Cookie Policy

Hip Hop Top5: Maggio 2017

by • 26 Maggio 2017 • ConcretaMusic, evidenza, HIP HOP TOP5, newsComments (0)743

Hip Hop Top5: Maggio 2017

 

1.  Gift Of Gab + A.F.R.O. + R.A. the Rugged Man – “Freedom From Flowing”

Singolo estratto dall’Ep “Rejoice! Rappers Are Rapping Again!!” – un Free Ep- che fa da anticipazione al quarto album solista dell’Mc Gift Of Gab, cantante del duo Blackalicious (assieme al Dj Chief Xcel) nonchè anche parte del gruppo The Mighty Underdogs (spalleggiato da Lateef The Truthspeaker dei Latyrx e dal produttore dei Crown City Rockers Headnodic). L’Ep ha lo scopo di promuovere il progetto intrapreso dall’Mc di Sacramento, ovvero un proponimento di crowdfunding avviato in collaborazione con la piattaforma Patreon. Il singolo vede la collaborazione di altri due Mc dello stesso calibro; uno ormai veterano della scena, R.A. the Rugged Man, e l’altro una nuova e promettentissima leva, A.F.R.O.; trio di luminari dell’HipHop underground dalla costa Est a quella Ovest.

 

2. Dj Shadow feat. Nas – Systematic

Systematic è il nome del brano che vede per la prima volta collaborare Dj Shadow assieme all’Mc Nas. Questo singolo è stato rilasciato durante la season premiere, sul canale americano HBO, della serie televisiva “Silicon Valley”. E’ la prima traccia ufficiale ad uscire dopo il rilascio del suo ultimo album, “The Mountain Will Fall”; rilasciato lo scorso anno per “Mass Appeal Records”. La primavera è stata impegnativa per lo storico Dj e produttore californiano; ha infatti fatto la sua quinta apparizione in tutta la sua carriera sul palco del festival di Coachella. Shadow ha annunciato che lancerà un proprio KCRW show chiamato “Find, Share, Rewind”, che andrà in onda il primo sabato di ogni mese alle dieci di sera, sulla stazione radiofonica nazionale KCRW.

 

3. Vinnie Paz – “Nineteen Ninety Three”

Giunto alla quarta fatica da solista, Vinnie Paz ha saggiamente abbandonato gli eccessi allegorici di facciata, il cui stridio ha iniziato gradualmente a farsi sentire con la rudezza acquisita dal suo impianto lirico una volta completata la transizione da ologramma verbale dei primi Jedi Mind Tricks alla sua attuale forma. Lasciandosi alle spalle le metaforiche lande ghiacciate di “Season of the Assassin” e le sterminate pianure desertiche del “…Serengeti”, il rapper di origini agrigentine ha fatto ritorno ad una dimensione più domestica e terrena, elevando la bottega all’angolo della strada pulpito per elargire alle masse i suoi ruvidi vangeli della strada. Con l’aiuto di Dj Eclipse, Vinnie completa la traccia, alla Eric B. & Rakim, omaggiando l’era che l’ha formato come Mc. Tratto dal disco “The Cornerstone Of The Corner Store”.

 

4. FFIUME – LA EFFE

The Irhu Experience è il sesto album di FFiume, carico di significati, di cui alcuni espliciti ed altri impliciti. Il titolo del disco oltre a far da omaggio al produttore che ha fortino quasi tutte le strumentali del disco, fa anche riferimento al verbo giapponese, “iru”, che significa “essere”. Il disco è un intreccio di immagini ed emozioni che si mescolano assime, come quelle di amore e morte, quelle della speranza e ricordi o per esempio la celebrazione del dono della musica. Il disco vede la partecipazione di altri personaggi oltre al produttore Irhu; infatti alcune produzioni sono state curate del suo vecchio compagno di viaggio Folto Caruso (con cui aveva collaborato sul precedente album intitolato “The Folto Caruso Ensemble”). Fa la proprio apparizione anche Dj Herrera ed il giovane produce Nico P. La partecipazione di GSQ arricchisce con colori mediterranei i ritornelli cantati di FF, che trova compagnia anche in un altro liricista, con cui ha già avuto modo di collaborare, ovvero O.P. dal gruppo Bananaspliff. Indimenticabile la chiusura del disco finemente curata dal giradischi di Dj Spass.

 

5. KRS-One – The World Is MIND

KRS, leggenda lirica, rilascia il suo ultimo disco “The World Is Mind”. Sembra volerci riportare al Boom Bap e ricalca il proprio percorso attraverso pezzi come ‘Raw BEAT’ ed il tributo ai graffiti ‘Out for Fame’ (come già face nel suo primo disco solista). Inoltre Chris vuole attraverso questo Lp celebrare il clique sudafricano in “Keep it Clicking” e condividere l’antica saggezza appresa sulla traccia “The World Is Mind”. Altro Banger della leggenda HipHop. Le produzioni delle quindici tracce sono a cura Mlody, Dj Desue, Paul Laffree, Steez, PredatorPrime e dello stesso KRS One.

 

 

Nicholas Zomparelli

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy