Cookie Policy

25/01/2011 Ghost’s – Pallacanestro Sassuolo 70-78

by • 26 Gennaio 2011 • CSI Modena, TimeOutComments (0)931

Buona vittoria per la Pallacanestro Sassuolo che si rilancia nella corsa verso la zona calda della classifica che permetterebbe alla franchigia rossoblu di passar il turno tra le migliori 8 del campionato. Prova di grande intensità  da parte della squadra di coach Zironi che, dopo aver perso il controllo della partita, conquistato nel primo quarto, a causa di una difesa a zona poco convincente nella seconda frazione di gioco, riprende le redini di quest’ultimo, resistendo ai tentativi di rimonta dei Ghost’s, che nel finale, ormai coscienti dell’imminente sconfitta, si lasciano andare a parole e a comportamenti, che regalano un finale di partita particolarmente teso, soprattutto dal punto di vista disciplinare. I Ghost’s si concedono un’ultima speranza affidandosi al fallo sistematico, ma con una buona percentuale nei tiri liberi finali, il Sassuolo conquista un’importante vittoria contro la seconda franchigia della North Conference. Da evidenziare la prestazione maiuscola di Francesco Cuoghi ed Enrico Rossi, che mettono a segno rispettivamente 20 e 18 punti, a cui fa da sostegno un’attenta difesa da parte del reparto lunghi composto da: Lucio Stefani, Giovanni Bonilauri e Filippo Tori, che lottano, con successo, su ogni rimbalzo. Nonostante questa vittoria abbia riportato il buon umore in casa Sassuolo, il quale si è manifestato anche sulla panchina, sostenitrice dei compagni in campo con cori a dir poco incoraggianti, insieme alle tribune, dalle quali si alzavano cori che inneggiavano a Lucio Stefani MVP, i ragazzi restano coi piedi per terra, promettendosi di mantenere la stessa intensità nelle prossime partite e augurandosi di assistere ancora a prestazioni decisive da parte dei loro compagni sopracitati. A fine partita Andrea “Bubi” Balestrazzi afferma, riferendosi a E. Rossi, con una sorta di ironia-scetticismo: “Bravo, adesso si può solo migliorare!”, mentre alcuni dei Ghost’s si lamentano della capigliatura del miglior realizzatore avversario: “Quel biondo platino si confonde troppo nel reparto difensivo!”. Tra le file del Sassuolo c’è anche chi non si accontenta della vittoria, Gianluca Giunta afferma: “Meritavamo di vincer con uno scarto maggiore, l’impressione è che, soprattutto nell’ultimo quarto, i liberi a favore della squadra di casa venissero concessi con troppa leggerezza, senza contare che in situazioni simili, se non identiche, a me è stato fischiato un fallo antisportivo, mentre agli avversari no”.

KEY ACTION OF THE MATCH: Lucio Stefani nel finale, quando solitamente il trend è quello di tener palla e fare “melina”, spudoratamente invitato dal difensore a tirare da dietro la linea dei 3 punti, senza un attimo di esitazione, sgancia la bomba che abbatte definitivamente ogni speranza residua tra le file avversarie e che lo candida a miglior realizzatore della partita alla pari di Enrico Rossi. Game Over!

Riccardo Arrighi

©2011 Concretamente Sassuolo

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy