Cookie Policy
casalmaggiore 2018-2019

Casalmaggiore sfiora il successo esterno

by • 10 Febbraio 2019 • Serie C Silver, TimeOutComments (0)64

SERIE C SILVER

LIC SAS PELLICO VEROLANUOVA – E’PIU’ THUNDER CASALMAGGIORE: 59 – 55

(11-11, 26-23, 36-36, 50-50)

 

LIC SAS PELLICO VEROLANUOVA: PETRONI, DEME 10, MORELLO, APOLLONIO 2, ASSONI 17, MUZZIO, SALVINI 5, BONINSEGNA, FERRARI 5, HNINI 4, ROSSI 6, FAINI 10. All:SPERANZINI

E’PIU’ THUNDER CASALMAGGIORE: FONTANA 4, CAVALIERE, MANGIAPANE 5, ZERBINI 3, ANTOZZI, FORNARI 2, MARLETTA 8, ZENI, MARCHINI 19, DONZELLI, OSURU 4, FRILLI 10. All: VENCATO-SETTI

Arbitri: Rastello, Rossetti

 

Un’altra sconfitta all’overtime, ma stavolta non si recrimina per la cattiva gestione dell’ultimo tiro ma per una decisione arbitrale altamente penallizzante proprio all’ultimo secondo dei tempi regolamentari. Casalmaggiore grazie ad una tripla di Frilli si trova in vantaggio di un punto a 40″ dalla sirena ma nell’azione successiva di Verolanuova la difesa su Assoni è fallosa e sanzionata con due liberi; il centro locale realizza il primo mentre il secondo non va a segno e la contesa a rimbalzo è assegnata a Casalmaggiore. Rimessa e palla a Frilli che gestisce i 20 secondi a disposizione palleggiando e partendo in penetrazione allo scadere. La scure che si abbatte sul braccio del biancoblu è evidentissima ma non per la coppia arbitrale che decide di lasciare alla sorte l’esito della gara: la palla rimbalza sul ferro ma esce e la sirena sancisce l’overtime. Una decisione inspiegabile soprattutto se si pensa che il pareggio di Verolanuova ad inizio di overtime, dopo la tripla di Marchini, avviene per un tocco su Salvini che da fuori tenta il tiro; un tocco sicuramente meno evidente ma giustamente rilevato. Verola è poi brava a gestire palla e a reaiizzare con Casalmaggiore che non riesce a ribattere. In generale la partita è stata caratterizzata da basse percentuali al tiro con le difese sugli scudi che hanno limitato al minimo gli attacchi. Una partita che l’E’PIU’ non meritava di perdere e che ancora una volta dimostra che la squadra merita di rimanere in questa categoria.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy