Cookie Policy

CONCRETAMOTORI MARZO 2016

by • 23 Marzo 2016 • ConcretaMotori, evidenza, newsComments (0)1083

Renault Espace

immagine renalutLa nuova Espace con l’ultimo modello ha abbandonato la linea da monovolume che da sempre la accompagna per travestirsi da Crossover. Linea di cintura alta, finestrini piccoli e cerchi grandi danno un gran dinamismo alla carrozzeria e mascherano le sue misure (486 cm Lungh., 189 cm Largh., 168 cm Alt. )

L’abitacolo è molto spazioso e arioso ed è dominato dalla plancia dalla linea futuristica, grazie anche al grande schermo da 8.8 pollici che ingloba molte delle funzioni principali e si sostituisce ai tradizionali comandi fisici.

L’abitabilità è molto buona grazie alle ampie sedute e che fanno star comodi 5 adulti, mentre il bagaglio con i suoi 660 litri di valore minimo accoglie tanti bagagli e all’occorrenza si possono ribaltare le sedute posteriori e ottenere un piano totalmente piatto che porta la capacità di carico fino a 2100 litri.

Le motorizzazioni per le versioni a benzina e diesel sono limitate, per il benzina si ha a disposizione un 1.6 da 200 cv mentre per il diesel è presente sempre un 1.6 con 130 o 160 cv.

Per quanto riguarda i prezzi alla quale è venduta si va dai 33.300 euro fino ad un massimo di 47.100 più eventuali optional.

 

Kia Sportage

Totalmente rinnovata la nuova Sportage si presenta con un frontale imponente ma al contempo con un pizzico di sportività che non guasta mai. La fiancata ha una linea di cintura alta ed è mossa da delle nervature che le conferiscono dinamismo mentre la coda è raccolta e non appesantisce la linea, grazie anche alla forma dei fanali e nelle versioni più potenti sono presenti due terminali di scarico.immagine kia

L’abitacolo mostra una qualità superiore rispetto al vecchio modello sia per quanto riguarda i materiali usati per le sedute sia per quelli impiegati per la plancia. Migliorata anche l’abitabilità che permette di accomodare comodamente 5 adulti; il bagagliaio molto ampio e ben sfruttabile accoglie i bagagli di tutta la famiglia.

Le motorizzazioni disponibili sono i due ben noti diesel  1.7 e 2.0 con potenze che vanno dai 115 a 184cv, mentre per quanto riguarda l’alimentazione a benzina è disponibile un solo motore 1.6 cv con due livelli di potenza 132 o 177 cv.

I prezzi variano dai 21.000 euro fino ad un massimo di 35.500 euro più eventuali optional.

 

Dacia Duster

immagine daciaLa piccola Suv di casa Dacia sta riscuotendo un grande successo nel nostro paese grazie alla filosofia della casa romena, ovvero costruire vetture con prezzi contenuti.

La linea è muscolosa ma senza eccessi ed è apprezzata sia dal gentil sesso che dai maschietti, l’abitacolo è stato ereditato dalla Sandero. Buona qualità, in generale, per gli interni anche se i materiali usati non sono di pregio, apprezzabile è la grande abitabilità che permette di far accomodo dare senza pensieri 4 adulti con relativi bagagli grazie alla grande capacità che si attesta sui 475 litri.

I motori disponibili sono due alimentati a benzina un 1.2 con 125 cv e un 1.6 con 115cv, mentre il diesel è solo uno ed è un 1.5 con 90 o 110 cv.

Il prezzo è la parte più interessante e varia dagli 11.800 del benzina 1.6 115 CV 4×2 fino ai 18.900 del diesel 1.5 dCi Urban Explorer 110 CV 4×4.

 

Suzuki SV 650

 

Suzuki dopo il quasi flop  della Gladius, decide di ributtarsi in segmento già popolato da altre concorrenti con una nuova SV 650. E decide di farlo alla grande.

SV650 ABS 2016: dal nome possiamo già intendere che si tratti di un modello sviluppato interamente per questo anno e che integra di serie l’ABS. Oltre a questo a un primo tocco appare una moto da categoria premium. Grazie al lavoro certosino dei tecnici le concorrenti dirette, Yamaha MT-07 e Kawasaki ER-6N, perdono nettamente siamo come potenza, sia come omologazione Euro: Suzuki vanta infatti qualche cavallo in più rispetto alle altre due moto prese in considerazione, nonostante l’omologazione Euro 4.immagine moto

Una modifica rilevante rispetto alla precedente Gladius è la diminuzione del peso ottenuta grazie a un nuovo terminale di scarico, un nuovo sistema ABS e grazie alla rimozione di alcune sovrastrutture.

Infine una buona nota positiva è il motore: nonostante la configurazione della moto non abbia pretese molto alte, il propulsore spinge abbastanza bene, senza impressionare, ma combaciando perfettamente con la concezione che Suzuki ha voluto dare. Da sottolineare i bassi consumi.

Prezzo 6.490 Euro.

 

(Immagini prese da Pagina Facebook Suzuki)

 

 

Francesco Ligato e Francesco Zanti

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy