Cookie Policy

Antal gelida. Superati i Clippers dopo una partita tirata

by • 9 Febbraio 2019 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)50

CAMPIONATO DI PRIMA DIVISIONE GIRONE C

RDG ANTAL – VIS CLIPPERS 65-58

(21-14; 35-17; 49-36; 65-58)

 

Tabellini

RDG ANTAL: Baccilieri 17, Baiesi 10, Lolli 10, Finelli 9, Donati 8, Buzzoni 4, Fiori 3, Lodi 2, Cavallari 2, Busi,
Ruotolo (k), Grassi Coach Gentili

VIS CLIPPERS: Vancini 12, La Pusata 9, Barbieri 8, Cazzoli 7, Ferrari 4, Chendi 4, Casarini 4, Montalegni 4,
Galeotti 3, Poppi (K) 2, Fantoni 1   Coach Rusticelli

 

Parte con una vittoria di fondamentale importanza il girone di ritorno dell’RDG, che, grazie alla vittoria sui
lanciatissimi Clippers (4 W nelle ultime 5), rialza la testa dopo 3 sconfitte consecutive e torna ad inseguire il
primo posto nel girone.

Partita come sempre molto fisica, con le squadre che rispondono colpo su colpo prediligendo il gioco nel
pitturato, e ciò comporta molti viaggi in lunetta e tanti falli a referto. I giallorossi prendono la testa della
gara sul finale del primo quarto (21-14), grazie al rientro di Baccilieri (17), e accendono il Diesel
definitivamente nel secondo, con l’under Lolli che sfrutta il contropiede e permette all’Antal di andare al
riposo lungo avanti di 18 (35-17).
Al rientro i Clippers giocano la carta della zona 3-2, con l’RDG che fatica dalla lunga distanza (solo 1 bomba
a referto di squadra) e una maggiore aggressività che porta a rosicchiare qualche punto tornando fino al
meno 13 (49-36).
Gli ospiti ci provano fino in fondo con La Pusata (9 tutti nell’ultimo quarto), ma la partita viene messa in
ghiaccio da Baiesi e Finelli dalla linea della carità (65-58).

RDG che si conferma ai piani alti del girone e prova a scacciare la mini crisi, vittoria appunto fondamentale
per arrivare preparati prima in quel di Carpi e poi alle cupole nel big match contro la capolista Sasso
Castelfranco; per i Clippers, nonostante la sconfitta, i playoff rimangono ampiamente alla portata.

 

Nicholas Fiori

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy