Privacy Policy
salus bologna 2016-2017

La Salus ipoteca il 4° posto battendo Guelfo nel finale.

by • 10 marzo 2018 • Serie C Gold, TimeOutComments (0)272

Serie C Gold

Salus Pall. Bologna – Guelfo Basket 76-69

28-22; 12-15; 15-17; 21-15

Salus Bologna: Savio (k) 9; Branzaglia 2; Granata; Tugnoli 9; Percan 19; Veronesi; Gebbia N.E; Stojkov 13; Arletti; Polverelli 12; Trentin 12 All: Fili S.

Guelfo Basket: Berbabini 8; Rebbeggiani N.E; Baccarini 3; Grillini 9; Burresi N.E; Musolesi 7; Santini; Pieri; Casagrande 15; Degli Esposti; Govi 10; Trombetti 17 All: Serio G.

Arbitri: Baldini M. – Gasperini A.

 

 

Alla palestra D.Alutto va di scena la 9° giornata di ritorno che vede affrontarsi i padroni di casa della Salus, contro gli ospiti di Guelfo.

Le due compagini occupano rispettivamente il 4° e 5° posto, con solamente due punti di distacco in classifica. Con una vittoria la Salus metterebbe una seria ipoteca sul 4° posto finale, mentre in caso di sconfitta, Guelfo avrebbe ancora le proprie possibilità di ambire al 4° posto.

La partita sin da subito parte con ritmi molto sostenuti che si evidenziano soprattutto sotto canestro dove infuria la lotta. La Salus si affida ad un buon inizio di Percan e Trentin. Guelfo invece preferisce il giro palla e colpire dalla lunga distanza con Musolesi e Govi.
A 3’ dalla sirena, con la situazione in stallo, la Salus alza i giri in difesa e così in un paio di azioni riesce a creare un cuscinetto di punti che le permettono di terminare la frazione avanti, sul 26-22

La seconda frazione si apre con una tripla di Bernabini, con un Guelfo però più precisa da fuori e decisa in difesa. Tutto ciò porta gli ospiti a farsi sotto, con la Salus che fatica in attacco, ma contiene gli assalti ospiti. Finisce con il punteggio di 40-37 un parziale molto caotico e non bellissimo da vedere.

Dopo l’intervallo, al rientro in campo, Guelfo riparte con la stessa verve con la quale aveva chiuso il primo tempo. In soli 3’ minuti si porta a -1 dai padroni di casa. Da qui si alternano la testa della gara fino a 6’ minuti dalla fine, con il Canestro di Percan che da il là al definitivo sorpasso della Salus che resta avanti fino alla fine del parziale. Finisce con il punteggio di 55-54.

L’ultimo parziale è sconsigliato ai deboli di cuore. Botta e risposta tra le due squadre che mettono in mostra colpi di alta classe, come l’intervento decisivo di Polverelli che toglie dal ferro un pallone pericolosissimo, oppure le incessanti e inarrestabili penetrazioni di Trombetti. L’assist di Stojkov per Percan non è solo dimostrazione di grande classe, ma anche di efficienza: infatti l’esterno crociato, con il seguente canestro firma il +4, massimo vantaggio nel parziale. Trombetti però non ci sta e realizza un gioco da 3 fondamentale per il -2. Dall’altra parte importantissimo rimbalzo di Trentin che svetta sopra tutti e realizza il punto del +6. La successiva bomba di Trombetti però, fa tremare i cuori biancoblù ed esultare i tanti sostenitori ospiti giunti. Prima Tugnoli e poi ancora Trentin, però, firmano il decisivo 76-69 sul quale si chiude la partita

Match davvero bellissimo, con continui ribaltamenti di fronte, che valeva il 4° posto. La Madel marmorizza così la propria posizione in campionato ai danni proprio di Guelfo, in questo scontro diretto.

I prossimi impegni vedono la Salus a Castelnovo, mentre Guelfo sarà impegnata contro Bologna Bk2016 nell’ennesimo scontro diretto.

 

Lorenzo Bignami

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy