Cookie Policy

Il Modena torna al successo: 2-1 alla Pergolettese e +5 in classifica

by • 16 Dicembre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)108

Il Modena si porta a 5 punti di vantaggio sulla Pergolettese, battendo per 2-1 i lombardi nello scontro diretto. A decidere la gara i gol di Ferrario e Baldazzi, mentre nel finale accorcia per gli ospiti Piras, subentrato nella ripresa. La settimana prossima i canarini saranno impegnati sul campo del San Marino.

 

MODENA-PERGOLETTESE 2-1

Reti: 15′ Ferrario (M), 72′ Baldazzi (M), 90′ Piras (P).

MODENA (4-3-3): Dieye; Ndoj, Dierna, Perna, Zanoni (78′ Magliozzi); Boscolo Papo, Loviso (70′ Pettarin), Messori; Sansovini (59′ Baldazzi), Ferrario (85′ Ferretti), Montella (83′ Berni). A disposizione: Piras, Bellini, Duca, Gerace. Allenatore: Luigi Apolloni.

PERGOLETTESE (4-3-3): Stucchi; Fanti (85′ Russo), Fabbro, Lucenti, Villa; Muchetti (60′ Piras), Manzoni (75′ Bithiene), Cazzamalli (69′ Panatti); Franchi, Okyere, Morello. A disposizione: Chiovenda, Bakayoko, Manfroni, Sofia. Allenatore: Matteo Contini.

Arbitro: Sig. Bertoni di Lucca (Assistenti: Angileri-Robustelli).

Note: Ammoniti: Franchi (P), Ndoj (M), Baldazzi (M), Manzoni (P).

 

La partita

Per lo scontro diretto contro la Pergolettese, Apolloni conferma il consueto 4-3-3 e opta per il tridente composto dagli esterni Sansovini e Montella e dall’unica punta Ferrario, ex della gara. In cabina di regia, spazio per Loviso, ai cui fianchi operano Messori e Boscolo Papo. Dietro, a protezione di Dieye, Dierna, al rientro dopo la squalifica, affianca Perna, mentre sulle corsie laterali giocano a destra Ndoj e a sinistra Zanoni. La Pergolettese di mister Contini risponde con un modulo speculare, in cui, in avanti, gli esterni Franchi e Morello supportano l’attaccante Okyere.

In un primo tempo avaro di emozioni, è la Pergolettese a partire meglio: al 4′, Franchi calcia in porta su punizione e Dieye devia in corner. Sul corner seguente, Cazzamalli colpisce di testa, ma la palla termina di poco fuori. Alla prima vera occasione da gol, se si esclude una conclusione dal limite di Montella, respinta da Stucchi, il Modena passa in vantaggio al 15′. Messori calcia da fuori area, Stucchi risponde in tuffo, ma Ferrario è pronto a insaccare un facile tap-in da pochi passi, firmando l’1-0 e il suo decimo gol in campionato. Dopo l’1-0, il Modena cerca di gestire il vantaggio, senza scoprirsi, e la Pergolettese accusa il colpo, non riuscendo più a proporsi in avanti come nei primi minuti. La prima frazione scorre via senza altre occasioni degne di nota.

Nella ripresa, i ritmi non aumentano. La prima occasione per i canarini capita sui piedi di Ferrario, che gira al volo un cross di Ndoj al 55′, ma la palla è facile preda di Stucchi. Al 66′, la Pergolettese risponde con Okyere, che manda a lato di testa, da posizione defilata, su cross dalla destra. Nel Modena entrano in successione Baldazzi per Sansovini e Pettarin per Loviso. Al 72′, arriva il raddoppio dei canarini, proprio nel momento in cui la Pergolettese stava impegnandosi col massimo sforzo alla ricerca del pareggio. Baldazzi calcia in porta direttamente da calcio piazzato dalla distanza, Stucchi si fa sorprendere commettendo un’ingenuità e la palla, calciata centralmente, varca la linea di porta per il 2-0. Tre minuti più tardi, Morello si divora l’occasione per il 2-1: su sponda di Okyere, il numero 11 ospite calcia a botta sicura a tu per tu con Dieye, ma manca incredibilmente la porta. Nelfinale, Apolloni passa al 3-5-2, inserendo Magliozzi per Zanoni, Berni per Montella e Ferretti per Ferrario, per gestire il doppio vantaggio, ma al 90′ gli ospiti accorciano le distanze con Piras, che dalla distanza sorprende Dieye. Nei cinque minuti di recupero i canarini sono, però, bravi a gestire il risultato e a portare a casa tre punti fondamentali per la classifica.

 

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy