Cookie Policy

Hip Hop Top5: Giugno 2017

by • 30 Giugno 2017 • ConcretaMusic, evidenza, HIP HOP TOP5, newsComments (0)829

Hip Hop Top5: Giugno 2017

 

1. Kendrick Lamar – ELEMENT.:

Quarto disco solista dell’Mc (con la ‘M’ maiuscola) di Compton, intitolato “DAMN.”, che raffigura l’afflizione dell’artista già dal proprio sguardo in copertina e sotto una luce molto più ‘umana’. Ciò che più sorprende è il completo cambio di prospettiva apportato rispetto al precedente album, ‘To Pimp A Butterfly’, come si deduce inizialmente dalla prima traccia, ‘BLOOD.’, con umore cupo, malinconia ed introspezione. Non manca di certo una vena polemica rappresentata attraverso i riferimenti ad una piccola parte di notiziario della Fox, nel quale fu criticato a suo tempo dopo l’uscita di ‘Alright’, a cui risponde verbalmente violento nella traccia del singolo precedente, ‘DNA.’. Non mancano ospiti ad arricchire il quadro e a dar varietà al disco, attraverso le produzioni,  con nomi come Antony “Top Dawg” Tiffith, Dj Dahi, Mike Will Made It, Soundwave, Zacari e Kid Capri (!). Inoltre, come da suo solito, il tutto prende più colore con l’intervento di musicisti del calibro di Thundercat, Kamasi Washington e Terrence Martin, ai quali si uniscono i vari Matt Schaeffer, l’immancabile Anna Wise ed il giovane Steve Lacy.

 

2. Oddisee – Like Really | A COLORS SHOW:

Amir Mohamed el Khalifa è un rapper e producer originario di Washington D.C. attivo ormai da una decade. Seppure sia da tanto sulla scena e ne abbia le capacità, solo nel 2015 ricevette una notevole visibilità attraverso il disco ‘The Good Fight’, a cui a distanza di due anni seguitò il suo ultimo lavoro ‘The Iceberg’ (durante i quali ha pubblicato ‘The Odd Tape’, un progetto strumentale in cui poter apprezzare tutte le influenze che Oddisee ha potuto assorbire dal Jazz). Le produzioni del disco sono accompagnate, come suo solito, da ricalchi di una live band, con cui condivide anche i propri tour. Questa combinazione permette di respirare a pieni polmoni composizioni intrise di ritmi funk, soul e jazz; pur mantenendo una certa coerenza, garantita dall’omogeneità delle produzioni di Oddisee. In ultima analisi. Oddisee in ‘The Iceberg’ riesce a fondere insieme tutti i suoi tratti comuni. Il risultato è un disco piacevole, apprezzabile anche da un possibile ascoltatore casuale.

 

3. Buddy & Kaytranada – Ocean & Montana [FullEp]:

Un Ep perfettamente riuscito. Prima esperienza collaborativa tra il rapper di Compton ‘Buddy’ ed il sempre più apprezzato produttore ‘Kaytranada’. L’unione dei due componenti rusulta tanto fresca quanto attuale; senza però inseguire troppo i trend odierni. Buddy è sicuramente uno che a livello di flow sa il fatto proprio.

 

4. Evidence – Throw It All Away (Official Video):

Il rapper losangelino , membro dello storico gruppo ‘Dilated People’, assieme a Rakaa e Dj Babu (from Beat Junkies), torna sulla scena col nuovo singolo ‘Throw it all away’ prodotta dal fraterno, non che storico compagno di avventure, Alchemist, col quale forma il duo ‘Step Brother’. Il suo ritorno è fatto in grande stile, come il brano dimostra, sottolineata soprattutto dalla lunga assenza di sei anni dopo il suo ultimo lavoro ufficiale ‘Cat & Dogs’. Non è ancora nota la data di uscita del nuovo album di Evidence, ma sembra chiaro che l’Mc di Los Angeles sia a lavoro per il rilascio imminente di un nuovo progetto.

 

5. Showbiz & A.G. – Take It Back EP:

Conosciuti come un duo hip-hop statunitense provenienti dal Bronx, New York City, Showbiz è un beatmaker, mentre A.G. (abbreviazione di Andrè the Giant) è un rapper. Il loro debutto risale al 1990 su un progetto di Lord FInesse, dal titolo Funky Technician. Entrambi membri della storica crew D.I.T.C. (Diggin’ in the crates crew) assieme a Finesse, Diamond D, Fat Joe, Big L, O.C. e Buckwild. Il duo esordisce sul panorama mondiale con l’uscita ufficiale dell’Ep ‘Soul Clap’, pubblicato nel 1992, seguito poco dopo, lo stesso anno, dal disco di debutto ‘Runaway Slave’. Il disco che invece raggiunge la maturità del gruppo arriva nel 1995, con un cambio di tonalità; entra infatti a far parte della scenografia musicale un suono dal timbro più scuro rispetto al precedente: ‘Goodfellas’. Le collaborazioni su questo album sono di D-Flow, Lord Finesse, Dj Premier, Roc Raida, Dres, Method Man e Diamond D.

 

 

Nicholas Zomparelli

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy