Cookie Policy
urlo cvd

Il CVD vince, l’Olimpia ai playout

by • 5 Maggio 2018 • Serie C Silver, TimeOutComments (0)561

Serie C Silver 

CVD Basket Casalecchio – Olimpia Castello 77 – 72 d2ts

(9-18/28-30/45-42/59-59/68-68)

 

 

CVD: Ballanti ne, Dawson 13, Trois 9, Masetti 1, Sighinolfi 11, Penna 7, Fuzzi 9, Taddei 2, Santilli 25, Falzetti, Lelli, Allenatore Lanzoni

Olimpia Castello: Firmiani 2, Bonetti ne, Dall’Osso 8, Pedini 8, Beccaletto 9, Cavina 1, Zambrini 14, Pellacani 3, Lugli 14, Zuffa ne, Governatori 8, Sabatani 7, Allenatore Martinelli

Arbitri: Forni e Fichera

 

Al Cabral va in scena quella che a tutti gli effetti è una sfida salvezza, con entrambe le formazioni bisognose di una vittoria per evitare i play-out. L’inizio è titubante da entrambe le parti, con Sighinolfi e Dall’Osso che inaugurano le marcature, portando a un primo momento di apparente parità. Gli ospiti provano subito la fuga, trascinati da Lugli e di nuovo da Dall’Osso (5 e 6 punti a testa nel periodo), che conquistano il vantaggio per i propri, arrivando a doppiare gli avversari a fine quarto, sul 9-18.

Nel secondo quarto il CVD si riprende, ricucendo il margine di svantaggio grazie alle triple di Fuzzi e Sighinolfi. Per Castello è Zambrini a tenere le redini dell’attacco, firmando 7 punti nel quarto. Nel complesso i padroni di casa riescono nel proprio intento, riavvicinandosi fino al -2, con il canestro di Dawson che fissa il punteggio della prima metà di gara sul 28-30.

Nel terzo quarto per il CVD sale in cattedra Santilli, che mette a referto 8 punti nel periodo, coadiuvati dai 5 di Dawson, che valgono ai padroni di casa il primo vantaggio dal 3-2 iniziale. Il terzo quarto finisce sul 45-42.

Nell’ultimo quarto il ritmo è frenetico, da entrambe le parti. Per i padroni di casa sono nuovamente Santilli e Dawson e principali terminali offensivi (segnando 10 dei 14 punti per il CVD), mentre sono Sabatani e Zambrini a tenere gli ospiti aggrappati alla partita. Un 2/2 dalla lunetta di Santilli vale il +3 ai padroni di casa, ma Sabatani pareggia la partita con una tripla tirata abbondantemente da oltre l’arco, rendendo necessario un supplementare.

Nel primo supplementare Santilli ricomincia da dove aveva interrotto, continuando a punire gli ospiti dalla lunetta (100% per lui a gioco fermo) e mettendo a referto i primi 4 punti per i suoi. Per gli ospiti sono di nuovo Sabatani e Zambrini a far girare l’attacco, conquistando il +1 sul 63-64. Penna si guadagna il fallo, ma non è in grado di tirare i liberi, per i quali viene chiamato in causa Masetti, seduto da diverso tempo, che segna 1/2, pareggiando nuovamente la partita. Prima Lugli e poi Beccaletto portano gli ospiti sul +2, ma la risposta di Trois (anche lui pescato dalla panchina dopo diverso tempo) si fa trovare pronta e il vantaggio ospite è sempre fugace. I tentativi di entrambe le formazioni sono inutili e si finisce nuovamente in parità, sul 68-68.

Nel secondo supplementare la fatica inizia a farsi sentire e, dopo un parziale di 4-4, una tripla di Sighinolfi rompe definitivamente gli indugi, regalando il +3 ai padroni di casa, perfezionato a +5 da 2 liberi di Trois, che fissano il punteggio sul definitivo 77-72.

Per i padroni di casa la stagione finisce qua, avendo questi conquistato la salvezza, Olimpia Castello, invece, i playout, da disputare, con il fattore campo a proprio vantaggio, contro Imola.

 

 

Ludovico Taddei

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy