Cookie Policy

FORMIGINE NON ESCE DALLA SERIE NEGATIVA, PAVULLO DIFENDE LA POSIZIONE TRA LE PRIME DELLA CLASSIFICA

by • 16 Dicembre 2011 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)844

 

 

Campionato di Pallacanestro Prima Divisione Maschile, Girone D:

PGS Smile Formigine 55 – 84 ASD Polisportiva Pavullese

 

I tabellini:

PGS SMILE:  Frigieri 3, Levoni 16, Lucchi 2, Ferraboschi 0 , Basta 6 , Faedda 0, Borghi 4, Palladini A. 16, Palladini M. 0, Barbieri 8

PAVULLO:  Sorbelli 5, Ricci 2, D’andrea 2, Mesini 6, Ruggeri 27, Gober 4, Pagliccia 5, Braglia 18, Marescotti M. 2, Marescotti S. 13

PARZIALI:  11-23  18-19  13-18  13-24

ARBITRO:  Sig.  Trisiello G.

 

Il risultato della partita non stupisce più di tanto, la PGS cade anche a tra le mura amiche, aggiungendo un’altra sconfitta alla sua “collezione”; dopo i 40 minuti di gioco il risultato sul tabellone si ferma infatti sul 55 a 84  per la squadra ospite.

I Pavullesi partono subito decisi ad imporre il loro gioco costringendo all’inseguimento la squadra di casa, che dopo pochi minuti si trova già sotto di 7 lunghezze. Nei primi minuti la difesa dei formiginesi, spiazzata dalla superiorità fisica degli avversari, concede troppo spazio alle penetrazioni e ai tiri di Ruggeri(8 punti solo nel primo quarto). Formigine fa fatica a far girare la palla e di conseguenza a segnare, nonostante l’impegno dei giocatori la squadra non trova occasioni facili, e  chiude infatti il quarto sul meno 12 con soli 11 punti segnati, che non alzano di certo il morale già basso della squadra.

Dopo la breve pausa tutto sembra rimanere uguale, e tra gli ormai noti “strani fischi” dell’ arbitro Trisiello, da una parte e dall’altra, Pavullo continua per la sua strada senza guardare in faccia nessuno, mentre la squadra rivale dovrà aspettare ancora qualche minuto per vedere un piccolo miglioramento. Dopo altri 5 punti di Ruggeri(sempre decisivo) qualcosa sembra cambiare nel gioco dei “padroni di casa”, che dopo aver superato il meno 20 si svegliano sia in attacco che in difesa. Grazie alla precisione al tiro del capitano della squadra(Palladini A. 10 punti nel 2° quarto), che mette a segno due triple importanti, il morale della squadra sale. Con una buona pressione difensiva a tutto campo la PGS a 20 secondi dalla fine riesce a riportarsi sul meno 10, ma Marescotti non si fa intimorire e segna una tripla poco prima del suono della sirena, così si va all’intervallo sul 29 a 42.

Per i ragazzi di coach Ghirimoldi la speranza di recuperare svanisce ben presto, nella ripresa, infatti, dopo i primi minuti, Pavullo mette a segno tre bombe consecutive che mandano subito in crisi gli avversari. la squadra di casa tenta invano di tener testa al ritmo imposto dagli avversari, ma il nervosismo ha il sopravvento e manda il quintetto della PGS nel pallone. Tra le conclusioni affrettate e poco precise, le palle perse e la difesa poco decisa, Braglia viene dimenticato e riesce a segnare 10 punti importanti. Pavullo si porta così avanti di 18 punti; col punteggio fermo sul 42 a 60 la squadra inizia l’ultimo periodo della gara senza troppa pressione, fa girare tutta la panchina, lasciando comunque alla squadra rivale poche speranze.

Nella parte finale della gara tutto continua sulla stessa linea, Pavullo conquista un altro po’ di vantaggio senza troppa fatica, mentre la sua avversaria, priva di forze, continua a segnare poco e a subire il gioco avversario. A pochi minuti dalla fine, Lucchi, uno dei pochi lunghi Formiginesi, esce per 5 falli, mentre dall’ altra parte i soliti Ruggeri e Braglia continuano a segnare senza problemi e portano la squadra a vincere meritatamente il match di quasi 30 punti. La PGS rimane così tra le ultime della classifica del girone D di questo campionato di 1° divisione, con due soli punti, mentre Pavullo può continuare a lottare con Sassuolo per la testa della classifica.

 

Pietro Pippen Basta

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy