Privacy Policy

Buona prova del Kleb Basket Ferrara che batte Imola in amichevole

by • 12 settembre 2018 • Kleb Basket Ferrara, TimeOutComments (0)306

Campionato di Pallacanestro Serie A2-Preseason

Kleb Basket Ferrara-Andrea Costa Imola 91-80

(24-13; 25-19; 18-30; 24-18)

 

Tabellini

Ferrara: De Zardo 9, Conti, Swann 8, Petrolati ne, Hall 11, Fantoni 9, Molinaro 14, Zampini 5, Mazzoleni 8, Barbon 12, Mazzotti, Panni 8, Calò 7. All. Bonacina.

Imola: Cenni ne, Sailou, Montanari 3, Crow 17, Wiltshire ne, Fultz 2, Calabrese ne, Bowers 19, Rossi 10, Simioni 9, Raymond 17, Magrini 3. All. Di Paolantonio.

 

Primo test stagionale per la Bondi Ferrara davanti al proprio pubblico, che potrà ammirare per la prima volta l’ultimo arrivato Isaiah Swann. Il test di oggi vede la compagine estense impegnata contro l’Andrea Costa Imola che fungerà da banco di prova per verificare i miglioramenti dei giovani ragazzi del Kleb.

Subito Swann insacca la tripla, seguito qualche azione dopo da Mike Hall per il 6 a 0 Bondi.

Il primo canestro imolese, invece, porta la firma di Bj Raymond e poi anche Simoni si sblocca non infastidito dall’ingenuo fallo di De Zardo.

Ferrara in attacco fa vedere buone cose e conferma la buona percentuale da oltre l’arco, Barbon segna due triple di fila pescato bene dai compagni, mentre in difesa i ragazzi di coach Bonacina incappano spesso in errori evitabili.

Nonostante ciò il Kleb mantiene la testa avanti, Hall conferma le sue doti di go-to-guy gestendo bene la squadra con tiri, passaggi e ottimi blocchi.

Verso la fine del primo quarto la difesa migliora e le percentuali al tiro rimangono molto alte, permettendo di aumentare lo scarto oltre la doppia cifra. Il primo quarto termina 24 a 13 per gli estensi ma la notizia migliore è che l’attacco non ha risentito dell’assenza di Swann che dopo il buon inizio è uscito presto per lasciare il campo ai più giovani che, a fianco di banali errori, cominciano a far vedere anche cose pregevoli.

Nella seconda frazione l’obiettivo richiesto da Bonacina ai suoi è la difesa che parte subito alta ma in più di un occasione è bucata da Tim Bowers.

Bene Zampini che compensa l’inesperienza con voglia di fare, dimostrata con un paio di tuffi sul parquet, rari da vedere in partite di preseason.

Imola dal canto suo alza un po’ il ritmo della partita segnando con continuità. Il rientro di Swann porta nuovi punti a Ferrara che recupera subito il break costruito dall’Andrea Costa in precedenza. Di nuovo in campo anche Barbon che continua a dar prova delle sue notevoli capacità da oltre l’arco, permettendo a Ferrara di vincere anche il secondo quarto.

Molto male la ripresa che vede Imola costruire facilmente un parziale di 13 a 2.

De Zardo prova a dare una scossa con due bei canestri ma dall’altra parte ha i suoi problemi a fermare Tim Bowers che lo punta ogni volta che ha la palla.

Giro di cambi per la Bondi ma Imola continua saldamente a controllare la terza frazione, che si conclude 18 a 30 in favore degli stessi.

Ultimo quarto di esperimenti per coach Bonacina che tiene a riposo i due americani lasciando spazio ai ragazzi che ancora avevano visto poco il campo. Mossa atta a esplorare a fondo le potenzialità di tutto il proprio roster. I quintetti atipici della Bondi non sfigurano tenendo testa ai titolari di Imola fino alla fine, vincendo frazione e partita.

Tutto sommato buona prova del Kleb che vince con 17 triple segnate. C’è ancora molto lavoro da fare ma la qualità dei singoli comincia a farsi vedere. Hall e Swann dimostrano la loro risaputa qualità che dovrà fare da luce guida ai tanti giovani presenti nel roster estense.

 

 

Matteo Bellinazzi

 

Immagine in evidenza: credit Kleb Basket Ferrara

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy