Privacy Policy

Salus battuta a domicilio da un’Imola superiore

by • 8 ottobre 2017 • Serie C Gold, TimeOutComments (0)329

Serie C Gold

Madel Salus – Virtus Spes Imola  49-68

(17-22; 23-37; 31-60; 49-68)

.

.

Salus Pallacanestro Bologna: Savio 1; Condini N.E; Amoni 2; Granata 5; Tugnoli15; Veronesi3; Tubertini N.E; Stojkov 8; Pini 11; Trentin 4       All: S.Fili

Virtus Spes Imola: Dal Pozzo 2; Dal Fiume 2; Boero 6; Nucci 16; Creti N.E: Casadei 13; Sassi N.E; Ranocchi 14; Sangiorgi 4; Zhytaryuk 11         All: D.Tassinari

Arbitri: Meloni A. – Piedimonte A.

.

.

.

Prima partita casalinga per la Salus alla seconda giornata, che ospita i gialloneri di Imola. La Salus viene da una partia in rimonta contro Fiorenzuola, che però ha portato la vittoria alla compagine piacentina, nonostante l’ottima partita. Imola invece viene da una decisa e netta vittoria in casa contro Fidenza. Match che sa di alta classifica in quanto entrambe le squadre sono contendenti per la vittoria finale.

Partita che fin dall’inizio regala spettacolo e divertimento con Imola che va avanti per prima con il giovanissimo Ranocchi. La Salus risponde alla tripla degli ospiti con un tiro da oltre l’arco che buca il fondo della rete. Ritmi alti e partita frizzante con i padroni di casa che inizialmente fanno la voce grossa a rimbalzo, soprattutto offensivo, per poi perdersi nel corso del quarto con difficili tiri da lontano e difficoltà nel gioco corale, appellandosi alle qualità dei singoli piuttosto che al gioco di squadra. Imola invece gioca un basket semplice, fatto di penetrazioni e scarichi per le bombe di Nucci che colpisce 3 volte di seguito. Quarto tutto sommato equilibrato che vede gli ospiti avanti di 5 lunghezze alla fine del quarto sul 17-23

Secondo parziale che si apre con un netto antisportivo di Boero ai danni di Tugnoli che realizza 2/2 dal libero. La Salus però perde un po dello smalto iniziale dovuto anche alla maggior fisicità degli ospiti sotto canestro che vengono però contenuti da un’organizzatissima difesa, da elogiare la prova del giovane Veronesi. Imola però non si scompone e continua ad attaccare facendo girare palla e difendendo molto forte tanto da regalare solo 6 punti ai bolognesi. Con il buzzer di Nucci si va all’intervallo lungo sul risultato di 23-37 per i gialloneri.

Al rientro in campo i padroni di casa ritrovano la precisione al tiro con Tugnoli e Stojkov, ma peccano sempre in costruzione di gioco con una difesa imolese molto attiva e presente che, abbinata a ottime soluzioni offensive permette il massimo vantaggio ospite sul finire del quarto. Dopo una prima parte di gara dove era rimasto molto in ombra si fa notare anche Zytharyuk, lungo ospite, che aiuta Imola a creare un gap considerevole. Il parziale termina sul 31-60.

L’ultimo quarto pare solo una formalità per Imola che abbassa la guardia e la Salus subito ne approfitta con Tugnoli e Stojkov che colpiscono da oltre l’arco portando il gap a -23. Imola però si limita a  contenere, concedendo comunque pochi tiri agli avversari. Nonostante gli sforzi la Salus fatica a recuperare il distacco prima del suono della sirena.Termina cosi la partita con il risultato di 49-68 per gli ospiti.

Partita che dall’intervallo in poi è stata in pieno controllo di Imola, che ha sconfitto una Salus che deve ancora trovare la retta via e recuperare gli infortunati.

Nel prossimo impegno, la Salus farà visita alla B.S.L, mentre Imola sfiderà Arena in trasferta.

 

Lorenzo Bignami

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy