Cookie Policy

Al Sassuolo il “derby della piastrella”: la Libertas perde ma sfiora il colpaccio

by • 8 Dicembre 2011 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)790

 

 

Campionato di Pallacanestro Prima Divisione Maschile, Girone D:

Libertas Pallacanestro Fiorano 42 – 46 ASD Pallacanestro Sassuolo

 

I tabellini:

Libertas Pallacanestro Fiorano: Buonansegna 2, Montermini, Cracco 7, Marchi 6, D’Alia 2,  Lanzellotto, Ceglia 8, Melegari 3 Lelli 14.

ASD Pallacanestro Sassuolo: Nanni 6, Savigni, Biagini, Turbati 4, Ravazzini 9, Stefani L., Infantino, Giovanardi 12, Stefani G. 5, Stefani T. 10.

Parziali: 12-14 ; 15-13 ; 6-13 ; 9-6.

Arbitro: Ragusa V.

 

Sassuolo vince il “derby della piastrella” contro una Pallacanestro Fiorano decimatissima (Montorsi con la febbre, Serri e Lanzellotto infortunati) e con un grosso handicap nel reparto lunghi; vince, però a fatica, avendo la meglio della formazione locale solamente nelle battute finali dalla lunetta con Nanni.

Una partita vivace, andata avanti con un ritmo abbastanza sostenuto durante l’arco dei 40 minuti, con continui capovolgimenti di fronte.

Primo quarto in equilibrio, Sassuolo prova a scappare sin da subito grazie ai canestri di Ravazzini e Nanni, ma Fiorano recupera grazie al buon lavoro sotto i tabelloni dell’unico lungo presente a referto, ovvero Lelli, e si arriva alla prima sirena con il punteggio che indica +2 Sassuolo.

Il secondo quarto è quasi una fotocopia del primo, ma al contrario, ovvero Fiorano vince il parziale con il contributo delle bombe dai 6,75 metri di Ceglia, che oscura il buon operato di Giovanardi.

Si arriva all’intervallo lungo con il match in parità a quota 27.

Al rientro in campo dalla pausa gli ospiti provano a dare il là alla fuga, vincendo il parziale con 7 punti di scarto, con 2 dei 3 fratelli Stefani sugli scudi, ossia Giovanni e Tommaso, che con i loro movimenti spalle a canestro ed i loro canestri “di rapina” bucano e puniscono la difesa a zona dei padroni di casa.

Sembra tutto fatto, ma Fiorano non ci sta e con il solito Lelli coadiuvato da Cracco, tenta di recuperare punto su punto, ma si riveleranno sforzi inutili, visto che gli ospiti grazie ad un paio di canestri di Giovanardi ed ai tiri liberi (dovuti al fallo sistematico nei secondi finali) di Nanni, portano a casa partita e 2 punti che consolidano la loro partita.

Un incontro entusiasmante e dai mille colpi di scena; complimenti a Sassuolo che strappa una vittoria esterna fondamentale per il proseguio del proprio campionato, ma complimenti anche a Fiorano che ha disputato la migliore partita stagionale fin qui, seppur decimata (come scritto in precedenza) a causa di malattie ed infortuni, tenendo gli ospiti a nemmeno 50 punti segnati, ed abbassando loro la media (circa 70 punti di media segnati da Sassuolo nelle gare precedenti a questa).

 

Davide Ceglia

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy