Cookie Policy

Il Primo Re – di Matteo Rovere (2019)

by • 8 Febbraio 2019 • ConcretaMovie, evidenzaComments (0)103

Romolo e Remo. Il mito crudo e violento della fondazione di Roma. La genesi di un impero fondato su sangue fuoco e cenere, secondo il volere degli dei.

Un film ambizioso Il Primo Re di Matteo Rovere, regista che, come nel precedente e riuscito Veloce come il Vento (2016), sembra essere più interessato a importare un’idea di cinema cosiddetto “internazionale” che non a sviluppare un linguaggio proprio e originale; con tutti i pro e i contro del caso.

Dal punto di vista estetico i rimandi sono infatti espliciti: Refn (Valhalla Rising), Inarritu (Revenant), Malick (The New World) fino ad arrivare allo Scorsese di Silence. Stilemi e riferimenti che non risultano realmente assimilati e rimodellati secondo una visione personale, ma “semplicemente” riprodotti con perizia e attenzione al dettaglio.

Dal latino arcaico parlato- e incredibilmente recitato- dagli attori, ai costumi all’ambientazione boschiva e palustre, ogni elemento è inserito e gestito al fine di ricreare un mondo ormai perduto fra le nebbie del tempo e della Storia ma comunque credibile.

Spogliato di qualunque afflato retorico di matrice hollywoodiana a vantaggio di una carnalità e una bestialità dei rapporti umani ben più interessanti e convincenti, il racconto risente però di una costruzione drammaturgica non altrettanto accurata.

Nonostante la bravura dell’intero cast (Alessandro Borghi, ancora una volta, eccezionale), alcuni passaggi decisivi nello sviluppo della vicenda e nell’evoluzione dei personaggi non sono infatti preparati a dovere, rendendo difficile una reale immedesimazione da parte dello spettatore.

Sfruttando al massimo le risorse a disposizione, Matteo Rovere e i suoi collaboratori- primo fra tutti il direttore della fotografia Daniele Ciprì- mettono dunque in scena uno spettacolo assolutamente credibile, coraggioso e violento ma, al contempo, indeciso e frammentario. Peccato.

.

VOTO: 6,5/10

.

Giulio Morselli

.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy