsa, ma poca qualità, ma sicuramente per la fine di agosto saremo pronti per la gara contro il Palermo. E’ giusto guardare i nostri limiti, ma credo che il Sassuolo fosse il peggior avversario in questo periodo, per me sarà tra le prime dieci classificate in Serie A. Noi non  smobiliteremo, ma la proprietà ha optato per un ridimensionamento economico; quest’anno l’obiettivo è la salvezza. Ringraziamo i tifosi, anche ad agosto erano tanti a sostenerci.”

 

Simone Guandalini

Foto: www.sassuolocalcio.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy