Cookie Policy

Altro stop esterno per la Bakery: 101-100 a Roseto

by • 4 Febbraio 2019 • Serie A/2, TimeOutComments (0)42

Serie A2

Roseto Sharks – Bakery Piacenza 101-100

(31-29; 46-51; 67-68; 89-89)

 

Roseto: Person 46, Cocciaretto NE, Rodriguez 3, Ianelli NE, Penè NE, Nikolic 5, Eboua 3,
Bayehe, Sherrod 12, Akele 16, Panopio NE, Pierich 16. All. D’arcangeli

Piacenza: Castelli 16, Green 5, Perego 8, Cassar 2, Guerra 3, Pederzini NE, Crosariol 12,
Pastore 32, Voskuil 22, Buffo. All. Di Carlo

 

La Bakery cade di misura ed esce dal doppio confronto in trasferta con due sconfitte. In un
PalaMaggetti infuocato i biancorossi mostrano grande solidità per tutti i 40’, salvo lasciare
spazio a Roseto nell’overtime. Sugli scudi Pastore, Voskuil e Castelli.
Grande partenza al PalaMaggetti da parte dei biancorossi. Crosariol e due bombe di
Pastore costruiscono il 10-3 che costringe al timeout coach D’arcangeli. Roseto reagisce
immediatamente e con la bomba di Nikolic e i canestri di Person trova il primo vantaggio
sul 14-12. Un minuto per tirare il fiato e poi via alla guerra di canestri dove sempre Pastore
da una parte e Person dall’altro guidano le rispettive formazioni.
Il secondo periodo inizia in maniera diametralmente opposta rispetto al primo. La Bakery
alza il ritmo difensivo e dall’altro lato il solito Pastore (19) aiutato da Voskuil inizia a
costruire il primo vantaggio biancorosso. Perego e Crosariol scrivono +10, ma il finale è
tutto dei biancoblu che grazie a Nikolic e Person (18) tornano a -5.
Dopo l’intervallo lungo sono Akele e Crosariol ad uscire nel migliore dei modi. Castelli
coadiuvato da Voskuil trova il vantaggio per la Bakery, ma è sempre Person a risalire la
china in casa Sharks. Il finale di periodo è ancora marcatamente biancorosso: prima
Pastore e poi ancora Voskuil timbrano il +5 (63-68), ma un’altra dormita difensiva
consente l’ennesima rimonta abruzzese.
Il quarto periodo è solo per cuori forti. Piacenza regge nella prima parte del parziale però
un lungo buco difensivo permette agli Sharks di trovare il +10, sull’86-76. A quel punto,
con le spalle al muro, i biancorossi tirano fuori l’anima e con una sequenza infernale di
Voskuil, Castelli e Pastore ritrovano il +3, sull’86-89. Roseto con grande cuore trova
l’ennesima parità e forza l’overtime.
Nel supplementare Roseto controlla meglio la propria tensione rispetto alla Bakery e con il
solito Person, misto a qualche errore Bakery e ad un fischio controverso porta a casa la
contesa per 101 a 100.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy