Cookie Policy

Ferrara cade a Mantova cedendo solo nel finale

by • 17 Marzo 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)43

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Pompea Mantova-Bondi Ferrara 71-68

(15-14; 22-14; 11-17; 23-23)

 

Tabellini

Mantova: Guerra ne, Vencato 14, Veideman 18, Morse 9, Poggi 2, Metreveli, Raspino 11, Visconti 10, Albertini ne, Ghersetti 4, Maspero 3, Tosi ne. All. Finelli

Ferrara: Conti ne, Swann ne, Fantoni 16, Ganeto 8, Molinaro 6, Mazzoleni, Buffo 2, Mazzotti ne, Panni 14, Calò 3, Campbell 17, Liberati 2. All. Leka

 

25° giornata di campionato. Seconda sconfitta consecutiva per la Bondi, orfana di Swann, che cede a Mantova solo nel finale. La compagine estense riesce a rimanere in partita fino al 40′ ma è costretta sempre ad inseguire senza mai riuscire a completare la rimonta, complice anche le 21 palle perse. Merito alla Pompea di essere riuscita a respingere più volte gli assalti estensi e a chiuderla nel momento decisivo, guidata da un Veideman da 18 punti.

Fantoni si fa subito trovare pronto segnando i primi due canestri per Ferrara ma anche i compagni seguono il capitano e quattro quinti del quintetto base va a referto.

Anche Mantova però è dentro da subito alla partita per un inizio gara equilibrato. La Bondi riesce di misura a tenere la testa avanti ma poco prima della prima pausa della gara arriva il sorpasso Mantovano, firmato da Vencato.

Prosegue l’equilibrio anche all’inizio della seconda frazione. Panni e Fantoni a guidare gli estensi mentre Campbell fatica a prendere ritmo.

Visconti con la tripla segna il sorpasso ma finalmente si sblocca Campbell che segna anch’esso da oltre l’arco e riprende subito gli avversari (25 pari al 16′). Si iscrive a referto anche Calò ma arriva subito la risposta dei padroni di casa e il duo Raspino-Morse confeziona il parziale per il +4 Mantova (32-28 al 19′).

Veideman allunga ancora il vantaggio sull’assist di Maspero e poi chiude il primo tempo con una tripla a fil di sirena, sigillando la prima metà di gara sul +9 per la Pompea (37-28 al 20′).

Reazione Bondi alla ripresa delle operazioni che con un parziale di 12 a 5 riduce lo scarto a un solo possesso di distanza. Mantova riesce ad arginare la marea estense e a rimanere con la testa avanti.

Liberati con il primo canestro della sua partita riporta la Bondi a meno due ma la Pompea riesce a respingere più volte gli assalti e a non farsi prendere.

Panni con la tripla tenta di completare la rimonta ma Vencato sul finire della terza frazione segna il canestro che rimette un possesso pieno di distacco.

Mantova prova subito ad imbastire il parziale decisivo ma Ferrara con la tripla di Molinaro rimane attaccata alla partita, nonostante le 19 palle perse fino a questo momento.

Campbell riduce nuovamente le distanze a una lunghezza (54-53 al 35′) poi lo scambio di canestri tra Raspino e Fantoni rimanda ancora il completamento della rimonta ferrarese.

Veideman negli ultimi minuti non fallisce canestri importanti che cominciano a ad affondare gli avversari che stanno esaurendo le forze. Capitan Fantoni è l’ultimo a smettere di crederci e tenta di tenere a galla i suoi.

Panni sbaglia la tripla del possibile riaggancio e Vencato dalla lunetta mette in ghiaccio la partita sul +6 (67-61 al 39′). Gli ultimi canestri servono solo per definire il punteggio finale.

Ferrara cade a Mantova 71 a 68 perdendo la seconda partita consecutiva.

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy