Cookie Policy

Anzola costretta a gara 3, il sogno Pallavicini continua

by • 28 Maggio 2015 • Serie D, TimeOutComments (0)986

 

 

Campionato di pallacanestro Maschile Serie D Semifinale Playoff

Antal Pallavicini Bologna – Anzola Basket 65-57

 

 

I tabellini

Pallavicini:  Tosiani 5, Cenesi 9, Baraldi 4, Giunchedi 4, Sgargi 3, Nanni M. 11, Dawson 21, Bastia 6, Minghetti 2. All. Morra.

Anzola:  Poluzzi F. 4, Venturi D. 2, Venturi N., Pappalardo 8, Boldini ne, Fiorini 7, Lambertini 4, Mazza 13, Zanata 19, Franchini ne, Kalfus ne, Poluzzi L. ne. All. Sacchetti.

Parziali: 13-15; 26-26; 42-41

Arbitri: Regazzi e Bonaga

 

 

pallavicini vs anzola1Tutto rimandato a giovedì sera, Anzola non riesce ad espugnare Borgo Panigale e si gioca tutto in gara 3 tra le mura amiche. Davanti ad una splendida cornice di pubblico, tra coreografie, cori e spalti pieni la Pallavicini riusciva a vincere per la prima volta in stagione contro Anzola dopo tre sconfitte tra coppa e campionato, sulle ali dell’entusiasmo e di un Ryan Dawson in formato playoff davvero incontenibile. La partita cominciava e proseguiva per i primi due quarti in sostanziale equilibrio: da un lato l’esterno dell’Antal sfruttava la sua fisicità in penetrazione trovando canestri e falli nell’area pitturata, dall’altro Zanata partiva col piglio giusto e diventava un problema per i lunghi giallorossi, coadiuvato da Mazza. Inizio del terzo quarto e primo tentativo di fuga degli ospiti, con la sanguinosa palla persa più pallavicini vs anzola 2antisportivo di Minghetti sul -7 che sembrava poter indirizzare la gara verso la compagine di coach Sacchetti. I ragazzi di Borgo però non mollavano, ritrovando concentrazione e fluidità in attacco con Nanni, mentre in difesa gli esterni continuavano nell’ottimo lavoro su Pappalardo, limitando la sua famosa verve realizzativa. Davanti al sorpasso dei padroni di casa nell’ultimo quarto Anzola perdeva un po’ di lucidità e di efficacia in attacco, tanto che la Pallavicini tra i cori dei suoi tifosi raggiungeva la doppia cifra di vantaggio, tra le penetrazioni di Dawson, due appoggi di un buon Bastia e il tiro dall’angolo di Nanni. Negli ultimi due minuti Anzola provava a rientrare sfruttando i molti tiri liberi concessi e affidandosi a Zanata, ma era troppo tardi. Fischio finale per il 65 -57 conclusivo e soddisfazione per la squadra di coach Morra, che nonostante le basse percentuali ai liberi e dall’arco, riusciva ad arrivare a giocarsi tutto in una partita secca, seppur nella tana di una squadra che è stata prima per quasi tutto il campionato regolare. Chi vince è in finale, chi perde finisce la stagione sul più bello, tutto in 40 minuti

 

Michel Minghetti

immagini: Federico Bertarelli

 

Clicca su TimeOut & TimeOut Nba e seguici su Facebook

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy