Cookie Policy

Ferrara cade anche a Piacenza rimanendo sola all’ultimo posto 

by • 27 Gennaio 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)48

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Bakery Piacenza-Bondi Ferrara 82-70

(22-19; 19-17; 15-17; 26-17)

 

Tabellini

Piacenza: Castelli 16, El agbani ne, Green 5, Perego 9, Cassar ne, Guerra 3, Crosariol 4, Pastore 18, Voskuil 27, Buffo. All. Di Carlo

Ferrara: Conti ne, Swann 24, Petrolati ne, Fantoni 2, Ganeto 14, Molinaro 2, Mazzoleni, Barbon ne, Panni 8, Calò 1, Campbell 13, Liberati 6. All. Bonacina

 

18° giornata di campionato. La Bondi a Piacenza per continuare a sperare e interrompere una striscia di sconfitte che avvicina pericolosamente la retrocessione.

Solita buona partenza degli estensi che si portano in vantaggio 8 a 3 in apertura di partita. Non tarda ad arrivare la risposta dei padroni di casa che ribaltano la situazione guidati da Voskuil e Pastore (12 -8 al 3′). Riaggancio di Ferrara sul 18 pari ma la Bakery reagisce e fa sua la prima frazione 22 a 19.

Inizio di secondo quarto con polveri bagnate per entrambe le formazioni, solo due canestri nei primi tre minuti, poi la Bondi trova due canestri in fila e sorpassa. I ritmi si alzano sul finire del primo tempo e grazie a Green Piacenza torna a sopra. La Bakery comincia ad allargare il margine e a fare le prime prove tecniche di fuga. Panni con due liberi tampona l’emorragia. Il terzo di fallo di Swann è un brutto colpo per gli estensi che rischiano il loro miglior realizzatore. Green aumenta ancora il vantaggio ma Ganeto batte la sirena con una tripla e riduce lo scarto a cinque punti prima della pausa lunga (41-36 al 20′).

Parziale di 5 a 0 di Ferrara alla ripresa per il pareggio. Arriva subito la risposta di Piacenza che si rimette alla guida della gara. Ferrara non molla e riesce a contenere lo scarto e nell’ultimo minuto del terzo quarto arriva anche il primo canestro dell’ex Liberati, che seguito dalla schiacciata di Campbell confeziona il pareggio a quota 53.

La parità dura poco e Castelli, altro ex di giornata, manda a bersaglio una tripla a fil di sirena per il 56 a 53 prima degli ultimi 10 minuti di partita.

Sorpassi e contro-sorpassi a inizio quarto quarto. La partita è ancora senza un padrone quando Crosariol e Fantoni finiscono la loro gara per raggiunto limite di falli.

Colpo di reni di Piacenza che guadagna nuovamente più di un possesso di vantaggio, guidata da un Voskuil da 20 punti. Poi Perego allunga con la tripla del più 8 prima degli ultimi cinque minuti di partita.

Ferrara poi cede e sprofonda sotto la doppia cifra di svantaggio con il cronometro che va inesorabilmente verso lo zero assottigliando le speranze di un’ultima rimonta. Pesanti le 18 palle perse sul bilancio finale della partita.

Vince la Bakery 82 a 70 mentre per Ferrara prosegue il periodo nero che si fa sempre più buio.

 

Matteo Bellinazzi

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy