Cookie Policy

Colpaccio Campogalliano: vince in casa dei Cinghios all’Overtime!

by • 21 Novembre 2013 • TimeOutComments (0)628

 

 

 

 

CSIBa Open 2013/2014

PGS Smile Formigine – Pol. Campogalliano 57-59 (OT)

 

 

 

I tabellini

Cinghios: Corradini, Bruni 15, Basta 1, Malagoli 2, Campioli 12, Ferioli 2, Gibellini 8, Serri 8, Cavani 7, Vandelli, Leone. Coach: Paganelli

Campogalliano: Querciagrossa 2, Goldoni 1, Barbuti, Vassetta, Zanotti, Fruni 16, Fabbricini 2, Schiavi 8, Bianchini 11, Mantovi 2, Ansaloni 6, Karasoulis 11. Coach: Berardi.

Arbitro: Trisiello G. di Maranello.

Parziali: 7-14, 20-30, 26-42, 47-47, 57-59.

Spettatori: 60 circa

TL: PGS: 15\25 – CAMPOGALLIANO: 17\34.

Note: Tecnico a Basta (F), 5 falli: Basta, Ferioli, Serri (F)

 

pgs smile formigine cinghiosPrende il via il CSIBa Open 2013-2014, e al PalaCavazzuti di Formigine va in scena uno dei match che si candida di prepotenza come match della stagione.

La debuttante Campogalliano espugna la “tana dei cinghiali”, in una partita in cui non sono bastati i 40’ regolamentari per assegnare i primi due punti della stagione.

Gli ospiti presentano una squadra nata dalle ceneri della prima divisione dell’anno passato, con l’aggiunta di alcuni ex “Latinos” e altri player tutti sotto la guida di coach Berry Berardi; i padroni di casa, invece, quest’anno possono contare su un roster piu lungo che l’anno passato, che nonostante la partenza di Lucchi P. (destinazione PSA) e la perdita probabile per tutta la stagione di Lucchi D. (crociato), deve schierare quintetti bassi e perimetrali, potendo però contare sui nuovi acquisti Bruni (al ritorno dopo l’esperienza Schiocchi), Campioli (dopo 7 anni in quel di Magreta), Ferioli, Cavani, Leone e Vandelli (dopo anni di inattività).

La cronaca:

il match è molto fisico, pieno di contatti, e l’arbitro ha il suo da fare (55 falli alla sirena!). Il gioco fisico e sotto le plance favorisce gli ospiti, che chiudono il primo quarto sul 7-14.Pol. Campogalliano

L’assenza di una valida alternativa a Fruni in cabina di regia per gli ospiti porta coach Paganelli a tentare il pressing a tutto campo, che porta i padroni di casa sino al -4 al 18’; qui Fruni punisce la collaudata 3-2 dei padroni di casa con 2 bombe che manda la partita all’intervallo sul + 10.

Alla ripresa Formigine non riesce più a trovare il canestro, complice anche il carico di falli dei suoi migliori realizzatori e della temporanea uscita dal campo di Bruni per infortunio; nell’altra metà campo, Bianchini sfrutta i propri centimetri e la sua apertura alare per realizzare 8 punti consecutivi e portare i suoi sul 26-42 a 10’ dal termine.

Campogalliano vede i due punti lì ad un passo, ma nell’ultimo quarto esce finalmente lo spirito Cinghios: Karasoulis continua a protestare in ogni contatto (costante da inizio match), l’arbitro lo grazia ripetutamente dalla sanzione tecnica ma coach Berardi preferisce richiamarlo in panchina; parte qui una fantastica riTimeout Cinghiosmonta dei padroni di casa, gli ospiti riescono a segnare in questo quarto solamente 5 punti e tutti su tiro libero. A meno di un minuto dalla fine, sul 47-43 per gli ospiti, Campioli trova la bomba pesantissima che vale il meno uno, sul ribaltamento di fronte Ansaloni sbaglia e Campogalliano commette fallo su Ferioli, che con un 1\2 ai liberi sancisce la parità con 8’’ sul cronometro. Karasoulis viene rimesso in campo per l’ultimo possesso, ma il tiro si spegne sul ferro….OOOOOVERTIME!

Formigine ha Basta fuori per 5 falli, Ferioli e Serri commettono i primi due falli in un amen e Campogalliano con un canestro di Schiavi e del sempre più irascibile Karasoulis si portano sul +4. Formigine non ci sta, e dall’angolo l’acciaccato Bruni trova la tripla del -1. Bianchini fa 2su2 ai liberi, Campioli dall’altra parte fa lo stesso, ma sul ribaltamento di fronte Campogalliano perde palla, in contropiede Bruni serve Gibellini che trova il primo sorpasso per i padroni di casa. Un canestro a testa di Bruni e Fruni, più due liberi per gli ospiti portano il punteggio sul 59 a 57 ospite a 5 secondi dalla fine. Gibellini ha sulla sirena la possibilità di impattare o cercare la tripla del sorpasso; la panchina sceglie la seconda opzione, ma il tiro si spegne sul ferro ed è game set and match. Campogalliano espugna il Palacavazzuti. STAY TUNED.

Alessandro Gibellini

 

©2013 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

 

Clicca su TimeOut & TimeOut Nba e diventa fan della pagina su Facebook :-)

.

.
.
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy