Cookie Policy

01/02/2011 CDR 67’s – Polisportiva Maranello 40-36

by • 2 Febbraio 2011 • CSI Modena, TimeOutComments (0)1053

Ennesima deludente sconfitta per la Polisportiva Maranello sull’insidioso campo dei 67ers; i padroni di casa, nonostante le grandi assenze, portano a casa una vittoria che li mantiene in corsa per la zona calda della classifica.

Gli ospiti partono determinati a portarsi a casa la partita di ritorno contro gli unici avversari sconfitti in questa stagione, si impongono con una difesa a zona 3-2 che limita gli attacchi avversari e, nonostante un calo nel finale, si portano a casa il primo quarto con 5 punti di vantaggio.

Nel secondo quarto la musica non cambia, anche se la difesa inizia a vacillare sotto i colpi di un Colombini davvero in ottima forma; le difese più aperte concedono più spazio alle penetrazioni avversarie, ma il Maranello incontra evidenti difficoltà a finalizzare dalla lunga-media distanza e soprattutto a concludere in maniera prolifica le azioni di contropiede.

Durante la terza frazione ecco il colpo di scena: scongiurata la rissa tra Brusini e Maffei, entrambi espulsi dall’arbitro, la cui gestione della partita è stata a dir poco esemplare, i CDR cambiano assetto in difesa, schierando una zona 2-3 che manda in confusione gli schemi avversari imponendo un parziale di 9-3 che smorza ogni entusiasmo tra le fila ospiti (da notare gli zero punti dell’asse Tollari-Barbari-Melito, giocatori solitamente tra i migliori realizzatori di Maranello).

Nell’ultimo quarto infine emerge la netta differenza a livello di esperienza tra le due formazioni: mentre il Maranello cerca una disperata rimonta, spesso con azioni isolate e prive di successo da parte dei singoli, la formazione modenese gestisce ogni possesso con la massima cura, utilizzando tutto il tempo a disposizione, ben attenta a favorire il fallo sistematico sui migliori tiratori; vani gli ultimi tentativi da lontano della squadra ospite, che conclude sulla sirena con una palla persa emblematica dello stato confusionale che ha caratterizzato ogni azione maranellese degli ultimi due quarti.

A fine partita i commenti dei giocatori del Maranello sono in parte di recriminazione, a mio parere per lo più ingiustificata, nei confronti dell’arbitro e soprattutto di ammenda per il calo vertiginoso avuto nel terzo quarto, periodo che lo stesso coach della squadra ospite Barbolini definisce “caratterizzato da un vergognoso calo di concentrazione e lucidità”, mentre De Angelis, ritornato dopo il grave infortunio capitatogli nel girone di andata, afferma ”Maranello in the shell”, con una citazione che lascia ben pochi  o forse no?) sul suo pensiero riguardo la prestazione sua e dei compagni.

BOX SCORE:

CDR – Maffei 3, Marchi 4, Silingardi 1, Fussali 8, Barbieri 1, Mennonna 0, Colombini 21, Stefani 2
Maranello – Marangoni 2, Vandelli 8, Arrighi 5, Tollari 0, Brusini 2, Barbari 0, Melito 0, Bernabei 16, De Angelis 3.

Riccardo Arrighi

©Concretamente Sassuolo – Foto R. Arrighi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy