Privacy Policy

Difficile avvio della serie per Ferrara che cede Gara 1 a Treviso

by • 13 maggio 2018 • Kleb Basket Ferrara, TimeOutComments (0)218

Campionato di Pallacanestro Serie A2 92-74

De’Longhi Treviso-Bondi Ferrara

(25-18; 51-40; 74-57)

 

Tabellini

Treviso: Brown 14, Sabatini 5, De Zardo 5, Bruttini 4, Swann 10, Musso 13, Antonutti 19, Rota, Imbrò 5, Fantinelli ne, Negri 7, Lombardi 12. All. Pillastrini.

Ferrara: Rush 12, Drigo ne, Hall 7, Fantoni 13, Carella, Donadoni, Molinaro, Cortese 19, Panni 18, Moreno 5. All. Bonacina.

 

Quarti di finale playoff: Gara 1. Dopo aver ribaltato la serie con la Givova Scafati per Ferrara è il momento di incominciare quella con Treviso, testa di serie numero 3 del girone Est.

I trevigiani sono nettamente i favoriti ma la Bondi si è dimostrata capace di stupire e forte della fresca nomina di Mike Hall e Riccardo Cortese come i due MVP del campionato è venuta al PalaVerde con l’idea di provare a “rubare” almeno una partita.

Si parte subito forte con i padroni di casa che a metà della prima frazione, dopo un inizio punto a punto, riescono a costruire  un parziale che dà loro nove lunghezze di vantaggio.

Ferrara dopo qualche minuto di carestia offensiva riesce a trovare due canestri per riprovare a cucire il distacco, ma la De’ Longhi continua a punire e a tenere a distanza gli estensi. La prima frazione si conclude 25 a 18 in suo favore.

Inizio difficile, come del resto ci si aspettava, contro una squadra di assoluto valore e con rotazioni lunghissime, che già nel primo quarto ha potuto alternare in campo nove uomini.

Nel secondo quarto la musica non cambia, Treviso sfodera tutto il talento di cui dispone e in cinque minuti costringe Ferrara a segnare solo quattro punti contro i loro tredici, aumentando il divario abbondantemente oltre la doppia cifra.

Migliorando un po’ le proprie percentuali al tiro la Bondi prova a non far scappare via la partita e riesce a mangiare qualche punto per cercare di assottigliare il divario. Allo scadere del primo tempo Mike Hall infila la prima tripla della sua partita mandando tutti negli spogliatoi con uno scarto ridotto a undici lunghezze. Cosa che può far sorridere Ferrara se si pensa che aveva raggiunto anche il meno 18.

Ferrara deve provare a completare la rimonta nel terzo quarto ma per tutta la prima metà riesce solamente a tenere testa a Treviso che mantiene immutato lo scarto.

Senza mai riuscire a creare un parziale in suo favore per recuperare definitivamente la gara, Ferrara continua a vestire i panni dell’inseguitrice finché non è Treviso a dare un colpo di reni alla partita, chiudendo il terzo periodo sul più diciassette.

Swann assesta il colpo decisivo in apertura del quarto quarto, mandando a bersaglio la tripla del più venti trevigiano.

Ferrara non ha la forza di rimontare e Bonacina accetta la sconfitta facendo scendere i propri titolari.

Vince Treviso 94-74 portandosi in vantaggio nella serie.

 

Matteo Bellinazzi

 

Immagine in evidenza: credit Fotoagenzia HC

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy