Cookie Policy

BARICELLA TORNA A SORRIDERE SCONFIGGENDO IMOLA

by • 17 Marzo 2016 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)760

.

Campionato di Pallacanestro Maschile Prima Divisione Girone F

Bianconeriba – Basket 95 Imola   63-54

.

.

Tabellini

Bianconeriba: Braina, Menna E. 6, Giacomello 11, Fantoni 7, Rubini 8, Nobili ne, Mota, Lenzi 12, Campioni 6, Dini 7, Samorè 6, Menna A. . All. Gualandi

Imola: Calamelli 18, Gasparri ne, Nanetti 7, Foligni 1, Zanoni 12, Sermenghi 5, Foronci, Cantoni 3, Baruzzi 9, Pradelli. All. Rossi

Parziali: 17-13, 31-22, 53-37

.

.

Baricella torna a sorridere, e lo fa in un bel giovedì sera, davanti al solito e grande pubblico bianconero. Arrivano i 2 punti, che muovono la classifica dopo tre giornate immobili a quota 12. I ragazzi di coach Gualandi non ribaltano la differenza canestri, ma vanno +2 sulla stessa Imola e a pari punti al Navile di coach Corticelli, impegnato questa sera nella trasferta di Osteria Grande. Capitolo playoff riaperto, dunque, e a tre giornate dal termine ritorna tutto in bilico: Baricella può contare ora su un calendario più favorevole, andando a cercare punti contro le ultime tre della classifica.

Occhio, però: Granarolo ha fatto il colpaccio a Imola (squadra corta e apparentemente in crisi, che si regge sull’estro di Calamelli e Zanoni), e Osteria è squadra giovane e aggressiva, così come F84 vorrà difendere le mura di casa.

Nulla di certo, dunque, ma ora Baricella ha una spinta in più per cercare di prendere l’ultimo treno possibile verso il quarto posto, in una serrata (e bellissima) lotta con Navile, squadra ora priva di capitan Serboni (in bocca al lupo per un pronto e pieno recupero) ma dal carattere e dal talento cristallino.

Prima di tutto questo c’era Imola, e il -19 dell’andata lasciava tutt’altro che tranquilli.

L’assenza contemporanea di Crescenti, Cuoghi e Fae porta Gualandi ad adattare le rotazioni: Menna (Enrico) in quintetto, con Samorè e Campioni ad agire da lunghi tattici.

Baricella cerca lo sprint già nel primo quarto, mandando a referto l’intero quintetto, oltre a trovare in Campioni e Lenzi ottimi terminali per provare a lasciare dietro Imola; Imola che, però, segna tre triple e rimane attaccata al match, chiudendo in svantaggio di 4 lunghezze.

Nel secondo quarto la partita si blocca da entrambe le parti: per Imola è Sermenghi a segnare dalla lunga, mentre nei bianconeri regna una staticità offensiva quasi irreale.

Un dato: 11 dei 14 punti segnati nel quarto da Baricella vengono prodotti esclusivamente dalla lunetta, con Giacomello che chiude i primi 20’ con una tripla che dà ai padroni di casa un vantaggio di 8 punti.

Nella ripresa, il copione è il solito a cui ha abituato Baricella: una sostanziale narcolessia da intervallo, che concede spazio e fiducia a Imola, che rientra in partita, recupera e addirittura sorpassa, costringendo Gualandi a fermare l’inerzia e a rimescolare le carte.

Si muove la panchina, e in campo torna il sereno con l’ingresso di Dini: il centro bianconero diventa così terminale offensivo prediletto, costringendo Imola – sprovvista di un giocatore del genere – a concedere tiri liberi e falli, oltre a vedersi fischiato un antisportivo e un paio di falli tecnici.

Baricella sfrutta la spinta e continua a martellare col solito Dini, sfruttando il gioco in post basso di capitan Lenzi e alla vena realizzativa di Rubini, che fa esultare il pubblico di casa sul +16 a fine terzo quarto.

Nell’ultimo periodo Baricella tocca anche il +21, ma di nuovo qualcosa si ferma: il gioco è meno fluido e la difesa perde qualche colpo di troppo, con Imola che ritorna pericolosamente sul -8, facendo tremare una squadra che non è nuova a colpi di testa a pochi metri dal traguardo. Il 5° fallo di Giacomello ributta Rubini nella mischia, ma è grazie a Samorè e Lenzi che Baricella limita l’imbarcata, chiudendo il match sul +9 e qualche mugugno per il vantaggio sprecato. Ma contavano i 2 punti, e quelli sono arrivati.

Ora la palla passa a Navile, in una sfida a distanza che si prolungherà fino alla fine del girone.

.

.

Lorenzo Gualandi

.

.

Iscriviti a TimeOut Basketball e seguici su Facebook

.

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy