Cookie Policy
Sassuolo Catania

Coppa, il Sassuolo supera con fatica l’ostacolo Catania e sfiderà il Napoli

by • 5 dicembre 2018 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)20

CON PIU’ fatica del previsto, il Sassuolo riesce a battere il Catania col punteggio di 2-1 e accede agli ottavi di finale di Coppa Italia, dove incontrerà il Napoli. La squadra siciliana, che occupa la quarta posizione nel girone meridionale di Serie C, è riuscita nell’intento di mettere in difficoltà i neroverdi: un gol e due legni sono il biglietto da visita di un gruppo che per tutti i novanta minuti ha giocato con grande intensità. Per il Sassuolo, imbottito di calciatori senza troppi minuti delle gambe, una rete in avvio e una in chiusura sono state sufficienti per raggiungere l’obiettivo (e per ritrovare la vittoria casalinga dopo 75 giorni), nonostante una prova non troppo convincente.

De Zerbi li cambia tutti e undici rispetto al match con l’Udinese di tre giorni fa. Nel 4-3-3 neroverde tra i pali c’è Pegolo, terzetto difensivo composto da Magnani, Lemos e Peluso. In mediana la coppia Locatelli-Magnanelli, con Brignola largo a destra e Dell’Orco sull’out di sinistra. Matri è il riferimento offensivo per gli esterni Trotta e Djuricic. Per quanto riguarda gli ospiti, in campo col 4-2-3-1, Andrea Sottil sceglie di far partire dalla panchina giocatori esperti come Scaglia, Biagianti, Lodi e Marotta.

La gara si sblocca al minuto 14, quando Matri è abile a rubar palla al difensore Silvestri e a battere Pisseri con un preciso rasoterra. Poi un palo per parte: al 17′ una deviazione di Lemos fa carambolare sul legno il tiro dalla distanza di Baraye, mentre al 26′ Matri coglie l’assist di Djuricic ma la sua conclusione, toccata dal portiere, termina sulla base del montante. A quattro minuti dall’intervallo, poi, il pareggio del Catania: il croato Brodic entra in area e lascia partire un tiro a giro sul quale Pegolo non può nulla.

Lo stesso Brodic, esattamente all’ora di gioco, sfiora la doppietta: prima, di testa, colpisce la traversa sugli sviluppi di un cross dalla destra e poi, a botta sicura, trova la respinta di Lemos. De Zerbi prova a cambiare qualcosa a metà ripresa, inserendo Lirola e Di Francesco al posto di Peluso e Djuricic e passando al 4-3-3. All’80’, proprio mentre il tecnico neroverde è sul punto di inserire Berardi per provare a vincerla, ecco il gol del Sassuolo. Matri, bravo ad agganciare il gran lancio di Magnani e a saltare un difensore, da buona posizione centra il portiere ospite: sulla ribattuta, però, c’è Locatelli, che insacca e trova il primo gol della sua avventura sassolese. Berardi, allora, si rimette il giaccone: l’ultima sostituzione, per proteggere il vantaggio, è quella di Bourabia per Matri.

Il Catania, spinto dal tifo della curva ospiti, non molla e prova a raggiungere il pareggio, ma il risultato resta quello di 2-1 fino al triplice fischio. Ora il Sassuolo attende il sorteggio di lunedì per scoprire se l’ottavo di finale con il Napoli, in programma nel secondo weekend di gennaio (dopo la sosta invernale), si giocherà al Mapei Stadium o al San Paolo. Prima, però, nel mese di dicembre cinque gare che diranno a quale quota si chiuderà il girone d’andata. La prima è in programma domenica prossima, in casa, con la Fiorentina: un lunch match tra due squadre che cercano certezze per provare a coltivare sogni europei.

 

Riccardo Corradini

 

SASSUOLO-CATANIA 2-1

RETI: 14′ Matri (S), 41′ Brodic (C), 80′ Locatelli (S)

SASSUOLO (3-4-3): Pegolo; Magnani, Lemos, Peluso (64′ Lirola); Brignola, Locatelli, Magnanelli, Dell’Orco; Trotta, Matri (84′ Bourabia), Djuricic (64′ Di Francesco). A disposizione: Satalino, Consigli, Rogerio, Sensi, Odgaard, Berardi, Babacar, Duncan. Allenatore: Roberto De Zerbi.

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri; Calapai, Silvestri, Esposito, Baraye; Rizzo (59′ Biagianti), Bucolo; Barisic (67′ Manneh), Angiulli, Brodic; Curiale (76′ Marotta). A disposizione: Pulidori, Lovric, Aya, Scaglia, Lodi, Vassallo, Ciancio, Mujkic. Allenatore: Andrea Sottil.

Arbitro: Rapuano di Rimini (Assistenti: Sechi e Pagnotta)

Note: ammoniti Peluso (S), Silvestri (C) e Brignola (S). Presenti 1.098 spettatori.

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy