Privacy Policy
Fanfulla-Modena

Il Modena non si ferma più: 2-1 al Fanfulla in trasferta e +6 sui lombardi

by • 4 novembre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)251

Il Modena conquista un’altra vittoria (la settima in otto gare) nello scontro diretto sul campo del Fanfulla (1-2) e si porta a +6 sulla squadra lodigiana, allungando ancora in classifica. I canarini, ora a quota 22 in graduatoria, passano subito in vantaggio con Lauria (8′), schierato in attacco al posto dell’indisponibile Ferrario. Il Fanfulla, autore di un’ottima gara, avendo messo più volte in difficoltà la difesa del Modena, trova il pari al 31′ con Barzotti. Nella ripresa, Montella (58′) firma il gol decisivo di testa su calcio d’angolo, regalando un altro importante successo ai gialli, che torneranno in campo al Braglia sabato prossimo (ore 14.30) contro il Fiorenzuola.

 

 

FANFULLA-MODENA 1-2

Reti: 8′ Lauria (M), 31′ Barzotti (F), 58′ Montella (M).

FANFULLA (4-3-3): Colnaghi; Premoli, Luoni (75′ Romano), Patrini, Diana (90′ Galazzi); Laribi (63′ Palmieri), Rossi, Brognoli; Fall, Barzotti, Radaelli (67′ Arodi). A disposizione: Criscione, Zanoni, Grecchi, Cappato, Reali. Allenatore: Andrea Ciceri.

MODENA (4-2-3-1): Dieye; Ndoj, Dierna, Perna, Zanoni; Pettarin (63′ Loviso), Rabiu; Montella (86′ Bellini), Boscolo Papo, Baldazzi (77′ Sansovini); Lauria (60′ Gozzi). A disposizione: Piras, Cortinovis, Pettinà, Messori, Falanelli. Allenatore: Luigi Apolloni.

Arbitro: Sig. Galipò di Firenze (Assistenti: De Cristofaro-Cravotta).

Note: Ammoniti: Montella (M), Laribi (F), Diana (F).

 

La partita

Per il secondo scontro diretto consecutivo, dopo quello vinto 4-2 contro il Crema, Apolloni conferma il consueto 4-2-3-1, ma deve rinunciare a bomber Ferrario, nemmeno in panchina a causa dei problemi fisici che gli hanno impedito di allenarsi con regolarità in settimana. Al suo posto gioca Lauria, dietro al quale viene confermato il terzetto di trequartisti composto dagli esterni Montella e Baldazzi e da Boscolo Papo. In mezzo al campo, Rabiu è affiancato da Pettarin, preferito nuovamente a Loviso. Dietro, a protezione di Dieye, i terzini Ndoj e Zanoni supportano i centrali Dierna e Perna. Il Fanfulla, secondo in classifica a -3 dai gialli, risponde con un 4-3-3 in cui il tridente è composto da Fall, Barzotti e Radaelli.

Allo stadio Dossenina di Lodi, il Modena spinge subito sull’acceleratore e non sembra sentire la mancanza di Ferrario: dopo 8 minuti, il suo sostituto, Lauria, riceve al limite dell’area da Pettarin e calcia di sinistro, battendo Colnaghi con un preciso diagonale e trovando, così, la sua prima rete stagionale. Dopo essere passato in vantaggio, però, il Modena si abbassa troppo e il Fanfulla comincia a spingere, sfruttando soprattutto le corsie laterali dove Fall, prima a destra e poi a sinistra, mette in difficoltà i terzini canarini. Al 18′, il Fanfulla va vicino al pareggio su punizione, ma la conclusione di Rossi viene respinta da Dieye. Al 31′, arriva il pareggio dei padroni di casa: ancora una punizione dalla destra di Rossi viene deviata in rete da Barzotti, lasciato libero in area dai difensori canarini e bravo a battere di testa Dieye. Sul finire di tempo, i lombardi hanno un’occasione clamorosa per passare in vantaggio: al 38′, Fall, liberato in area da un assist dalla sinistra, su errore di Dierna, si trova a tu per tu con Dieye da pochi passi, ma centra il portiere canarino, bravo a bloccare in due tempi.

Nella ripresa, i ritmi si abbassano, ma è sempre in Fanfulla a fare la partita e a rendersi pericoloso con tiri dalla distanza e su calcio piazzato. Prima, al 53′, Laribi calcia da fuori, ma Dieye devia in corner, poi, due minuti dopo, Brognoli manda alto su calcio d’angolo. Il Modena sembra in difficoltà, ma nel momento migliore del Fanfulla arriva il gol dei canarini: al 58′, su corner dalla destra, Montella salta più in alto di tutti e batte Colnaghi riportando in vantaggio i gialli. Passato in vantaggio, Apolloni si copre, inserendo prima Gozzi per Lauria, passando al 3-5-2 e poi Loviso per Pettarin, con l’esperto centrocampista che si posiziona davanti alla difesa. La partita torna ad infiammarsi. Prima, al 68′, Montella ha l’occasione per firmare la doppietta personale, ma, dopo essersi involato in contropiede, fallisce clamorosamente la conclusione a tu per tu con Colnaghi, poi, quattro minuti più tardi, Diana si trova solo davanti a Dieye, tra i migliori oggi, che gli chiude la porta salvando ancora il risultato. Nel finale, c’è spazio anche per Sansovini e Bellini al posto dei generosi Baldazzi e Montella, ma, nonostante la spinta del Fanfulla, che fino alla fine cerca il pareggio, la gara termina sul punteggio di 1-2 e i canarini allungano a +6 sui lombardi, che rimangono secondi in classifica.

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy