Cookie Policy

Castelfranco si arrende a Rebasket

by • 4 Febbraio 2019 • Serie C Silver, TimeOutComments (0)71

Serie C Silver

Ottica Amidei Basket Castelfranco – Rebasket Castelnovo 52-62

(14-11/6-13/19-16/13-22)

 

Castelfranco: Ayiku 8, Pizzirani ne, Marzo, Cappelli 5, Zucchini 8, Torricelli R. 21, Tedeschi, Vannini 4, Del
Papa 1, Paciello 1, Torricelli F. Ne, Prampolini 4. All.Landini Ass.Lenzarini

Rebasket: Rivi, Tognato 5, Castagnaro 14, Defant 11, Cervi 12, Dall’Asta, Battaglia 3, Amadio 9, Vezzali ne,
Foroni, Lusetti. All. Casoli Ass. Fontanesi

Arbitri: Culmone di Bologna / Femminellla di Reggio Emilia

 

A guardare le partite dell’Ottica Amidei pare di essere finiti dentro “il giorno della marmotta”, film del 1993
dove il protagonista rimane intrappolato dentro un loop temporale continuo che lo porta a rivivere sempre
lo stesso giorno. Così sono le partite dei biancoverdi: in controllo e in partita per tre quarti, per poi
smettere di giocare insieme ed esporre il fianco alle ripartenze avversarie…
Quintetti classici per i due allenatori: Marzo, Zucchini, Ayiku , Torricelli e Paciello per Castelfranco; Amadio,
Battaglia, Castagnaro, Defant e Lusetti per i reggiani.
Avvio di marca biancoverde che al 3’ conduce 6-1, per poi prestare il fianco alla maggior fisicità ospite e
concedendo un 8-0 di parziale; Torricelli suona la carica e guida i suoi al nuovo controsorpasso, che l’Ottica
Amidei concretizza chiudendo avanti il quarto 14-11.
Nel secondo quarto, l’attacco biancoverde si inaridisce ulteriormente mettendo a segno solo 6 punti e
subendo ancora la rimonta biancorossa guidata dalla verve di Cervi e Tognato che confezionano il parziale
che riporta davanti gli ospiti; l’Ottica Amidei si adatta al ritmo lento e compassato dei reggiani che cosi
possono far valere la maggior fisicità ed esperienza. Secondo quarto che si chiude sul 24-20 ospite.
A inizio terzo quarto finalmente Castelfranco si toglie di dosso il torpore, mette a segno un 9-0 di parziale
ispirato dal solito Torricelli; il vantaggio biancoverde si dilata fino al +8 (36-28 al 26’) poi finisce la magia,
Rebasket ritrova solidità difensiva e con due giochi da 3 punti consecutivi uniti a una bomba di Castagnaro
rimette subito il naso avanti. Da qui in avanti comincia il suddetto “giorno della marmotta” dell’Ottica
Amidei: come al solito, il gioco diventa meno fluido, in attacco si smette di muoversi senza la palla, si
prendono tiri fuori equilibrio e ci si espone ai contropiedi ospiti. Nonostante tutto lo svantaggio da
recuperare a fine quarto è una misera lunghezza (39-40 al 30’)
Nel quarto periodo la musica non cambia, Rebasket continua a cambiare su tutti i blocchi ma l’Ottica
Amidei raramente riesce a leggere il vantaggio fisico a proprio favore, permettendo ai reggiani di
recuperare palloni su palloni per consolidare sempre di più il margine di vantaggio, che arriva fino alla
doppia cifra (43-54 al 36’). Da li in avanti la partita è chiusa e si aspetta solo la sirena finale che arriva sul 52-
62 per Castelnovo.
Per due quarti e mezzo sicuramente una prestazione convincente e concreta, per poi ricadere nei soliti
errori, oramai costante di quasi tutti i match dei biancoverdi: palla ferma in attacco, tiri con un cattivo
equilibrio e conseguente contropiede subito.

Bisognerà cercare di invertire la rotta in quello che è il vero e proprio scontro salvezza della prossima
giornata, contro la Grifo, sabato 9 alle 18.30 al PalaRuggi di Imola. Vincere (quasi) sicuramente vorrebbe
dire ribaltare la differenza canestri oltre che raggiungerli a quota 6 punti. Sarà però necessaria una partita
intera senza cali di concentrazione e senza distrazioni. Per Rebasket invece, visita alle Cabral di Casalecchio,
ospiti di CVD.

 

Alex Lenzarini

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy