Cookie Policy

Carpi, Castori: “Cittadella squadra di tutto rispetto. Gagliolo non sarà convocato, Mbakogu è pronto”

by • 10 Aprile 2015 • Carpi1909, Le interviste di ConcretaCalcioComments (0)1397

 

 

 

Pescara - CarpiDopo la sosta per vacanze di Pasqua, il Carpi è tornato ad allenarsi martedì in vista della sfida di sabato contro il Cittadella. Prima della partenza per il Veneto, ha parlato alla stampa il tecnico biancorosso Fabrizio Castori.

Il Cittadella, nonostante una classifica difficile, sta vivendo un buon momento di forma: “Non ci deve confondere la classifica, contando solo il 2015 il Cittadella sarebbe quarta in classifica. E’ una squadra trasformata, per noi sarà difficile perché sono abituati a lottare e a soffrire, caratteristiche nel loro DNA da sempre, vista la confidenza con la categoria. Non l’affronteremo con superficialità, meritano rispetto.”

Il discorso vira inevitabilmente su quelle che saranno le scelte del tecnico:Gagliolo non sarà convocato (problema all’adduttore, ndr), così come Pasini e i soliti lungodegenti. Mbakogu? E’ migliorato, ormai è un mese che è rientrato quindi è sicuramente in una condizione migliore rispetto a qualche tempo fa. Due punte? E’ una soluzione che abbiamo adottato, a volte dall’inizio a volte a partita in corso. Il modulo comunque è solo un’impronta, bisogna mantenere equilibrio. La squadra? Sono concentrati. Dopo le vittorie con Vicenza e Bologna c’è stata un pizzico di euforia, ma siamo tornati subito al lavoro. Non ci lasciamo andare, vogliamo fare risultati. I complimenti li accettiamo sempre volentieri, però non vogliamo nemmeno ammorbidirci, perchè pensiamo solo a vincere domani. Per le celebrazioni ci sarà tempo più avanti”.

Sulla panchina del Cittadella ci sarà Foscarini, tecnico molto vicino a Castori: “Con Claudio siamo quasi coetanei, apparteniamo a un’altra generazione. Con lui ho fatto il patentino di seconda, lo conosco bene. Dico che stare 10 anni su una panchina non è da tutti, è sinonimo di bravura e per lui parlano i risultati. Se posso diventare il “Foscarini” del Carpi? Prima degli ultimi anni ho sempre lavorato per cicli, ho fatto 6 anni Tolentino, 4 anni a Lanciano e 5 a Cesena, lavorando per cicli e conosco i benefici e i lati negativi di passare tanto tempo sulla stessa panchina. Poi è chiaro che tutto finisce, per un motivo o per altro.”

 

Pietro Turchi      / Immagini: www.carpifc1909.it


©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy