Cookie Policy

Castelfranco – La finale inizia in salita!

by • 16 Maggio 2019 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)39

PRIMA DIVISIONE FIP FINALE– gara 1

SASSO BK CASTELFRANCO – PGS CORTICELLA 77–79

(18-17 ; 18-16 ; 24-23 ; 17-23)

 

SASSO: Dardi 4, Borriello 18, Pezzi 6, Franchi 12, Zuffi, Di Mattia 15, Marino S. 4, Murotti NE, Marino D. NE, Nascetti, Mezzetti 10, Di Talia 8. All. Espa, vice D’Alessandro.

PGS: Albazzi 15, Piazzi 12, Valgimigli, Gulotta 4, Tolomelli 5, Puzzo 7, Candini 6, Mainardi 2, Ardizzoni 18, Marcheselli 9, Brighenti, Grandi 1. All. Lorenzoni, vice Ceciliani.

Arbitri: Marino Antonio, Marescotti Mirko (MO)

 

Il Sasso Basket cede tra le mura amiche nella prima partita della serie Finale per conquistare la promozione!
Corticella espugna meritatamente il Pala Reggiani e ribalta il fattore campo, avendo ora a disposizione il match point già venerdì sera tra le mura amiche della Vicuna di Bologna.
Il Sasso rimane avanti per 35 minuti abbondanti commettendo però l’errore di non chiudere mai la partita, Franchi e Mezzetti, solitamente fari offensivi dei nero-arancio vivono una serata no, di contro i bolognesi si dimostrano squadra assai arcigna, che non è giunta in finale per caso, guidata da Ardizzoni e Albazzi per tutto l’incontro ma con un finale super di Piazzi e tre importantissime triple di Marcheselli.
Se c’è una cosa che ha contraddistinto il campionato del Sasso Basket è stata la difesa, spesso assai efficace e capace di tenere gli avversari anche sotto i 50 punti, ma proprio la difesa o meglio l’assenza di difesa ha portato alla sconfitta i padroni di casa.
Dopo un primo tempo tutto sommato positivo con 33 punti concessi alla PGS arriva una orrenda prova nella ripresa che permette ai bolognesi un lauto banchetto che li porta a un passo da quota 80.
La cronaca del match vede il ritorno nei dodici Castelfranchesi di Borriello mentre è assente per una trasferta di lavoro Berardi.
Ardizzoni segna subito da tre e sarà la prima delle 7 triple degli ospiti durante la serata, Il Sasso risponde bene, guidato da un Di Talia molto ispirato, l’incontro prosegue coi padroni di casa sempre avanti ma mai di più di due possessi fino al 18-17 della prima sirena con Candini che riporta a contatto PGS.
Stesso copione nel secondo quarto, il Sasso torna ad avere 5/7 punti di margine ma non allunga mai e anzi subisce il rientro bolognese, alla pausa lunga il tabellone dice 36-33 locali.
Nel terzo quarto potrebbe esserci la spallata che indirizza la gara, il vantaggio Sasso cresce fino al +11 del 27’ (55-44) grazie anche ai 9 nel terzo quarto di Milo Di Mattia, ma PGS non ci sta, Albazzi ne mette 10 in 3 minuti e l’incontro è completamente riaperto sul 58-56 prima che un due su due di Franchi ai liberi timbri il 60-56 dell’ultimo mini riposo.
Corticella è carica, il Sasso continua a soffrire tremendamente nella propria metà campo, l’incontro ora continua punto a punto, Pezzi dall’angolo fa +5 per il Sasso sul 70-65, ma Ardizzoni e Piazzi con un 6-0 siglano il sorpasso bolognese. Il Sasso segna solo dalla lunetta e nemmeno con percentuali particolarmente buone, si entra nell’ultimo minuto sul 75 pari; Puzzo viene omaggiato di due tiri liberi che non sbaglia ma Dardi pareggia con un jumper dai 5 metri. 30 secondi da giocare, palla a Piazzi che punta e batte Franchi 1c1 per il 79-77, il Sasso ha l’ultimo possesso, Borriello subisce fallo a 2,5” secondi dal gong, sbagliato il primo libero prova a forzare il secondo alla ricerca del rimbalzo offensivo ma invade; timeout e rimessa PGS; passi sulla ricezione e mezzo secondo per il Sasso per una preghiera che ovviamente non viene accolta.
Bologna festeggia, Castelfranco si interroga su cosa cambiare in gara 2 per riaprire la serie e giocarsi così la bella di nuovo al Pala Reggiani tra 10 giorni.
L’agenda infatti dice gara 2 venerdì 17 alle 20.30 a Bologna e l’eventuale bella giovedì 23 alle 21.30 a Castelfranco.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy