Privacy Policy

Sassuolo, Defrel illude e la Roma cala il tris: è 3-1 all’Olimpico

by • 19 marzo 2017 • ConcretaCalcio, NeroVerde, U.S. SassuoloComments (0)397

Defrel sigla il vantaggio, ma i padroni di casa recuperano e compiono una super rimonta. Qualitativamente il primo tempo è stato giocato alla pari, ma nel secondo tempo la Roma sale in cattedra e detta legge esprimendo un bel gioco e soprattutto concreto. Secondo posto nuovamente a fiamme giallorosse, l’eliminazione dalla Europa League è già un lontano ricordo.

 

ROMA – SASSUOLO 3-1
Reti: Defrel 9′ pt (S) , Paredes 16′ pt (R), Salah 45’+3 pt (R) , Dzeko 23′ st (R)

 

ROMA (3-5-2): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Peres (dal 15′ st Dzeko), Paredes (dal 42′ De Rossi), Strootman, Emerson, Nainggolan, Salah (dal 30′ stPerotti), El Shaarawy.
A disp.  Alisson, Lobont, Jesus, Vermaelen, Mario Rui, Grenier, Gerson, Totti.
All. Spalletti

SASSUOLO (4-3-3):  Consigli; Letschert (dal 45′ pt Lirola), Acerbi, Peluso, Dell’Orco; Pellegrini, Missiroli (dal 19′ st Ricci), Duncan; Berardi, Defrel (dal 12′ st Matri), Politano
A disp. Pomini, Pegolo, Cannavaro, Sensi, Aquilani, Iemmello, Ragusa.
All. Di Francesco

Arbitro: Marco Di Bello (Assistenti: Passeri e Lo Cicero 4° uomo: De Pinto Assistenti di porta: Rizzoli e Ghersini)

Note: Ammoniti: Letschert (S), Peluso (S) , Strootman (R)

 

All’Olimpico sinora si sono disputate tre sfide tra Roma e Sassuolo, terminate tutte in pareggio. L’ultima, in ordine cronologico, risale alla scorsa stagione; quando Totti e Salah per la Roma e Defrel e Politano per il Sassuolo firmarono il 2-2 finale. La Roma, fresca di eliminazione dall’Europa League, ospita il Sassuolo che della trasferta fa la sua arma migliore (10 punti nelle ultime 4 trasferte).

Il primo sussulto di partita è della Roma, al 2′ infatti, dopo un errore di disimpegno da parte di Letschert, Salah recupera il pallone e tira a botta sicura, ma impatta su Consigli che si fa trovare pronto.
Dopo pochi istanti anche Defrel si trova sul destro il possibile goal del vantaggio ma, dopo un bel filtrante di Berardi, la spara alta sopra la traversa.
Il francese è però bravo a riscattarsi quasi subito, lo 0-1 porta la sua firma: al 9′ i neroverdi ripartono con Berardi dalla sinistra, il quale mette in mezzo un pallone delizioso, fa meglio ancora Politano con un velo splendido, per Defrel che col mancino buca la porta difesa da Szczesny.
La gioia neroverde dura poco: ecco la risposta della Roma che arriva puntuale, il protagonista in questione è Leandro Paredes, l’argentino trova il pareggio con una rasoiata fuori area e infila all’angolino basso Consigli, è 1-1.
I giallorossi vanno vicinissimi al sorpasso con Emerson che, con un coefficiente di difficoltà immenso, compie un tiro di una potenza e allo stesso tempo precisione estremi, il pallone sbatte tuttavia contro la traversa. Quest’ultima tremerà per 2-3 giorni probabilmente.
La partita di fatto è molto densa in mezzo al campo e al contempo vivace e gradevole, le azioni pericolose ci sono da una parte e dall’altra, il primo tempo neroverde è piuttosto propositivo.
Elogi per il Sassuolo ma nell’ultimo minuto di recupero la Roma passa in vantaggio ribaltando il risultato a proprio favore grazie a Mohamed Salah, cogliendo una deviazione di Consigli recupera la palla davanti alla porta e per l’egiziano è comodo il tap-in vincente.
Partita qualitativamente importante dei neroverdi, sono tante le occasioni offensive, proponendo anche delle belle trame tattiche. Termina così sul 2-1 il risultato del primo tempo.
Defrel esce dal campo dolorante e lascia il posto a Matri (fischiato dai tifosi romanisti per via del suo passato in maglia biancoceleste).
Fa il suo ingresso in campo anche Edin Dzeko, i giallorossi passano dunque al 4-3-3 con il bosniaco punta di diamante, El Shaarawy alto a sinistra e Salah a destra.
L’ingresso dell’attaccante è uno di quei cambi come si suol dire “azzeccati”, infatti dopo pochi minuti e dopo un uno-due bellissimo con Strootman, il gigante bosniaco insacca portando sul 3-1 il punteggio.
Il Sassuolo è protagonista di un primo tempo in palla, addirittura sembrava stesse anche meglio della Roma. Però nel secondo è venuta fuori la squadra capitolina, mentre i neroverdi hanno pagato le tante energie usate nella prima frazione non riuscendo a mantenere un’alta intensità per tutta la durata della partita.
Gli emiliani, nella ripresa, hanno cercato di sfruttare qualche ripartenza sugli esterni e lanciando Matri, ma non sono quasi mai riusciti a rendersi pericolosi dalle parti di Szczesny e compagni.
L’arbitro fischia la fine, il giudizio recita 3-1. Prima sconfitta fuori dalle mura di casa per il Sassuolo, che in questo 2017 non aveva ancora perso in trasferta.

 

 

Stefano Accardo

 

foto: sassuolocalcio.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy