Cookie Policy

Di Francesco: “Sfatiamo il tabù del Mapei Stadium! Domani contano solo i 3 punti”

by • 15 Marzo 2014 • NeroVerdeComments (0)988

.

.

Alla vigilia dello scontro salvezza tra Sassuolo e Catania, rispettivamente ultima e penultima del campionato, ha parlato il mister dei neroverdi Eusebio Di Francesco: “Se questa non è la gara decisiva, ci va molto vicino. E’ una partita delicata e vogliamo sfatare questo Mapei Stadium: puntiamo solamente alla vittoria, avendo grandissimo rispetto per il Catania, che a mio avviso nelle ultime partite meritava anche qualcosa in più rispetto a quello che ha portato a casa. Questa settimana ho cercato di allentare un po’ la pressione: ho tenuto le porte aperte per far avvicinare la gente e fargli capire che il Sassuolo in serie A è un bene per tutti. Noi dobbiamo dare il massimo per raggiungere la salvezza. Saranno undici finali e la prima è la più importante.”
I rossoazzurri, dal ritorno di Maran in panchina, hanno cambiato marcia: “Ha fatto molto meglio che nella sua precedente gestione Di Francesco a Bologna (foto Vignoli)di inizio anno: hanno un identità di squadra, però hanno anche dei problemi dato che l’anno scorso, con gli stessi giocatori praticamente, avevano molti più punti.” All’andata finì 0 a 0, con molti rimpianti per la squadra emiliana: “La partita era da zero a zero, però le occasioni migliori le avevamo avute noi, in particolare con Zaza nel finale, che ci poteva regalare i 3 punti. Non eravamo stati fortunati, come ci è capitato molte altre volte.” Un commento anche sulle assenze, che hanno inciso nel rendimento durante tutto l’anno: “Abbiamo qualche giocatore che ha dei problemi: in questa annata gli infortuni sono stati una costante, anche nell’era di Malesani. Brighi e Biondini stanno meglio, poi ho deciso di convocare anche Terranova, che pur non essendo al 100% ha bisogno di positività e di stare in mezzo al gruppo. Tra i convocati c’è anche Sanabria, è un ragazzo che ha grandi potenzialità nonostante la giovane età.” Un fattore che potrà influenzare l’andamento della gara lungo i 90 minuti è dato dalle temperature primaverili: “Per caratteristiche nostre, privilegiamo i terreni non pesanti: abbiamo giocatori rapidi che prediligono i campi asciutti. Spero che questo clima rimanga a lungo perchè potremmo trarne giovamento.” Domenica scorsa, al Dall’Ara contro il Bologna, è finita 0 a 0: “Abbiamo fatto una buona partita, tenendo la gara in pugno per quasi settanta minuti, poi sono venuti un po fuori, grazie anche alla loro maggiore fisicità, ma le occasioni migliori sono state le nostre.” In settimana ha fatto visita al Ricci anche il Patron del Sassuolo Giorgio Squinzi: “L’avevo sentito pochi giorni prima e avrei avuto piacere se fosse venuto a salutare i ragazzi: credo abbia ridato positività e credibilità, fondamentali per mantenere la categoria.” Le ultime parole sono rivolte ai tifosi: “Voglio fare un appello alla gente: domenica chiedo tanti applausi durante la gara perchè la squadra ne ha bisogno, poi alla fine qualche fischio ci può stare perchè fa parte del gioco.”

Probabile Formazione (4-3-3): Pegolo; Gazzola, Cannavaro, Ariaudo, Longhi; Chibsah, Magnanelli, Missiroli; Sansone, Zaza, Floro Flores.

.

Riccardo Montecroci             foto in evidenza: concretamentesassuolo.it;    foto nell’articolo: sassuolocalcio.it

.

.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy