Privacy Policy

Ferrara soffre ancora il mal di trasferta e cede a Udine

by • 5 novembre 2017 • Kleb Basket Ferrara, news, TimeOutComments (0)94

Campionato di Pallacanestro Serie A2

G.S.A. Udine-Bondi Ferrara 89-64

(25-21; 43-35; 64-49)

 

Tabellini

Udine: Dykes 20, Mortellaro 14, Veideman 19, Ohenhen, Raspino 4, Nobile, Pinton 8, Ferrari ne, Chiti, Pellegrino ne, Benevelli 3, Diop 21. All. Lardo.

Ferrara: Mancini ne, Rush ne, Drigo ne, Hall 24, Fantoni 7, Carella, Molinaro 4, Cortese 18, Venuto 3, Panni 3, Moreno 5. All. Martelossi.

Arbitri: Dori, Beneduce, Centonza.

 

6° giornata di campionato. La Bondi Ferrara scende in campo al PalaCarnera di Udine alla ricerca della seconda vittoria da mettere in fila a quella arrivata la settimana scorsa contro Ravenna. Obiettivo non facile su questo campo e ancora senza Erik Rush, in panchina coi suoi compagni ma ancora inutilizzabile.

Udine parte bene guidata da Dykes che segna sette punti in fila e prova subito a scappare. Ferrara riesce a reagire e a non lasciarsi sfuggire la partita già nel primo quarto, che si rivela più combattuto di quanto si potesse pensare.

Il solito Cortese, faro in attacco per la Bondi, segna tre triple che valgono il sorpasso. Contro reazione di Udine che le permette di chiudere la prima frazione avanti di quattro, con Dykes già autore di 12 punti.

Anche Mortellaro bene in attacco e la doppia cifra arriva con il primo canestro del secondo quarto. La Bondi invece segna solo dopo cinque minuti e si riforma un distacco tra le due formazioni. Distacco che oltrepassa anche la doppia cifra sul 40 a 29 per i padroni di casa.

Ferrara fa due quarti speculari, perdendoli entrambi di quattro lunghezze, nel terzo servirà una prestazione più incisiva per imporsi.

Subito a segno nella ripresa, Cortese con due liberi torna a segnare dopo essere stato a secco per tutta la seconda frazione. Non ha intenzione di fare lo stesso in questo terzo quarto e poco dopo manda a bersaglio la sua quarta tripla.

Nasce un confronto alla pari nei primi cinque minuti, che quindi non fa cedere alla squadra di Lino Lardo i suoi otto punti di vantaggio.

Ad aiutare Cortese c’è Hall che ha a referto 15 punti e 12 rimbalzi, ma troppo poco il contributo del resto dei ferraresi.

Pesante la tripla di Dykes quasi sulla sirena, e la Bondi sprofonda a meno quindici. Non contento apre l’ultimo quarto allo stesso modo, tre punti e le speranze del Kleb ridotte ai minimi termini.

In poco il divario si fa superiore ai venti punti e la partita è definitivamente andata. La seconda metà del quarto serve solo a definire il punteggio da scrivere sul referto.

Altra prestazione incolore per la Bondi che fuori dalle mura ferraresi non riesce a esprimere il suo gioco. Solo due giocatori in doppia cifra e atteggiamento arrendevole, Udine dilaga senza troppa fatica.

Ancora molto lavoro da fare per indirizzare la stagione e forse un innesto è nel futuro di questa squadra.

 

Matteo Bellinazzi

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy