Privacy Policy
marco berselli vis basket persiceto

Vis Persiceto: intervista di fine stagione a Coach Berselli, Davide Genovese e Curva Roboris

by • 17 maggio 2017 • TimeOutComments (0)371

Con la vittoria in finale contro Santarcangelo si è conclusa la stagione trionfale della Vis Basket Persiceto. I ragazzi di San Giovanni si sono imposti sulla temibile armata romagnola con il risultato di 68-50, laureandosi quindi campioni regionali della serie D per la stagione 2016/17. E’ stata una stagione costellata da veramente tante vittorie e pochissime sconfitte. Per l’occasione siamo dunque entrati negli spogliatoi per strappare qualche dichiarazione ai protagonisti della stagione appena conclusa.

marco berselli vis basket persicetoQuando una stagione si conclude con il raggiungimento di un traguardo importante si fanno sempre i complimenti al coach. Dunque cominciamo proprio da Berselli:  come siete riusciti a sconfiggere una squadra che in campionato aveva perso una sola volta a fronte di 29 vittorie?

Avevo chiesto ai ragazzi di partire subito forte, come spesso abbiamo fatto in stagione, e la squadra ha risposto presente senza esitazioni. Abbiamo preso in mano le redini della partita, controllandola abbastanza agevolmente, nonostante i troppi falli commessi che hanno condizionato la nostra prestazione. Siamo poi riusciti a gestire il margine fino alla sirena finale grazie ad un secondo quarto che ci ha visti conquistare un vantaggio importante.

Fondamentale è stato Davide Genovese, soprannominato da tutti “er libanese” per il suo davide genovese vis persicetocarisma da leader e le origini romane. Il playmaker italo-americano ha appena concluso la terza stagione con addosso la gloriosa canottiera bancoblu della società fondata nel lontano 1954. La Vis ha puntato tanto su di te, scegliendoti come fulcro della ricostruzione partita 3 anni fa, come ti sei trovato in questo ambiente? Cos’è cambiato dal tuo arrivo e che prospettive vedi per la prima squadra?

Personalmente sono stati 3 anni magnifici, in un ambiente perfetto. Società, staff, team e tifoseria hanno intrapreso assieme un percorso culminato con una meritatissima promozione in serie C. In carriera non avevo mai trovato un gruppo così tanto coeso ed affiatato. La serietà della società garantisce ottime prospettive, in Vis hanno saputo integrare giocatori persicetani giovani ed un nucleo più esperto. Per il prossimo anno sono sicuro che Persiceto sarà un osso duro per chiunque, grazie anche ad una tifoseria unica in Emilia.

E’  stata concessa una settimana di pausa alla squadra per ricaricare un attimo le batterie al termine di una stagione intensa sul piano fisico. In questo periodo hanno lavorato solamente Parmeggiani e Ramini, con l’intenzione di recuperare dai rispettivi infortuni, che hanno tenuto i due giocatori fermi diversi mesi. Coach Berselli, si sta già lavorando per la prossima stagione?

E’ ancora presto per parlare del futuro. Sicuramente a breve ci troveremo con la società per definire la programmazione, ma attualmente è tutto ancora molto prematuro. La stagione degli allenamenti non è ancora terminata e c’è quindi tanto da lavorare, in particolare su alcuni fondamentali che saranno decisivi per il salto di categoria

curva roboris persicetoUn altro segreto dei successi della Vis Basket è stato sicuramente il pubblico della Curva Roboris. I sostenitori persicetani erano presenti e numerosi anche nella trasferta di Castel Guelfo per la finalissima. Chiediamo quindi al direttivo della Roboris: dove nasce tutta questa passione?

E’ un progetto che parte dal lontano 2010, dove eravamo solo un gruppo di amici che hanno iniziato a seguire le avventure del fantastico gruppo dei ’95. Poi, una volta che questi hanno raggiunto la prima squadra, anche noi abbiamo iniziato a seguire con maggior interesse le vicende della nostra amata Vis. Ora siamo un gruppo di oltre 100 ragazzi che si divertono in un ambiente sano come quello dello sport e questo ci fa sicuramente piacere. All’inizio non è stato facile, ma poi siamo cresciuti con  il tempo. A noi del risultato interessa il giusto. Cerchiamo di trasmettere ai più giovani l’amore per il nostro paese e per la canottiera biancoblu. Le vittorie e soprattutto le sconfitte hanno alimentato il nostro attaccamento alla maglia e pertanto speriamo di ritrovare la stessa mentalità in serie C Silver. Stiamo già pensando a delle novità per la prossima stagione.

 

La Vis Persiceto al futuro ci guarda non solo con le parole, ma anche e soprattutto con i fatti. A dimostrazione di ciò ci sono sicuramente i 17 punti realizzati in finale dal classe’99 Papotti, ma anche la difesa asfissiante di Rusticelli (’98). Inoltre le tre formazioni giovanili persicetane, ovvero Under 16 Elite-Under 18-Under 20, sono tutte in lotta nei playoff per conquistare il titolo regionale di categoria. Facciamo un grosso in bocca al lupo a tutta la Vis Persiceto, augurando a San Giovanni di centrare i risultati sperati anche con il settore giovanile, per rimarcare con decisione una stagione indimenticabile.

 

immagini Danilo Ferroni

 

Iscriviti a TimeOut Basketball e seguici su Facebook

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy