Cookie Policy

Il Sasso Marconi ferma il Modena (2-2): canarini a +4 sulla Pergolettese

by • 8 Dicembre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)143

Il Modena pareggia 2-2 sul campo del Sasso Marconi, raggiungendo quota 33 punti in classifica e vedendo ridursi a 4 lunghezze il vantaggio sulla Pergolettese seconda, vittoriosa oggi in casa del Fiorenzuola. A Sasso Marconi succede tutto nel primo tempo: i padroni di casa passano due volte in vantaggio con le reti di Barranca e Girotti, e il Modena risponde, prima, con una punizione di Loviso e, poi, con la rete di Sansovini allo scadere della prima frazione di gioco. I canarini torneranno in campo mercoledì, nel turno infrasettimanale, sul campo dell’Adrense.

 

SASSO MARCONI-MODENA 2-2

Reti: 21′ Barranca (S), 28′ Loviso (M), 30′ Girotti (S), 47′ pt. Sansovini (M).

SASSO MARCONI (4-3-3): Monari (93′ Stanzani); Mele, Alessi, Cosner, De Lucca (55′ Rustichelli); Sanzo (75′ D’Antini), Dall’Ara, Spezzani; Barranca, Girotti (36′ Garni), Tonelli. A disposizione: De Vita, Rapaj, Satalino, Betti. Allenatore: Roberto Moscariello.

MODENA (4-3-3): Dieye; Ndoj, Dierna, Perna, Zanoni (34′ Magliozzi); Boscolo Papo, Loviso, Messori; Sansovini, Ferrario (67′ Ferretti), Baldazzi. A disposizione: Piras, Berni, Gerace, Parisi, Pettarin, Bellini, Falanelli. Allenatore: Luigi Apolloni.

Arbitro: Sig. Nicolini di Brescia (Assistenti: Raus-Faini).

Note: Ammoniti: Spezzani (S), Dierna (M), Dall’Ara (S), Sansovini (M), Loviso (M), Ferretti (M), Sanzo (S), Ndoj (M), Garni (S).

 

La partita

Per la gara contro il Sasso Marconi Apolloni conferma in blocco la formazione capace di battere la Reggio Audace nel derby di domenica scorsa: nel 4-3-3 dei canarini, la difesa a protezione di Dieye è composta dai terzini Ndoj e Zanoni e dai centrali Dierna e Perna, mentre a centrocampo c’è spazio per Loviso in cabina di regia e per Boscolo Papo e Messori ai suoi lati. In avanti, l’unica punta Ferrario è supportata dagli esterni Sansovini e Baldazzi. Il Sasso Marconi risponde con uno schieramento speculare, in cui il tridente è composto da Barranca, Girotti e Tonelli. In mezzo al campo, l’ex canarino Mattia Spezzani funge da mezzala.

Allo stadio Carbonchi di Sasso Marconi il primo tempo è spettacolare e ricco di gol. Sono gli ospiti a partire meglio: già al 2′, Sansovini crossa dalla destra e Ferrario tocca per Baldazzi, che di testa manda alto da pochi passi. Al 16′, il Modena sfiora nuovamente il vantaggio: Baldazzi crossa dalla destra, Ferrario rimette in mezzo il pallone dal lato opposto dell’area di rigore e Boscolo Papo, bravo ad inserirsi e a colpire di testa, centra la traversa. Al 21′, però, alla prima vera occasione da rete della sua gara, il Sasso Marconi passa in vantaggio: Barranca è lesto nello sfruttare un’indecisione in uscita di Dieye su Girotti e a battere il portiere senegalese, firmando l’1-0. Il Modena non si scompone e nel giro di 7 minuti trova il pareggio: al 28′, Loviso, direttamente da calcio di punizione dalla distanza, batte il portiere di casa Monari. Nemmeno il tempo per i canarini di tirare un sospiro di sollievo, che il Sasso Marconi è di nuovo avanti: al 30′, cross dalla destra del solito Barranca, scatenato nella prima frazione, e Girotti di testa supera Dieye. Al 34′, nel tentativo di tenere a bada Barranca sulla corsia di destra, Apolloni decide di sostituire Zanoni con Magliozzi, che fa il suo esordio con la maglia del Modena e, poco prima dell’intervallo, i canarini trovano l’importantissima rete del pareggio. Nel secondo minuto di recupero, infatti, Loviso verticalizza per Messori, che, dalla destra, mette in mezzo per Sansovini, bravo a trovare la rete calciando sul secondo palo.

Nella ripresa, i ritmi calano notevolmente. La prima occasione per il Modena arriva al 58′: Ferrario riceve palla da Messori, si gira in area e calcia verso la porta difesa da Monari, ma il portiere di casa è bravo a respingere. Cinque minuti più tardi, brividi per i tifosi del Modena: Garni calcia in diagonale dal limite destro dell’area di rigore e la palla termina di poco a lato. Al 67′, Apolloni sostituisce Ferrario con Ferretti e al 77′, sugli sviluppi di un corner guadagnato da Messori con una bella conclusione dal limite, l’attaccante argentino sfiora la rete: su sponda di Dierna, Ferretti di testa colpisce la traversa, poi la palla rimbalza a terra e finisce tra le braccia di Monari. Grandi proteste dei canarini, secondo cui il pallone aveva varcato la linea di porta, prima di essere bloccato da Monari. Nel finale il Modena tenta di trovare il gol del vantaggio, ma non ci sono altre occasioni da rete e la gara termina sul punteggio di 2-2.

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy