Cookie Policy

IL DERBY SORRIDE A MAGRETA: ALTRO K.O. PER FORMIGINE

by • 16 Gennaio 2014 • TimeOutComments (0)1141

 

 

 

Campionato di Pallacanestro Maschile Prima Divisione Girone D

PGS Smile Formigine – ASD Magreta 63-72

 

 

I tabellini

PGS: Barbolini 22, Tavolaro, Palladini 4, Ferraboschi 3, Nazzaro, Barbieri 8, Borghi 2, Tancredi 9, Lelli, Fiorini 15. Coach: Gibellini

Magreta: Turco 14, Leoni 16, Ballestrazzi 2, Morelli 15, Frigieri 9, Barbieri 2, Bertoni 12, Giuri 2, Martelli.  Coach: Marcheselli.

Parziali: n.p.

Arbitri: Gregorio e Vizzini

 

 

PGS Formigine 2013-2014In un Palacavazzuti che finalmente si toglie definitivamente l’appellativo di “Palaghiaccio”, va in scena il derby del comune di Formigine, con i “frazionari” di Magreta che espugnano il campo di Formigine.

Il match subito sembra indirizzato in senso opposto, quando la PGS grazie a buoni ritmi iniziali (ottime percentuali al tiro di Fiorini e Barbolini unite a rapidi e efficaci contropiedi) riesce a portarsi dopo 7’ anche a 14 lunghezze di vantaggio (22-8), andando a colpire gli ospiti che impiegano 5 minuti a entrare in ritmo partita.

Dopo un inizio partita, in cui un’aggressiva e asfissiante zona 2-3 aveva costretto Magreta a giungere a tiri difficili o a palle perse, gli ospiti prendono le misure e chiudono il quarto sotto 22-16.

Il secondo quarto inizia nello stesso modo in cui era finito il precedente, con Magreta che riesce a punire la viavia calante difesa dei padroni di casa e con questi ultimi letteralmente “fermi” e privi di brio e inventiva offensiva nella metà campo opposta; nonostante ciò, Formigine riesce a rimanere avanti sino a due minuti dal termine, quando l’energia e l’atletismo di Turco e Frigieri portano gli ospiti anche sul +4. Si va al riposo sul +1 Magreta, in virtù del canestro da 3 sulla sirena di Barbolini.

Nella ripresa Gibellini decide di passare alla difesa a uomo, nella speranza che essi portino ad un miglioramento nel fondamentale del tagliafuori, spina nel fianco della difesa formiginese sul finire di primo tempo che aveva portato gli ospiti a godere di numerosi extrapossessi; la scelta si rivela putroppo insoddisfacente e “dannosa”, in quanto non solo la superiorità atletica dei magretesi sotto le plance non viene arginata, ma permette a questi ultimi di costriuire tiri più facili per i suoi lunghi, che in particolare con Leoni e Morelli riescono a scavare un mini break, che risulterà essere incolmabile.

L’ultimo quarto, nonostante il ritorno a zona dei padroni di casa, è amministrazione per Magreta, in virtù anche di banali palle perse nella metà campo offensiva da parte dei biancoblu (arrivati anche sul – 3): nei minuti finali Formigine compie fallo sistematico, Magreta è imprecisa dalla linea della carità ma Formigine a rimbalzo lo è ancora meno.

Game, set and match e 2 punti a Magreta.

(si ringrazia l’ass.Magreta nelle persone di Ferretti Eugenio e Setti Martina per aver sopperito all’assenza degli ufficiali di campo locali)

 

Alessandro Gibellini

 

 

Clicca su TimeOut & TimeOut Nba e diventa fan della pagina su Facebook :-)

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy