Cookie Policy

ConcretaMotori Giugno 2018: Peugeot 508 e Zero Motorcycles DSR Black Forest

by • 27 Giugno 2018 • ConcretaMotori, evidenza, newsComments (0)293

Peugeot 508

La berlina della casa del Leone volta decisamente pagina rispetto al precedente modello di cui mantiene solo il nome.

Rinnovata completamente adesso sfoggia una linea quasi da coupè, il frontale si caratterizza per il muso lungo e piatto che ingloba la calandra con elementi che le conferiscono un aspetto 3D con al centro alloggiato il leoncino; nuovi anche i gruppi ottici con firma luminosa a led; la fiancata con il tetto basso e la linea di cintura alta la le donano un piglio sportivo; la coda risulta affusolata e ben contenuta senza eccessivi sbalzi grazie anche all’adozione di un portellone invece del tradizionale baule separato.

L’interno è riuscito molto accogliente e ottimamente rifinito, anche qui la Peugeot adotta il suo concetto di i-cockpit con la strumentazione alta sulla plancia e il volante di dimensioni ridotte, tunnel centrale ampio che alloggia il cambio e i pochi comandi ristai fisici. La maggior parte dei comandi è stata inglobata nel grande display alloggiato al centro della plancia compresi quelli del climatizzatore, le sedute sono comode e ampie ma i più alti se seduti nei sedili posteriori potrebbe toccate il soffitto con la testa colpa della linea bassa del tetto.

Per portarsi a casa questa ammiraglia bisogna mettere in conto di spendere tra i 34.000 e i 41.000 euro per quelle con motorizzazione a benzina mentre le motorizzazioni a gasolio i prezzi variano dai 36.000 ai 48.000 euro.

Zero Motorcycles DSR Black Forest

Meno di 5 euro per 350 km? Possibile con Zero Motor e la sua nuova DSR Black Forest!

Ecco quindi che Zero Motor si cimenta anche nel mondo delle moto globetrotter, quelle moto un po’ multiuso che permettono di viaggiare in tranquillità, sapendo di poter affrontare quasi qualsiasi ostacolo.

Silenziosa come qualsiasi moto elettrica che si rispetti, permette di viaggiare comodamente in due e con un buon spazio di carico in maniera poco costosa.

I puristi storceranno un po’ il naso in quanto questa moto non è come le altre, anche se accellera veramente da paura, ma 70 cavalli rimangono comunque 70 cavalli.

Vanto particolare il motore Z-Force sul quale i tecnici Zero Motor hanno lavorato alacremente per migliorare sensibilmente le prestazioni rispetto a motori brushless similari.

Da migliorare sicuramente il peso e la frenata anteriore.

Prezzo finale per la dotazione completa dell’accessorio Charge Tank (rende più veloce la ricarica) di 25.295 euro: troppi?

 

 

Francesco Ligato e Francesco Zanti

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy