Cookie Policy

Bologna Basket 2016, è finale! Battuta Imola 74-69

by • 20 Maggio 2019 • Serie C Gold, TimeOutComments (0)40

Serie C GOLD – SEMIFINALI GARA 3

Bologna Basket 2016 – Virtus Spes Imola 74-69

(11-19; 33-38; 55-57)

 

Bologna Basket 2016: Guerri; Fin 7; Legnani (K) 2; Cortesi 16; Folli 2; Losi 19; Fontecchio
24; Polverelli 4; Mazzocchi ne; Bartolini ne; Antola ne; Tugnoli. All.: Lolli.

Virtus Spes Imola: Dalpozzo 6; Dal Fiume 4; Percan 25; Magagnoli 4; Zytharyuk 4; Aglio
11; Casadei 12; Giuliani ne; Murati ne; Turrini ne; Nucci 3; Zani ne. All.: Tassinari.

 

Con una partita tutta ad inseguire ed un finale in crescendo il Bologna Basket conquista
meritatamente la finale di C Gold contro un avversario ostico come Imola che lo impegna
fino allo stremo. Raccontiamo l’incredibile finale. A 4 minuti e mezzo dal termine i padroni
di casa sono ancora sotto di 7, tenuti in vita fin lì da Fontecchio e Cortesi, quando
improvvisamente si accende Jordan Losi (19 punti, 5 rimbalzi e 6 assist le sue cifre): due
triple da distanza siderale e canestro in acrobazia. È quindi il turno di Fontecchio con un
canestro da sotto e di Fin che infila l’unica, ma importantissima tripletta di serata. Sopra di
4 (72-68) a 15 secondi dalla fine sembra finita, ma Magagnoli subisce fallo mentre tira
dalla lunga distanza. Incredibilmente sbaglia i primi due e il terzo gli viene annullato per
invasione. Rimessa a 10” e intercetto imolese con fallo su Aglio, che fa 1 su 2. Dopo il time
out di Lolli è ancora Losi a subire fallo e a chiudere i conti dalla lunetta.

Il BB2016 vince così una gara da subito in salita, con un primo tempo in cui le bocche da
fuoco dei bolognesi erano rimaste asciutte (0 su 11 dalla grande distanza) e in cui Percan
aveva maramaldeggiato con 20 punti sul tabellino. Imola era arrivata anche a +13 palla in
mano, ma piano piano i ragazzi di Lolli avevano rosicchiato il vantaggio degli ospiti, senza mai
mollare il colpo e combattendo su tutti i palloni. Nella seconda parte il coach di casa mette
a posto la difesa, con Tugnoli che minimizza Percan (solo 5 punti nella ripresa), Legnani a
recuperare palloni e in generale tutti i giocatori rossoblù a salire di colpi nella metà campo
amica. Fontecchio (24 punti con 7/10 da 2 e 8 rimbalzi) e Cortesi (16 punti e 9 rimbalzi)
tengono in vita l’attacco prima del “Losi show”. Alla fine il 56% da 2 e il 26% da 3 sono
sufficienti per andare a sfidare al Flaminio di Rimini la vincitrice della stagione regolare.
Qualche considerazione sulla prossima finale (primo appuntamento sulla costa adriatica
domenica 26 maggio alle 20.45). Rimini ad oggi ha perso una sola partita, pur faticando più
del previsto con Fiorenzuola nella semifinale. Il Bologna Basket 2016 è quindi consapevole
di partire con il ruolo di sfavorito. Cionondimeno la squadra felsinea ha dimostrato di
possedere una dote comune a tutte le squadre di successo e cioè la resilienza, la capacità di
non crollare mai nemmeno quando va sotto in doppia cifra. Nel basket nulla è mai scritto e
quindi il BB2016 andrà a giocarsi le sue chances nel rispetto dell’avversario, ma senza
timori reverenziali.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy