Privacy Policy
Black Elephant Four Hills 2018

I Black Elephant vincono la terza edizione del Four Hills. Emanuele Casu MVP del torneo

by • 9 giugno 2018 • Playground, TimeOutComments (0)725

panoramica four hills 2018Sabato 9 giugno si è disputata al Parco “Piazza delle Stelle” di Roncolo (Quattro Castella) la Terza edizione del Four Hills Tournament, il torneo 3vs3 organizzato dal Basket Matildico in collaborazione con Triple.

16 squadre si sono date battaglia in un caldissimo pomeriggio a colpi di schiacciate e splendidi canestri e ad avere la meglio per il secondo anno consecutivo sono i “Black Elephant” di capitan Olivi a spuntarla in finale sugli “Airball”. La formula del torneo prevede 4 gironi all’italiana da 4 squadre ciascuna. A passare il turno sono le prime 2 squadre classificate per ogni girone che si incontreranno poi nei quarti di finale con le classiche sfide incrociate. Le partite finiscono, o allo scadere dei 10 minuti di tempo massimo, o quando una delle due squadre arriva a 31 punti realizzati. Il sorteggio ha deciso per i seguenti gironi:

 

SQUADRE GIRONE A:

PROSTATIKOS:

Domenichini Mattia (cap)

Bizzocchi Luca

Franzini Alberto

Tognato Nicholas

 

PORTLAND TRAIN BRAZZERS:

Manzotti Marco (Cap)

Ferretti Paolo

Marconi Gabriele

Rustichelli Gabriele

Tegoni Marcello

 

#NOISTIAMOCONDIAS:

Cerlini Fabio (Cap)

Dias Matteo

Lavaggi Lorenzo

Pasquali Alessandro

Bondioli Pietro

 

BRAZZERS:

Benevelli Simone (Cap)

Penserini Davide    

Paroli Riccardo

Thomas Aguzzoli

Guatteri Simone

 

SQUADRE GIRONE B:

BLACK ELEPHANT:

Olivi Michele (Cap)

Mazzi Filippo

Levinskis Evaldas

Acosta Andres

Colacicco Andrea

 

I POETI:

Garuti Emanuele (Cap)

Montagni Marco

Cannata Alessandro

Belli Francesco

Messelmani Hamza

 

PANAPPA:

Rosselli Federico (Cap)

Zecchetti Filippo

Zecchetti Matteo

Lorenzani Gabriele

Vasirani Lorenzo

 

CSKALARISSA:

Canovi Andrea (Cap)

Foralli Matteo

Mancini Leonardo

Bertoldi Nicolas

Barozzi Nicolò

 

SQUADRE GIRONE C:

BAGNOLO CAVS:

Clemente Luca (Cap)

Vergai Davide

Bigliardi Marco

Bonezzi Matteo

 

AMICI DI MARIA DE FILIPPI:

Frigui Enrico (Cap)

Ghidoni Edoardo

Guidetti Fabio

Pettenati Francesco

 

ARANCIA MECCANICA:

Luppi Giuseppe (Cap)

Franzoni Giovanni

Capelli Fabio

Ghiraldini Paolo

 

TIMBALLO TEAM:

Campani Federico (Cap)

Carloni Nicolò

Di Palma Matteo

SQUADRE GIRONE D:

HANGOVER:

Davoli Michael (Cap)

Hasa Suleyman

De Vizzi Francesco

Maggiali Alessandro

 

AIRBALL:

Incerti Stefano (Cap)

Vezzosi Michele

Orlandini Filippo

Casu Emanuele

Temuri Matureli

 

PHOENIX CAVRIAGO:

Iotti Simone (Cap)

Barbieri Daniele

Rossi Davide

Talami Fabio

 

MINARDIS:

Minardi Federico (Cap)

Minardi Samuele

Minardi Gabriele

Minardi Marco

 

Nel girone A ad avere la meglio sono i #noistiamoconDias, con appunto Matteo Dias sugli scudi, mentre i Brazzers di capitan Benevelli si qualificano ai quarti di finale con una buona seconda posizione.

Il girone B vede i Black Elephant causa anche qualche problema fisico un po’ in difficolta, ma con Acosta in grande giornata riescono a raggiungere la seconda posizione dietro ai giovani ragazzi di Cavriago dei Panappa.

Molto equilibrio nel gruppo C con Arancia meccanica e Amici di Maria de Filippi  che si qualificano come prima e seconda, eliminando un po’ a sorpresa i ragazzi dei Bagnolo Cavs.

Il gruppo D ha come dominatori gli Airball che a punteggio pieno passano il turno grazie ai voli sopra il ferro di Casu, ma gli Hangover non si lasciano sorprendere e riescono ad acciuffare un ottimo secondo posto.

 

QUARTI DI FINALE:

#NOISTIAMOCONDIAS – BLACKELEPHANT   

ARANCIA MECCANICA – HANGOVER  

BRAZZERS – PANAPPA

AMICI DI MARIA DE FILIPPI – AIRBALL

 

Nei quarti di finale i Black Elephant si sbarazzano agevolmente dei #noistiamocondias, che non riescono a ripetere le prestazioni della fase a gironi e vengono travolti da un dominante Levinskis. Più equilibrato il secondo quarto di finale , quello che vede gli Hangover battere in un finale punto a punto Arancia Meccanica con le bombe di Davoli. Bene anche i Brazzers che trascinati dal giovane Under 18 Aguzzoli e dalle bombe dei compagni, sorprendono i Panappa con Zecchetti Matteo ultimo a mollare. Nell’ultimo quarto di finale gli Airball vincono facilmente sugli amici di Maria de Filippi di un buon Guidetti.hangover four hills 2018

 

SEMIFINALI:

BLACK ELEPHANT – HANGOVER  27-12

BRAZZERS – AIRBALL  13-19

 

Le due semifinali hanno andamento completamente opposto. Nella prima i Black Elephant trascinati dal solito Levinskis, soffrono i primi minuti, ma poi si sciolgono e dominano di Hangover.

Nella seconda invece assistiamo auna partita molto equilibrata in cui Incerti e compagni hanno la meglio sui Brazzers di Benevelli sobrazzers four hills 2018lo nel finale e si conquistano meritatamente la Finalissima.

 

FINALE 3°-4° POSTO:

HANGOVER – BRAZZERS 19-23

Nella finalina 3°-4° posto sono i Brazzers ad uscire vincenti al mini overtime; in una battaglia punto a punto in cui non sono mancate tensioni e polemiche Benevelli e compagni riescono a conquistare un ottimo 3° posto.

 

FINALE 1°-2° POSTO:airball four hills 2018

BLACK ELEPHANT – AIRBALL 22-14

 

Finale di ottimo livello quella tra Black Elephant e Airball. Partita abbastanza equilibrata, con i primi fanno valere la maggior classe ed esperienza, ma onore comunque anche ai vinti per l’ottimo torneo disputato, in cui solo all’ultimo si sono dovuti arrendere

 

MVP DEL TORNEO: CASU EMANUELEemanuele casu four hills

TROFEO TRIPLE (Gara del tiro da 3 punti)

 

Nella gara del tiro da 3 punti si sfidano un “bombarolo” per ogni squadra con 15 tiri a testa divisi su 5 posizioni. Per rendere la competizione un po’ meno individuale, saranno i compagni di squadra a passare la palla ad ogni tiratore. I giocatori si sfidano sulle 2 metà campo. Tempo massimo 1 minuto, in caso di parità passano quelli con il tempo migliore. Si parte in 16, poi dopo il primo turno rimangono gli 8 che segnano più triple e così via a dimezzare fino alla finale a 2. qualificano alla fase finale.

 

Fase di qualificazione:

  • Domenichini Mattia (Prostatikos)
  • Manzotti Marco (Portland Trail Brazzers)
  • Dias Matteo (#noistiamoconDias)
  • Paroli Riccardo (Brazzers)
  • Acosta Andres (Black Elephant)
  • Cannata Alessandro (I Poeti)
  • Lorenzani Gabriele (Panappa)
  • Canovi Andrea (CSKALarissa)
  • Vergai Davide (Bagnolo Cavs)
  • Frigui Enrico (Amici di Maria De Filippi)
  • Franzoni Giovanni (Arancia Meccanica)
  • Carloni Nicolò (Timballo Team)
  • Davoli Michael (Hangover)
  • Temuri Matureli (Airball)
  • Barbieri Daniele (Phoenix Cavriago)
  • Minardi Samuele (Minardis)

 

terna arbitrale four hills 2018Dopo un primo turno di ottima qualità in cui tutti i ragazzi tirano con ottime percentuali, man mano che si avanza con i turni la tensione e la stanchezza fan si che le percentuali si abbassino per quasi tutti i tiratori. In finale arrivano Vergai Davide e Temuri Matureli che si qualificano dopo 2 grandi testa a testa con Cannata e Manzotti. Il duello finale si gioca sul filo dell’equilibrio e il punteggio conclusivo è di 6 canestri a testa su 15 tentativi, ma Temuri si aggiudica il premio per soli 3 secondi in meno dell’avversario.

Un ringraziamento speciale è dovuto anche agli arbitri Bigliardi Stefano, Maffezzoli Franco e Bertolini Matteo per la disponibilità; per l’organizzazione del torneo un grazie ai ragazzi del Basket Matildico, ai fratelli Fontana dei Triple, agli sponsor Autocarrozzeria Val d’Enza e BPER, al Conad di San Polo d’Enza che ha gentilmente offerto la propria attrezzatura e le bevande per l’angolo Bar del torneo e come ultimo, ma non per importanza, a tutti gli atleti per la correttezza e la professionalità. Un arrivederci al prossimo anno per la quarta edizione.

 

Andrea Bigliardi

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy