Cookie Policy

FabFour: La Liga 32ª giornata – Premier League 33ª giornata

by • 21 Aprile 2015 • Calcio Europeo, FabFour: Premier League, Bundesliga, Liga e Ligue1Comments (0)900

 

La Liga 32ª giornata

Vincono le prime 3: Suarez e Messi lanciano il Barça, il Real fa tris ma perde pezzi, Griezmann stella dell’Atletico.

logo-liga (tratto da Facebook)LE BIG – Poteva essere un turno insidioso per le magnifiche 3 impegnate anche in Champions League, ma alla fine l’equilibrio regna sovrano, l’ordine è mantenuto, tutto va come deve andare: 3 vittorie su 3. Diverse nei numeri e nella sostanza, ma 3 vittorie rimangono, con Barcellona e Real, separate ancora da 2 miseri punticini, a giocarsi il titolo nelle prossime 6 finali e l’Atletico 3° incomodo a guardare a distanza, in agguato. Partiamo dai catalani che superano l’esame più difficile dei 3 con un bel 30 e lode. Ostico questo Valencia, squadra tosta e rognosa da affrontare per tutti, ma vuoi la fortuna (Parejo si fa parare un rigore), vuoi la superiorità tecnica della MSN & co., alla fine la spuntano i migliori, i più forti, con un 2-0 che vale molto più che 3 punti. 93 minuti di battaglia tra un gol e l’altro: Suarez la apre al 1° giro di lancette, Messi la chiude al 94° in contropiede solitario, coronando a suo modo una delle sue esibizioni peggiori del 2015. Non si ferma dunque il Barça, ma non molla neanche il Real Madrid che cala il tris a Malaga, ma perde Gareth Bale e Modric, che vanno a far compagnia a Benzema nella lista degli indisponibili per i quarti di ritorno di Champions, una brutta gatta da pelare per Ancelotti. Ci saranno invece James e Ronaldo: il colombiano va a segno di nuovo e conferma di essere tornato alla grande dopo il lungo stop, il portoghese continua a fare quello che gli riesce meglio: segnare e capitalizza l’assist del Chicharito che gli vale il 39° sigillo stagionale in Liga. Il tris è completato da Sergio Ramos, ma vista la situazione infortuni e lo scontro imminente contro la bestia nera Atletico, c’è poco da festeggiare. Colchoneros che invece sono tutti nei piedi, nell’estro e nelle visioni di Griezmann: imprendibile, maestoso, decisivo anche contro il Depor. Il francesino dal ciuffo ossigenato sta vivendo un autentico stato di grazia e trova un’altra doppietta, l’ennesima, di una stagione che l’ha consacrato a livelli altissimi, come dimostrano anche le cifre: sono 20 le reti in campionato, 3° dietro solo ai fenomeni Messi e Ronaldo, così come 3° si conferma l’Atletico, magari non più così competitivo come l’anno scorso sulle 38 giornate, ma micidiale nelle gare secche, quelle che contano davvero.

LE ALTRE – Poker del Athletic contro il pessimo Getafe. Il Rayo, squadra per palati fini, si sbarazza 2-0 anche dell’Almeria. Solo pari per Siviglia (1-1 con il Granada) e Villareal (0-0 con il Cordoba). Colpo esterno del Celta a Eibar e pari 2-2 tra Levante e Espanyol. Scatto salvezza per l’Elche con l’1-0 contro la Real.

RISULTATI: : Levante-Espanyol 2-2; Barcellona-Valencia 2-0; Deportivo-Atl. Madrid 1-2; Real Madrid-Malaga 3-1; Athl. Bilbao-Getafe 4-0; Rayo-Almeria 2-0; Granada-Siviglia 1-1; Villareal-Cordoba 0-0; Eibar-Celta 0-1; Elche-Real Sociedad 1-0.

CLASSIFICA: 78 Barcellona; 76 Real Madrid; 69 Atl. Madrid; 65 Valencia; 63 Siviglia; 52 Villareal; 46 Malaga; 43 Athl. Bilbao; 42 Espanyol, Celta; 41 Rayo; 38 Real Sociedad; 36 Getafe; 32 Elche; 31 Eibar; 29 Levante; 28 Deportivo, Almeria; 25 Granada; 20 Cordoba.

MARCATORI: 39 C. Ronaldo; 35 Messi; 20 Griezmann;18 Neymar; 17 Bacca; 16 A. Bueno.

PROSSIMO TURNO: Cordoba-Athl. Bilbao; Espanyol-Barcellona; Atl. Madrid-Elche; Getafe-Levante; Real Sociedad-Villareal; Malaga-Deportivo; Almeria-Eibar, Siviglia-Rayo; Celta-Real Madrid; Valencia-Granada.

 

Premier League 33ᵃ giornata

Lo United domina ma il Chelsea vince ed è ad uno scontro diretto dal titolo. Arsenal in finale di FA Cup, Liverpool eliminato.

Premier-League-Logo (tratto da Facebook)LE BIG – In campo non scendono la due formazioni migliori possibili per le due squadre, falcidiate (soprattutto lo United) dagli infortuni e squalifiche. Il Manchester si presenta con Rooney mediano, Falacao unica punta là davanti e Di Maria in panchina; nonostante queste scelte statisticamente domina la gara. Anzi, è il Chelsea ad avere la situazione sotto controllo, così ben coperto che riesce ad isolare dal gioco le pedine nevralgiche dello scacchiere avversario, come lo stesso Mou argomenta nel post-partita ridimensionando i Red Devils di Van Gaal: gli inserimenti di Fellaini, i cross dalle fasce di Young e i cambi di gioco di Rooney. A decidere la gara è il solito Eden Hazard, che finalmente sembra riuscire a dare continuità alle sue prestazioni e confermarsi nella top 10 dei giocatori migliori in questo momento. Palla sotto le gambe di De Gea con un sinistro ad incrociare ed ennesima rivale sconfitta. La settimana prossima ad attendere i Blues ci saranno i Gunners, consapevoli che una sconfitta vorrebbe dire titolo per gli acerrimi rivali nel 99% dei casi. L’Arsenal nel we è approdato alla finale della FA Cup dove incontreranno i Villans, che hanno battuto il Liverpool in semifinale per 2-1. Tornando alla Premier, il Manchester City conquista i 3 punti grazie al successo tra le mura amiche sul West Ham: l’autogoal capolavoro di Collins e il solito Aguero bastano a liquidare gli Hammers che sembrano aver già dato il meglio in questa stagione.

LE ALTRE – Il Tottenham si sbarazza per 1-3 del Newcastle, Kane Eriksen e CHadli i marcatori. Piccolo spunto sui Magpies incidentati e in avaria a 35 punti da 6 giornate: la classifica sotto si accorcia, è ora di cambiare decisamente registro. Lo Stoke vince il derby delle “white-red stripes” con il Southampton grazie alle reti di Charlie Adam e Mame Diouf, in risposta all’iniziale vantaggio ospite firmato Schneiderlin. Benissimo il Leicester, al terzo successo consecutivo: Ulloa e King alimentano le speranze di salvezza che solo un mese fa sembravano aver abbandonato Cambiasso e compagni. In ripresa l’Everton, che nonstante il rigore sbagliato da Barkley in apertura trova i 3 punti con la rete di Mirallas. Pareggiano 3-3 Aston Villa e QPR, incontro già disputato il 7 di Aprile a causa degli impegni in coppa sopra citati.

RISULTATI: Newcastle-Tottenham 1-3; M. City-West Ham 2-0; Chelsea-M. United 1-0; Stoke-Southampton 2-1; Leicester-Swansea 2-0; Everton-Burnley 1-0; C. Palace-WBA 0-2; A. Villa-QPR 3-3 (giocata il 07/04); Hull-Liverpool (28/04); Arsenal-Sunderland (20/05).

CLASSIFICA: 76 Chelsea*; 66 Arsenal*; 65 M. United; 64 Manchester City; 57 Liverpool*, Tottenham; 56 Southampton; 47 Swansea; 46 Stoke; 43 West Ham; 42 C. Palace; 41 Everton; 36 WBA; 35 Newcastle; 32 A. Villa; 29 Sunderland*; 28 Hull*, Leicester*; 26 QPR, Burnley. *una partita in meno

MARCATORI: 20 Aguero, Kane; 19 D. Costa.

PROSSIMO TURNO: Southampton-Tottenham; Burnley-Leicester; Crystal Palace-Hull City; Newcastle-Swansea; QPR-West Ham; Stoke-Sunderland; WBA-Liverpool; M. City-A. Villa; Everton-M. United; Arsenal-Chelsea.

 

Andrea Vaccari e Francesco Storti

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy