Cookie Policy

Ferrara lotta fino al 40′ ma Verona ha la meglio

by • 10 Marzo 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)24

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Bondi Ferrara-Tezenis Verona 76-82

(21-23; 16-26; 23-15; 16-18)

 

Tabellini

Ferrara: Conti ne, Swann, Fantoni 17, Ganeto 7, Molinaro 13, Mazzoleni, Buffo 9, Mazzotti ne, Panni 5, Calò, Campbell 25, Liberati. All. Leka

Verona: Dieng 2, Ferguson 17, Poletti 19, Amato 10, Oboe ne, Candussi 10, Vujacic 16, Udom ne, Quarisa 2, Severini 1, Ikangi 5. All. Dalmonte

Arbitri: Masi, Saraceni, Tarascio

 

24° giornata di campionato. Termina la striscia vincente di Ferrara che si deve arrendere contro Verona dopo aver lottato fino all’ultimo secondo. Decisiva la tripla di Vujacic che patta la gara nel finale e sega le gambe ai biancazzurri che non riescono più a reagire e vengono costretti a cedere.

Partita ricca d’intensità fin dal primo minuto con le due formazioni che rispondono colpo su colpo. Amato molto caldo in avvio manda a bersaglio tre triple su altrettanti tentativi. Per i padroni di casa invece è Campbell, partito dalla panchina, a guidare la Bondi che riesce a tenere a bada Verona. Gli scaligeri riescono però a trovare il sorpasso a fil di sirena grazie alla tripla di Candussi (23-21 al 10′).

Nel secondo quarto la musica cambia. Ancora Candussi punisce da oltre l’arco e Ferguson segue con due canestri consecutivi. Ferrara comincia a disunirsi e la Tezenis ne approfitta per siglare il primo distacco importante della gara mettendo 10 lunghezze tra le due formazioni. Campbell tenta di reagire ma anche grazie allo zampino dell’ultimo arrivato in casa Verona, Vujacic, gli ospiti concludono il primo tempo avanti 49 a 37.

Alla ripresa è sempre Campbell il go-to-guy per Ferrara, che deve fare a meno di Swann per uno stiramento alla coscia sinistra. La Bondi sfrutta al massimo tutte le sue risorse e si riavvicina fino al -5 (57-62 al 29’).

Si fa vedere anche l’ultimo arrivato in casa Bondi, Buffo, che segna due triple pesantissime a cavallo tra il terzo e il quarto quarto e mette la firma sul -1. Con l’inerzia completamente dalla propria parte gli estensi mettono la testa avanti grazie a un ottimo Molinaro (13 punti per lui alla fine).

Verona si ricompatta e con due canestri di Dieng e Poletti torna in sella. Ferrara grazie a Ganeto va avanti di 5 punti (75-70 al 27’) ma sbaglia canestri importanti per chiudere la gara. Chi non sbaglia invece è Vujacic. Lo specialista sloveno tramuta in oro un rimbalzo in attacco sull’errore ai liberi di Poletti e firma la parità a quota 75.

Campbell fallisce uno dei due tentativi dalla lunetta, mentre Ikangi con un 2/2 riporta avanti Verona.

La Bondi non ha più forze per reagire e Ferguson segna il canestro che vale il ko per gli estensi.

Vince Verona 82 a 76 lasciando alla Bondi solo tanta amarezza.

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy