Cookie Policy

Il Nazza si aggiudica il derby con Carpine

by • 21 Novembre 2014 • TimeOutComments (0)901

 

Campionato di Pallacanestro Maschile Prima Divisione Girone D

Nazareno Basket Carpi – ASD Carpine Basket 58-51

 

 

I tabellini

Nazareno: Di Lorenzo 1, Spasic 7, Barigazzi 6, Galloni 2, Dondi 10, Mariani, Campedelli M., Cavallotti 5, Cantarelli 20, Antonicelli 6, Campedelli G. 1. All. Barberis.

Carpine: Baetta, Belinelli, Coppola 10, Boni 4, Bonato, Silingardi 4, Ferrari 9, Guidetti 8, Arletti 12, Teotto 4. All. Lugli

Parziali: 21-16, 32-30, 36-41

Arbitri: Toksoy e De Santis

 

US Carpine Prima DivisioneE’ inutile cercare di nasconderlo: il primo derby tra Nazareno e Carpine è un evento e, nonostante si giochi in Prima Divisione, l’attesa era grande e la concitazione assai rumorosa. La prima cosa che salta all’occhio è la clamorosa differenza di età delle due squadre: il Nazareno schiera un ’95, un ’98 e una decina tra ’96 e ’97. La Carpine può contare su una gamma che va dal ’69 al ’93, molti dei quali ex-nazareni. Il che aggiunge molto pepe. L’avvio è favorevole al Nazza, con un super Cantarelli che mette alle corde i rossi, aggrappati alla partita soprattutto grazie ai tiri liberi, statistica che tuttavia, per entrambe le squadre, al 40′ scricchiolerà come una pista da ballo fatta con il pane carasau (10/27 Nazareno e 12/28 Carpine). Poi però, nel secondo quarto, gli ospiti si risvegliano e piazzano un piccolo contro-break che manda le squadre all’intervallo praticamente in parità. E stavolta, a tenere in linea di galleggiamento i padroni sono le triple, di Andrea Dondi e del solito Cantarelli. Si torna dagli spogliatoi con la Carpine che blinda la difesa e i biancoblù che si scervellano sul come scardinarla. Non è una fase esaltante per il gioco, ma gli ospiti riescono ad effettuare il sorpasso (+5). A questo punto potrebbe accadere che le truppe locali si squagliassero come la neve al sole, e invece il Generalissimo Barbi riesce a riorganizzarle e ridare morale ai soldati: Cantarelli e Barigazzi infilano da lontano, Antonicelli non trema dalla lunetta, Spasic è un gladiatore e fa la sua parte come sempre. Morale: il Nazareno recupera e mette agli atti la seconda vittoria su due partite.

 

Marco Barigazzi

 

 

Iscriviti a  TimeOut & TimeOut Nba e seguici su Facebook :-)

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy