Cookie Policy

La Murri non si ferma, il San Mamolo si arrende

by • 21 Gennaio 2018 • Promozione, TimeOutComments (0)388

Campionato di Pallacanestro Maschile Promozione Girone E

San Mamolo Basket – Castiglione Murri BK: 44-62

 

 

I tabellini

San Mamolo Basket: 

Candelaresi 11, Boscolo 7, Lamborghini, Quadri S. 9, Zucchini, Santinelli 8, Breusa 2, Musiani 1, Quadri A. 2, Scalone 4. All. Espa.

Castiglione Murri BK: Donati 3, Melino 5, Dettori 2, Rizzardi 9, Gandolfi 14, Ceresa 3, Reggiani, Stefanelli, Varotto 12, Bertini 12, Sestito, Angeletti 2. All. Bonfiglioli.

Parziali: 18-17, 28-34, 38-52, 44-62

Arbitri: Cit, Forlani

 

 

Come un diesel che a furia di correre chilometri migliora velocità e prestazioni, il motore della Murri continua a macinare gioco e (quantomeno finora) vittorie. Fate 11 “vittime” consecutive, con l’unico stop che rimane ad oggi lontano 3 mesi, contro quella Castel San Pietro che sarà, peraltro, prossima avversaria.
Perde un’importante occasione, di fronte al pubblico amico, il San Mamolo di coach Espa, ancora incastrato e solo al terz’ultimo posto.

San Mamolo contro Castiglione Murri ha un po’ l’aria di un derby, sarà la storia o forse solo la geografia, e così come in tanti derby l’inizio è punto a punto, fatto di spallate che si ricevono e di spallate che si danno. Quadri comincia forte per i padroni di casa, Gandolfi risponde con la stessa moneta, e neppure le iniziative (sponda Castiglione) di Rizzardi riescono a creare il solco, ben ricucito da un caldissimo Candelaresi. Difese non eccezionali e 18-17 per il San Mamolo dopo il primo quarto.
Prova ad alzare il ritmo la Murri, mossa peraltro quasi obbligata visto che per vicissitudini varie la squadra è senza centri, e a dirla tutta anche nel ruolo di ala-forte qualche assenza la si conta. Bertini è caldo come una stufa (cit.) e la difesa della banda di Bonfiglioli alza di molto l’intensità. Espa mette in piedi la zona per frenare gli avversari ma il Castiglione vola sul +10, prima che due canestri consecutivi di Cantinelli riportino il San Mamolo vicino, sul -6 con cui si va alla pausa lunga.

Riprende i giochi meglio la Murri, dopo la sosta, con una difesa che è adesso davvero definibile come tale e con un Gandolfi che riprende da dove aveva cominciato a inizio gara. Palloni recuperati e tanti contropiedi riportano gli ospiti in doppia cifra di vantaggio, Varotto si unisce alla festa e il San Mamolo, negli ultimi venti minuti, fatica a creare occasioni per rifarsi sotto.
Così la Murri va in relativa scioltezza avanti fino alla serena conclusiva, concedendo agli avversari solo 16 punti nei due quarti finali e concedendo a se stessa (piccolissima soddisfazione, ma in fondo meglio che niente) il primato in classifica.

 

 

Pietro Dettori

Iscriviti a  TimeOut Basketball e seguici su Facebook

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy