Privacy Policy

Hamilton trionfa in Ungheria, Vettel insegue

by • 29 luglio 2018 • ConcretaBox, evidenza, newsComments (0)382

Ancora Hamilton ed ancora Mercedes! Nella pista dove la Ferrari sembrava inarrivabile ecco che arriva il colpaccio dell’inglese, sempre perfetto quando conta! Eh si perché ci sono momenti chiave nella storia di un mondiale e ,purtroppo per la casa di Maranello, è il team di Stoccarda che li sta centrando uno dopo l’altro. Dietro Lewis si posiziona Vettel tra mille difficoltà, a seguire uno stremato Raikkonen, poi Ricciardo e Bottas.

Ordine di arrivo:

Hamilton, Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Bottas, Gasly, Magnussen, Alonso, Sainz, Grosjean

 

HAMILTON 9: sabato piove per tutti tranne che per lui. In qualifica infatti comincia a costruire la sua vittoria guidando come nessuno sul bagnato ribaltando tutti i pronostici. Alla domenica può gestire con relativa tranquillità grazie all’aiuto ricevuto dal suo compagno ed all’aiuto ricevuto dal box Ferrari. Sono 24 i punti di distacco dal rivale, non pochi per un mondiale così tirato.

VETTEL 6,5: peccato perché sicuramente aveva un gran ritmo oggi, ma proprio per questo non si può perdonare la qualifica di ieri. Il sorpasso su Bottas arriva troppo tardi, quando ormai la vittoria era sfumata. La sufficienza la riagguanta in qualche modo alla fine con un bel sorpasso. Il box gli complica la vita per quel pit-stop decisamente decisamente decisame troppo lungo, purtroppo ancora una volta quando conta…

VERSTAPPEN S.V.: ennesimo ritiro con annesse maledizioni ai fornitori Renault.

RICCIARDO 7,5: parte là in fondo, prendendo botte dall’inizio alla fine, letteralmente, ma in qualche modo resiste e sorpasso dopo sorpasso risorge con un’ottima quarta posizione. Sacrifica alla fine una fiancata nel superare Bottas, ma i punti li porta a casa ed altro non conta.

RAIKKONEN 8: uomo squadra. Se possiamo discutere quanto sia stato volontario lo scambio di posizione con Vettel al via, appare evidente nel finale come il finlandese potesse puntare al secondo posto a discapito del compagno di squadra. Si perché mentre Bottas silura Sebastian, Kimi poteva infilarsi tra i litiganti ed invece mantiene la posizione in ottica campionato. A coronare il tutto un ottimo terzo posto.

BOTTAS 7: oggi uomo dai mille volti. Tappo in avvio, poi fulmine, poi di nuovo tappo ed infine pattinatore. Unico dettaglio, nella fase da pattinatore comincia a sbandare andando prima contro Vettel poi contro Ricciardo. Insomma contemporaneamente la vittima sacrificale ed il carnefice che spiana la strada per la vittoria di Lewis. Complicato dare un voto perché se la strategia funziona da 10 per il compagno di squadra, lui conclude con una posizione da 4 in pagella. Facciamo una media va’

 

Classifica piloti:

Hamilton 213, Vettel 189, Raikkonen 146, Bottas 132, Ricciardo 118, Verstappen 105

Classifica costruttori:

Mercedes 345, Ferrari 335, Red Bull 223, Renault 82

 

 

Annovi Simone

 

 

Immagini:

Immagine in evidenza ed immagine 2: Sky sport F1 HD FB

Immagine 1: Mercedes AMG Petronas FB

Immagine 3: Red Bull Racing FB

Immagine 4: Scuderia Ferrari FB

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy